Cerca nel quotidiano:


Parte la raccolta porta a porta a Magrignano

Il sindaco, l'assessora Cepparello e l'amministratore unico di Aamps hanno incontrato i residenti. I cassonetti saranno tolti il 30 ottobre per dare tempo ai cittadini di abituarsi alla nuova modalità

venerdì 27 Settembre 2019 15:28

Mediagallery

Al via la nuova raccolta porta a porta nel Borgo di Magrignano. Da giovedì 10 ottobre Aamps, in accordo con il Comune di Livorno, proseguirà l’estensione del servizio di la raccolta differenziata. I cassonetti saranno tolti il 30 ottobre per dare tempo ai cittadini di abituarsi alla nuova modalità di conferimento dei rifiuti domestici. La notizia è stata comunicata il 26 settembre ai cittadini del Borgo, durante un incontro pubblico al Circolo Carli di Salviano, a cui hanno partecipato il sindaco Luca Salvetti, l’assessora all’ambiente e gestione rifiuti Giovanna Cepparello, l’amministratore unico di Aamps Raphael Rossi e tecnici di Aamps (foto tratta dal profilo Fb di Salvetti). Il confronto segue un altro appuntamento informativo durante il quale i cittadini sono stati informati relativamente alla modalità di raccolta. Il sindaco ha stabilito che il prossimo incontro si terrà sabato 12 ottobre alle 10, due giorni dopo l’avvio della raccolta porta a porta.
“Il Borgo di Magrignano ha grande potenzialità – ha dichiarato il sindaco Salvetti – l’amministrazione comunale si impegna a rivalutare il quartiere che ha edifici dignitosi dal punto di vista urbanistico e spazi verdi da rivalutare. Molte aree del Borgo sono ancora in mano ad una cooperativa privata e nel caso in cui si ritenga necessario effettuare operazioni urgenti che riguardano il decoro e la salute pubblica eseguiremo gli interventi e successivamente ci rivarremo sul privato”.
“Il quartiere vive una situazione problematica dal punto di vista igienico-sanitario – ha aggiunto l‘assessora Cepparello – La questione più urgente da risolvere è la gestione dell’immondizia. In questo quartiere ci sono ancora i cassonetti e purtroppo gli abitanti devono convivere con l’immondizia che viene da altre parti della città. I ratti proliferano e i luoghi di raccolta sono diventati discariche a cielo aperto. Il Comune, insieme ad Aamps, ha già iniziato interventi nelle aree pubbliche togliendo immondizia, erbacce e provvedendo ad una drastica derattizzazione. L’operazione, al momento, sta interessando via Lomi. Stiamo lavorando su due direzioni: la prima è in collaborazione con l’assessora all’urbanistica e arredo urbano, che sta cercando di capire come intervenire nelle aree inquadrate dal piano urbanistico; la seconda direzione è rivolta alle aree private, legate da vincoli che ci impediscono le operazioni di pulizia, a meno di volerle fare in danno alle cooperative private. Questo quartiere ha potenzialità incredibili, è una piccola comunità, un insieme di cittadini uniti anche in comitato”.
E’ stato Raphael Rossi a spiegare la modalità di raccolta e soprattutto la necessità di togliere i cassonetti. “Da alcune settimane – spiega l’Amministratore Rossi – stiamo attentamente monitorando tutta l’area, sia per il presidio dell’attività di raccolta dei rifiuti sia per contrastare la diffusione di ratti. Siamo pronti per proseguire con l’estensione del pap e dopo avere avvisato preventivamente i cittadini censiremo con scrupolo tutte le abitazioni per assicurarci che kit per il corretto conferimento sia disponibile a tutti. Per quanto riguarda la presenza dei topi non registriamo infestazioni nelle fognature e siamo certi che l’eliminazione dei degli accumuli stradali ne ridurrà significativamente la presenza in questi tratti. Sarà determinante la collaborazione dei cittadini con il corretto conferimento dei rifiuti, assicurandosi che i mastelli e i contenitori risultino sempre ben chiusi al momento dell’esposizione”.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.