Cerca nel quotidiano:


Pontino, rimossi i rifiuti a cielo aperto

Aamps ha rimosso i rifiuti lasciati fuori dai cassonetti, dopo la segnalazione di un ispettore ambientale. Partiti gli accertamenti della Polizia Municipale

Lunedì 7 Gennaio 2019 — 19:07

Mediagallery

Intervento congiunto questa mattina di Aamps e polizia municipale sugli scali del Pontino dopo che un ispettore ambientale ha verificato gli estremi di un’attività irregolare di scarico dei rifiuti.
“I nostri agenti sono già al lavoro per scovare gli autori di questa piccola discarica di rifiuti che Aamps ha prontamente rimosso davanti ai cassonetti sugli Scali del Pontino – ha commentato il sindaco Nogarin –  Mi auguro che le indagini siano efficaci e sarà mia premura verificare che queste persone siano sanzionate a dovere”.
“L’operazione di oggi conferma che gli ispettori ambientali sono fondamentali, presto ne avremo due in più, e che la nostra tolleranza è zero riguardo a questo tipo di comportamenti incivili – prosegue il primo cittadino – Continueremo a combatterli con un’attenzione sempre più alta perché questa città merita di non tornare indietro nel cammino del decoro urbano”.
“L’estensione del porta a porta sta progressivamente conquistando la cittadinanza, passo dopo passo – conclude il sindaco – ma fatti come quelli di oggi ci raccontano quanta strada ancora ci sia da fare sul piano culturale per inculcare in ogni livornese l’idea che una Livorno più pulita sia un diritto tanto quanto un dovere”.

Riproduzione riservata ©

36 commenti

 
  1. # bravini

    A Cecina l’amministrazione ha stabilito di acquistare altre 15 foto trappole professionali 12 megapixel, con relativi accessori di funzionamento il tutto per una spesa di circa 11.000 euro.
    Sono 40 gli impianti fissi già in uso dell’amministrazione comunale. E gli incivili vengono sanzionati regolarmente ! A Livorno cosa si aspetta ?

    1. # Donato Panera

      Non capisco a cosa serva mettere telecamere ai cassonetti, vuol dire che gli incivili invece che ai cassonetti scaricheranno i rifiuti sui marciapiedi o in mezzo a strade dove non ci sono telecamere!

      1. # bravini

        Lei pensa che a Cecina le autorità siano state così stupide da farsi accorgere dove sono le telecamere che hanno già sanzionato gli incivili per 4.000 euro ?

    2. # u8go nogarinINO sono otto

      spendi anche quelli…cosi li buttano dove capita…….lontano dalle camere

  2. # freefree

    Purtroppo di sporcaccioni ce ne sono tanti specialmente tra i camionisti che hanno l’abitudine di gettare mentre viaggiano bottiglie di plastica dal finestrino lato passeggero con un liquido giallo dentro , che ci si può immaginare cosa sia

  3. # ruggero morelli

    il Sindaco potrebbe raccontare qual è stato il lavoro degli ispettori ambientali da quando sono entrati in servizio.
    Immagino che molti cittadini abbiano dovuto scrivere al Comune per segnalare quella quantità di rifiuti.

  4. # Floriano

    boh…dalla foto mi sembrano solo cartoni con il cassonetto della carta pieno. Sembra sia solo l’effetto di un mancato passaggio aamps. una situazione che si verifica tutti i giorni nei condomini livornesi ridotti ormai a discariche.

    1. # uno e trino

      Guarda che l’aamps passa tutti i giorni e più volte al giorno…il problema è che sono gli ultimi cassoni rimasti (e senza tessera) e che sono presi di assalto (come piazza mazzini) dalla brava gente che non si rassegna al porta a porta…una volta levati questi , voglio vede’ cosa succede!!! Mi raccomando date sempre colpa all’aamps!!!

      1. # floriano

        ma…dalla situazione in città un direi..basta che tu vada al tuo call center per vedere quante foto ho mandato del mio condominio ma tutto rimane uguale. Forse passate poo o forse i bidoni un bastano di fatto è che sono sempre pieni..e questo è un dato di fatto non mi interessa di chi sia la colpa io pago e ho sempre il condominio pieno di rifiuti e nessuna risposta da aamps.

      2. # valeria

        Infatti, in piazza Mazzini par d’esse a Napoli!!!! Hanno rotto tutti i cassonetti (così la gente può tirare direttamente la spazzatura dal finestrino, senza scendere dalla macchina) e la spazzatura arriva fin sul prato!!!! è uno schifo!!!! E mi hanno detto che in corso amedeo succede lo stesso

      3. # marco62

        Caro Uno e Trino mi spiace ma con tutte le segnalazioni che ho effettuato e le risposte ricevute da parte di Aamps e Comune ci potremmo riempire tre pagine di giornale. Il sistema di ritiro del porta a porta é decisamente fallimentare, non so lei ma la mia famiglia di quattro persone mangia e produce rifiuto organico almeno due volte al giorno e l’aamps effettua il ritiro due volte a settimana le pare normale che la mia casa sia diventata una discarica a causa della inefficienza di questa amministrazione? per non parlare del resto che il ritiro passa a una volta a settimana, vergognoso poi il multimateriale che si deve lasciare direttamente la busta per strada perché non forniscono i bidoni gialli. Le posso dire che non abito sul Monte Cimone in vetta solitario ma abito alla Rosa.

