Cerca nel quotidiano:


Pizzicato a scaricare rifiuti: multato

Pensava di non essere osservato e, con fare meticoloso, ha cominciato a scaricare dal proprio mezzo una moltitudine di rifiuti di vario tipo accatastandoli in prossimità dei cassonetti stradali

Venerdì 24 Giugno 2016 — 10:59

Mediagallery

Pensava di non essere osservato e, con fare meticoloso, ha cominciato a scaricare dal proprio mezzo una moltitudine di rifiuti di vario tipo accatastandoli in prossimità dei cassonetti stradali. Un primo viaggio, poi un secondo fino a quando al terzo scarico è stato colto in flagranza di reato da una pattuglia della Polizia Municipale. Gli abitanti della zona avevano infatti telefonato al numero verde di Aamps avviando una procedura di accertamenti immediata che ha portato gli agenti, supportati dagli ispettori ambientali dell’azienda, ad intervenire rapidamente.
L’autore dello scempio ha dovuto effettuare a ritroso i viaggi per l’improvvisato trasporto di rifiuti. Questa volta, però, il percorso è stato deviato al Centro di Raccolta in via degli Arrotini al Picchianti dove sono stati selezionati e avviati a riciclo-smaltimento. L’invito a non commettere nuovamente il reato ambientale è stato “accompagnato” da una sanzione pecuniaria di 600 euro.
Aamps rinnova l’appello alla cittadinanza a non abbandonare i rifiuti in strada e a fruire dei servizi garantiti per disfarsi di oggetti non più utilizzati, come i centri di raccolta in via Cattaneo e in via degli Arrotini e il ritiro gratuito e a domicilio da prenotare con una telefonata al call center aziendale (numero verde 800-031.266; “whatsapp” 366/62.00.878; [email protected]; www.aamps.livorno.it; facebook/twitter/app “Aamps Livorno”).

 

Riproduzione riservata ©

35 commenti

 
  1. # michele

    tenete piu tempo aperte le aree ecologiche , altrimenti sara sempre cosi – attualmente gli orari sono fatti per i nulla facenti e pensionati
    chi lavora le pulizie le fa la domenica

    1. # Giacomo

      Michele

      Che la raccolta di rifiuti ingombranti sotto casa è gratuita ormai lo sanno anche i gatti. Fai una telefonata e 3 – 6 giorni dopo passano. Non c’è alcuna giustificazione al lasciare rifiuti per la strada, NESSUNA, lo fanno solo nei paesi del 4° mondo.

    2. # Stefano

      Michele esistono anche nullafacenti perché sono disoccupati circa 30000 mila quindi il tuo penoso commento è da rivalutare . Saluti .

  2. # CICCI

    Ci dovrebbe essere altrettanto controllo sugli scarichi abusivi a mare e nei torrenti…

  3. # Hasta L.V.S.

    O come vi garba far cassa sulle spalle dei cittadini…

    1. # Max

      Bravissimo, davvero un commento da persona civile e democratica.Complimenti!

    2. # LabroniDOC

      Se intendi far cassa sugli incivili… Si. Spero che possano sanzionarli fino a risanare il bilancio comunale.

      1. # Sergio

        Perfetto, sono più che d’accordo!

    3. # Fulmine

      Probabilmente devi essere uno che scarica di tutto dove vuole visto il commento che hai fatto

    4. # Nando

      che commento gratuito!!!! Se rispetti le regole nessuno Ti si mangia……..ma deduco che Tu fai parte di quella massa che le infrangano!!!!!

    5. # Mauro

      Cambia nik, perché non ne sei degno

  4. # mirko

    BRAVI FINALMENTE

    1. # Bozzolo63

      Quindi secondo te questo é un poverino vessato dal comune? Facciamo cosi fornaci il tuo indirizzo di casa cosi i rifiuti te li vengono a scaricare nel giardino, almeno il comune non gli fà la multa o brodo.

    2. # Bastiancontrario

      1) Voglio vedere se la multa la pagano
      2) Ne prendi uno ogni mille….

      ……comunque bravi !

  5. # degradoLivorno

    Ottimo, speriamo accada anche in altre zone di Livorno.
    Comunque costerebbe meno una telecamera posizionata nell’area dei cassonetti, che mandare gli agenti a giro per questi servizi, la Polizia dovrebbe servire per altro…
    Sai quanti ne prendi in questo modo… forse Livorno diventerebbe più pulita!

