Cerca nel quotidiano:


Politica in lutto. Addio a Giuseppe Stagi, “l’ultimo togliattiano”

Il ricordo dell'onorevole Marco Susini: "Ci mancheranno la sua vivace intelligenza e la grande passione civile con la quale si era sempre speso nel corso della sua lunga e impegnata militanza politica"

Domenica 24 Ottobre 2021 — 11:55

Mediagallery

Giuseppe Stagi (nella foto in pagina tratta dal suo profilo Facebook), conosciutissimo esponente politico e dirigente pubblico livornese, è scomparso nella notte tra sabato 23 e domenica 24 ottobre  all’ospedale Regina Elena di Roma dopo una breve malattia. Aveva 79 anni. Dopo essersi laureato in lettere all’Università di Pisa agli inizi degli anni settanta era stato assunto alla Regione Toscana e, successivamente trasferito alla Amministrazione Provinciale di Livorno ne era poi divenuto dirigente con la responsabilità dell’Ufficio delle risorse umane.
Stagi si era formato politicamente alla Sezione PCI di Fiorentina della quale era stato segretario in giovane età, poi aveva diretto la Commissione Cultura del PCI cittadino. Per molti anni aveva fatto parte della direzione dei Democratici di Sinistra, svolgendo anche l’incarico di responsabile del settore Sanità.
Recentemente aveva aderito ad Art1 MDP. Uomo di grande cultura e appassionato lettore prediligeva il confronto civile e la battaglia delle idee alla politica urlata. Lascia la moglie Rita Mastinu, già docente all’Istituto Magistrale di Livorno e la figlia Federica, informatica. I funerali si svolgeranno a Roma, città nella quale si era trasferito da appena
un mese. “Ci mancheranno la sua vivace intelligenza – ricorda l’onorevole Marco Susini – e la grande passione civile con la quale si era sempre speso nel corso della sua lunga e impegnata militanza politica. Lo chiamavamo affettuosamente l’ultimo togliattiano e cosi ce lo vogliamo ricordare”.

Il cordoglio della presidente della Provincia, Marida Bessi – La notizia della scomparsa di Giuseppe Stagi ha suscitato profondo cordoglio in Provincia, tra i dipendenti dell’ente.  La presidente Marida Bessi ha inviato un messaggio di cordoglio alla famiglia, nel quale ne ha ricordato le doti umane e professionali: “La sua profonda conoscenza dell’amministrazione pubblica, è stata una guida competente e insostituibile per gli amministratori e il personale. Esprimo alla moglie, Rita Mastinu e alla figlia Federica le più sincere condoglianze anche a nome del Consiglio Provinciale”. Arrivato all’Amministrazione Provinciale dopo un periodo di lavoro alla Regione Toscana, è stato capo di gabinetto durante il mandato amministrativo del presidente Claudio Frontera per poi passare a dirigere la Segreteria generale e del Consiglio Provinciale. Inoltre, ha svolto incarichi dirigenziali nei settori della Formazione professionale, del Personale e agli Affari generali.

Il ricordo di Roberto Brilli
, presidente della Commissione di Garanzia della Federazione Livornese del Partito Democratico Questa notte ci ha lasciato Giuseppe Stagi, per me un compagno e un amico vero sin dagli anni 60 dello scorso secolo. Da poco si era trasferito con la moglie Rita a Roma per stare più vicino alla figlia Federica. Non ce l’ha fatta contro un male inesorabile emerso all’improvviso. Beppe ha sempre avuto un legame molto forte con Livorno e con il Partito di Livorno. Io l’ho conosciuto nella FGCI quando si delineavano i primi segni di nascita del movimento studentesco al quale ha dato il proprio contributo di intelligenza e di passione. Militante e dirigente nel PCI e poi nel PDS e nei DS, aderì al PD dove si e’ impegnato in modo serio fino alla scissione di Articolo 1 che lui scelse mantenendo una visione unitaria della sinistra. Pur aderendo a due Partiti diversi ci parlavamo con una certa frequenza al telefono. Beppe era una persona dotata di una propria e forte coerenza ed aveva sempre delle idee e delle cose da dire. E’ stato dirigente dell’Amministrazione provinciale di Livorno dopo aver ricoperto ruoli importanti alla Regione Toscana. Ora è giusto valorizzare il ricordo di Beppe perché è uno che se lo merita. Sincere condoglianze alla sua famiglia che davvero è stata al centro dei pensieri di Giuseppe Stagi”.

Riproduzione riservata ©

CERCHI VISIBILITÀ? CONTATTACI: 1,1 MILIONI DI PAGINE VISTE AL MESE E OLTRE 60.000 ISCRITTI SUI SOCIAL. PER PREVENTIVI HTTPS://WWW.QUILIVORNO.IT/RICHIESTA-PREVENTIVO-BANNER/ OPPURE [email protected]

GRAZIE!