Cerca nel quotidiano:


Passaggio di campana per il Lions Club Livorno Host

Il dr. Leonardo Giorgi prende il posto del presidente uscente avv. Gian Luca Zingoni. Il resoconto di un anno di attività

Martedì 6 Luglio 2021 — 15:28

Mediagallery

Sono 65 anni ma non li dimostra: nella bellissima location di Casale del Mare a Castiglioncello il Lions Club Livorno Host ha festeggiato la ricorrenza alla presenza del Governatore toscano Lions, dell’Assessore Viola Ferroni in rappresentanza del sindaco di Livorno e dei presidenti dei Club Rotary e Lions cittadini. La serata è iniziata con il presidente uscente avv. Gian Luca Zingoni che ha relazionato le numerose attività svolte dal Club, a cominciare dalla promozione e finanziamento della primissima (Edizione 0) versione del Mascagni Festival, alla realizzazione del progetto di riqualificazione urbana col murale Fiori di Glicine dell’Artista Ligama (ideato con la collaborazione della Galleria Uovo alla Pop e della Banca di Castagneto Carducci), regalato alla città come omaggio alle Leggi Livornine sino, grazie al Concerto Note di Natale in collaborazione con l’Associazione Sintomi di Felicità, alla raccolta di fondi e di alimenti per la Caritas. Importanti le donazioni al reparto di pediatria dell’Ospedale di Livorno per gli Ambulatori di Fibrosi Cistica e le borse di studio per l’Istituto Mascagni (Memorial Galletta) e per altri studenti individuati come meritevoli dagli Istituti Scolastici selezionati. A Pasqua infine sono state donate le uova ai piccoli degenti del reparto di pediatria.
In un anno non certo facile è stato poi ideato e finanziato il progetto pilota di insegnamento della Robotica a giovanissimi studenti elementari e l’importante proprio Premio LIONS annuale è stato legato ad un simbolo cittadino un po’ trascurato quale l’Ercole Labrone consegnandone la statuetta (realizzata con scannerizzazione e stampa 3D) al personale medico-infermieristico e sanitario dell’Ospedale di Livorno e della zona nord – ovest che ha combattuto in prima linea il Covid 19. Molti pure gli incontri e le conferenze in zoom con il Sindaco, con vari relatori sulla storia di Modigliani e sull’analisi storica della nostra bellissima Livorno ribelle nonchè sul fenomeno bit-coin. Inoltre i soci hanno partecipato alle campagne di donazione del sangue dei giovani Leo, alla raccolta degli occhiali usati ed all’acquisto di mezzi per la catena del freddo di Banco alimentare.
Infine, come capofila, il club ha lanciato il progetto Famedio “Ridoniamo loro la fama” che, coinvolgendo gli altri club di servizio cittadini e la Fondazione Livorno, ha iniziato il restauro ordinario dell’importante monumento cittadino, postando l’attenzione sui personaggi storici in esso raccolti tramite una campagna mediatica che durerà sino a metà agosto. Al termine della serata, infine, premiati per i 50 anni di appartenenza al club il Notaio Roberto Mameli e l’Ing. Alberto Gentiluomo, si è svolto il passaggio del martelletto al presidente entrante, dr. Leonardo Giorgi che ha confermato tutti gli impegni per un altro avvincente anno di servizio.

Riproduzione riservata ©