Cerca nel quotidiano:


Per Livorno un nuovo regime di aiuti alle imprese

Dalla Commissione Europea riconoscimento di area ex art. 107. Simoncini: "Fatto storico. Potremo presentare progetti e ottenere finanziamenti per tutti gli interventi nelle grandi imprese"

Venerdì 25 Marzo 2022 — 16:12

Mediagallery

Una parte importante del territorio del Comune di Livorno, tutta l’area portuale e industriale, è stata riconosciuta dalla Commissione Europea area ex art. 107 3c del Trattato sul Funzionamento dell’Unione Europea (TFUE). L’approvazione della nuova “Carta degli aiuti per l’Italia a finalità regionale 2022-2027”, nella quale adesso è inserita l’Area di Livorno, Rosignano, Collesalvetti e Fauglia, è stata comunicata dalla vicepresidente della Commissione Margrethe Vestager al ministro Luigi Di Maio. “È un fatto molto importante per la nostra città, direi storico – dichiara l’assessore al lavoro e allo sviluppo economico Gianfranco Simoncini – che per la prima volta viene inserita per la parte industriale e portuale in questo regime di aiuti che consente di sostenere anche la grande impresa nel momento che fa investimenti. Come Comune di Livorno avevamo fatto una richiesta esplicita alla Regione Toscana di sostenere l’iniziativa, con la lettera che il sindaco Salvetti la scorsa estate aveva inviato al presidente Giani, invitandolo a sostenere l’inserimento di Livorno nelle aree “art. 107 3c” in occasione dell’interlocuzione aperta tra Governo italiano e Regioni. Anche in occasione del convegno sull’automotive avevamo ribadito l’urgenza per il territorio di questo regime che consentirà ai nostri stabilimenti di concorrere ad armi pari con le regioni del sud Italia e soprattutto dell’est Europa. La Regione, in particolare l’assessore Luciano Marras, avevano da subito fatto propria questa richiesta ed oggi finalmente è arrivato il responso positivo da parte della Commissione Europea”. “Avere ottenuto di essere zona 107 3c all’inizio della nuova stagione 2022-27 dei fondi europei – aggiunge Simoncini – ci consentirà di poter presentare progetti ed ottenere finanziamenti per tutti gli interventi nelle grandi imprese, e non solo per la ricerca o per i miglioramenti ambientali. A breve la Giunta regionale prenderà atto della decisione della Commissione e i prossimi bandi che saranno pubblicati per il sostegno alle imprese da parte della Regione o dello Stato prenderanno in considerazione il nuovo regime di aiuti. Per altro queste nuove possibilità si collegheranno alla Zona Logistica Semplificata che, sulla base di un confronto che l’on. Andrea Romano ha avuto nei giorni scorsi con il gabinetto della ministra Carfagna, è arrivata alla fase conclusiva. Quindi sui nostri territori potremo avere più possibilità di aiuti e maggiore semplificazione per chi investe”. Grande soddisfazione per questo riconoscimento è stata espressa anche dal sindaco Luca Salvetti: “È un grande risultato, la nostra richiesta è stata accolta e adesso le nostre imprese potranno ricevere maggiori sostegni in questo momento di crisi e di incertezza. Una misura importante che potrà sostenere lo sviluppo industriale e le attività logistiche e portuali dell’intera area costiera livornese. Ringrazio la Regione e l’ass. Marras per aver sostenuto le nostre ragioni in Commissione Europea”.

Riproduzione riservata ©