  6. # france

    giusto multare e farli portare tutto a discarica….però Aamps non aiuta, portano via solo 3 oggetti con appuntamenti ogni 15 giorni… ripeto sbagliato buttare ai cassonetti, però Aamps dovrebbe aiutarli e non lasciarli a se stessi…
    ps: io non ho la macchina

    1. # Vero

      Giusta osservazione ci vogliano minimo 10 giorni prima che vengano e non 3 come avevano scritto nel loro articolo e se incappate in uno sciopero come è successo a me il 15/06 non ti avvertono nemmeno ti fanno stare ad aspettare finché non perdi la pazienza e per fortuna quel giorno ho trovato al telefono una persona bravissima che mi ha prenotato subito per il giorno dopo un nuovo ritiro altrimenti avrei dovuto aspettare il 28/06 13 giorni!!!!!Poco competenti e seri ma la tia la paghiamo!!!!

  7. # beppe

    lungi da me giustificare comportamenti scorretti, anzi , in separata sede, mi piacerebbe parlare del decoro urbano, ormai vecchio ricordo, tengo a sottolineare che i tempi di attesa per il ritiro a domicilio vanno da tre a quattro settimane e solo per modiche quantità (due poltrone due appuntamenti) . Ciò detto, giusta sanzione.

  8. # Liburnico

    … lo avete pizzicato??? Dovevate ma prenderlo a storci di ollo 😉

  9. # freefreee

    più telecamere dappertutto , e poi ora ci si sono messi anche i nord ‘ africani a rufolare nei cassonetti gettando fuori dal cassonetto la spazzatura , ci mancavano anche loro e chi li difende, ma dico io , Levateli Di U

    1. # STOP RAZZISMO

      Bel commento razzista che andrebbe solo censurato, complimenti davvero. Si faccia una cultura!!!

    2. # stefano

      via nomadi e senegalesi dal Livorno imbrattano le strade , sputano e rovistando nei rifiuti gettano spazzatura a terra . fuori.

      1. # Mauro

        Non è mica scritto da nessuna parte che il tizio soggetto dell’articolo sia nomade o senegalese, invece è palese che tu sia un vero razzista

  10. # valter

    dico subito che avete ragione ma Dopo 10 volte in un anno, non fate piu scaricare il mezzo .e Dove si pota la roba da buttare?

    1. # adriana

      boh, forse nei boschi, e’ quello che penso anch’io, le ristrettezze portano all’inciviltà.

  11. # Marco

    FATE CONTROLLI IN VIA DELLA BASSATA !

    Sembra una discarica !!! I primi e gli ultimi cassonetti della strada. GRAZIE

  12. # adriana

    non è giusto lasciare i rifiuti ingombranti a giro,
    però chi è addetto al ritiro dovrebbe venire più incontro ai cittadini, non è che l’ultima ruota del carro (il cittadino) si sveglia una mattina e vuole essere indisciplinato e cattivo, se questo succede, forse in alcuni casi, chi è preposto al potere viene meno alle esigenze del cittadino.

  13. # ale66

    Suggerisco un contatto diretto con la Municipale anche da parte degli autisti che svuotano i cassonetti. Quando trovano un’auto che blocca lo svuotamento fanno un paio di strombazzamenti e se non arriva nessuno vanno via ed il cassonetto rimane pieno…..

  14. # Giusy

    Quelli dell’Aamps dovrebbero anche arrivare a casa o almeno in garage per prendere la roba e no solo per strada io non ce la faccio a portare qualcosa di pesante per strada vicino al cassone dove poi dovrebbero prenderlo.

    1. # Giacomo

      Infatti lo fanno già. Io ho sempre lasciato tutto accanto al portone del palazzo e all’ora dell’appuntamento sono venuti ed hanno raccolto.

  15. # Mario

    gli sta bene come un vestitino nuovo! io metterei anche la pena accessoria… due ciaffoni ogni sacco lasciato

  16. # freefreee

    due ciaffoni soli ! troppo buono

  17. # GIANFRANCO

    quella gente li non dovrebbe vivere tra la gente per bene ,perché dovrebbero capire che creano danno al cittadino stesso, spero che venga punito adeguatamente, Livorno è diventata una discarica vergogna.

  18. # Cittadino

    Per gli ignoranti (non in senso offensivo ma che ignorano) esistono i punti raccolta dove ritirano qualsiasi cosa, per il ritiro a domicilio funziona posso garantire! Pertanto gli incivili possono essere giustificati solo dagli incivili…

  19. # Cittadina

    Io li farei pagare 3000 euro, vedrai che ci penserebbero due volte .
    Sicurezza della pena.