Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Parchi giochi, inaugurate due nuove aree

Martedì 10 Gennaio 2023 — 17:59

Due nuove zone nei quartieri Colline e La Rosa, tavoli da ping pong a Villa Fabbricotti e all'ex Parterre e pannelli gioco vicino a piazza Attias. Quasi pronte le aree fitness della Bellana e di Antignano

di Giulia Bellaveglia

Una grande torre scivolo colorata, due altalene, una a rete e una con le sembianze di un orsetto dedicata ai piccolissimi, due molle, una a forma di lumaca e l’altra di cavallo, e un tavolo da ping pong con il necessario per giocare (racchette e palline). Sono questi i nuovi giochi che i bambini – e non solo – troveranno a disposizione negli spazi del Parco Galliano Masini (nel quartiere Colline con tre ingressi: da via Risorgimento, via Don Bosco e via Derna) grazie all’appalto “Realizzazione parchi giochi inclusivi e per attività motoria” per un totale di 181 mila euro cofinanziati dallo Stato per circa 168 mila.
“Un’attenzione continua – spiega il sindaco Luca Salvetti – che poniamo ai parchi e alle aree verdi della città. Queste attrezzature incontrano il favore di genitori e bambini di tutte le età. Il tavolo da ping pong è infatti dedicato al divertimento dei più grandi. Lasceremo qui racchette e palline, in un’apposita struttura disponibile a giorni: può anche darsi che li portino via, ma noi dobbiamo dare l’input, il segnale che se una cosa è delle collettività deve rimanere a disposizione di tutti, rispettata e curata in base al senso civico”.
Nel finanziamento rientra anche l’analoga dotazione installata al Parco Martin Luther King – quartiere La Rosa -, arricchita da una pavimentazione anti trauma. Altri tavoli da ping pong sono stati posizionati al parco di Villa Fabbricotti e al parco Sandro Pertini. In zona piazza Attias hanno invece trovato posto due pannelli gioco e un animale in gomma, mentre nei primi mesi del 2023 è prevista l’ultimazione delle aree fitness in zona Bellana e Antignano. “Pensare ad alcuni giochi dedicati anche ai grandi è fondamentale – dice l’assessora al verde pubblico Silvia Viviani – In questo modo, possono evitare di usare i giochi dei piccoli, e quindi di distruggerli. Grande importanza è stata data poi anche agli attrezzi ginnici, ai campi da basket e alle aree per gli skate per un totale di 57 zone da riqualificare, di cui 12 già ultimate. Ci piacerebbe agire su quelle che restano anche in base alle segnalazioni e alle preferenze dei cittadini”.

Condividi:

Riproduzione riservata ©