  5. # u8go nogarinINO sono otto

    il pap sta talmente conuistando la cittadinanza che i sacchi sono dovunque

    1. # luca

      Grande u8go,
      Presente anche in questo articolo.

      1. # u8go nogarinINO sono otto

        mi garba essici. Allora?

        1. # luca

          Sei un tuttologo, uno di quelli esperti in tutto e su tutto.Sempre con la verità in tasca…😂😂😂

  6. # antonio caprai

    Spero proprio che gli autori di questo gesto siano capaci di vergognarsi…ma ne dubito. Questo al di la delle sanzioni amministrative che potranno essere comminate.

  7. # Ago&filo

    Bello spettacolo.. e’ qui che l’indignazione cittadina dovrebbe ribellarsi nel vedere lo spettacolo che viene lasciato per le strade, quando una buona parte di noi deve fare la lotta giornaliera x la differenziata. Quelli che se ne fregano una volta individuati 1000 euro di multa, cosi’ ripagano vigili urbani, aamps ecc. per quello che sono costretti a fare.

  8. # Gioia Degazzi

    Mai stato così sudicio a Livorno prima che arrivasse il porta a porta!

  9. # Antonio

    … ma che cavolo di commenti fate?
    Ma non vedete il cassone pieno di cartoni!
    …e a terra cartone, prova non di inciviltà, ma di mal gestione della differenziata, fatta così!
    …un fallimento!
    La raccolta impegna troppo in altre zone!
    …ma che ispettori mandano!!!
    Va cambiato il sistema!

    1. # u8go nogarinINO sono otto

      BRAVO! Finalmente qualcuno che usa il cervello

    2. # quaspale

      mi chiedo: ma se uno va a buttare i rifiuti e trova i cassonetti traboccanti, dovrebbe riportarseli a casa? E se ci riprova il giorno dopo e la situazione non è cambiata?

  10. # Francesca

    Se i cittadini che già hanno il porta a porta, smettessero di venire nel nostro quartiere a smaltire i propri rifiuti , per la fatica di fare la differenziata, vedrai questo non succederebbe. E lo sapete tutti che è così. Sono triplicati i rifiuti in questo quartiere da quando c’è il porta a porta.

    1. # FINALMENTE

      BRAVA! Finalmente qualcuno che usa il cervello

  11. # Zorro

    Via della Rondinella, Signore col SUV sostano vicino ai cassonetti e conferiscono doviziosamente sacchetti su sacchetti……ma da dove verranno forse dalla lontana via Maggi?? O forse dalla irragiungibile via Ernesto Rossi ?? So soltano che la mattina era era tutto pulito alle 14 sembrava di essere nella VICINA Napoli ai tempi dell’emergenza rifiuti……….Sacchetti mobili contenitori !!

  12. # silvana

    Livorno è diventata una discarica a cielo aperto.Le persone sono poco educate,certo,l’amministrazione MIOPE.

  13. # AbusoBlu

    I rifiuti a cielo aperto sono semplicemente i rifiuti che non entravano all’interno dei cassonetti già strapieni..se gli operatori fossero passati più volte questo scempio non sarebbe accaduto.. non fatevi mettete nella testa interpretazione errate,la migliore difesa è l’attacco

  14. # SONO TORNATO

    E’ CORPA DI BERLUSCONI!!!!

  15. # D

    Il problema non è che non si vuole fare la differenziata o non si ha voglia di farla, apparte che a mio parere è fatta malissimo a Livorno, specialmente in via grande dove dovrebbero passeggiare i turisti….comunque con questa differenziata vogliono smascherare le centinaia di persone che non pagano la tassa dell’immondizia, e ovviamente chi non paga non ha la tessera per buttare i rifiuti ai nuovi cassonetti, non può prenotare il rito AAMPS gratuito per le cose ingombranti, quindi gli incivili e i non paganti la seminano ovunque, se tutti pagassero invece di fare i soliti furbetti di turno forse, dico forse, si pagherebbe anche meno la tassa sui rifiuti

    1. # Mohamed Abu Horitt

      Ma i tanti cittadini senza permesso di soggiorno e che quindi non possono pagare la tassa sull’ immondizia, dove la devono gettare? Mettete dei luoghi dove conferire lecitamente i rifiuti senza ulteriori vessazioni!

      1. # Sandra

        Chi è sul territorio senza permesso di soggiorno avrà altri problemi che non la spazzatura.. Quelli che non hanno accesso al ritiro dei rifiuto sono quelli che non pagano la Tari. E sarebbe bene che invece quelle zecche la pagassero..

        1. # Massi

          Chi non paga la TIA ha la tessera e i cassonetti del pap come tutti gli altri. Io abito nella zona del cassonetto incriminato ed è sempre strapieno. Si vede gente con le auto che si ferma getta e se ne va ogni minuto.
          La raccolta fatta in questa maniera è fallimentare come tutte le politiche che obbligano. Basta incentivare e tutto si aggiusta. Vorrei ricordare che qualche giorno fa Livorno ha raggiunto la vetta della tassa igiene ambientale più alta d’Italia.

  16. # ALF1954

    Mi sembra inutile recriminare sul porta a porta. Ormai non si torna indietro. Fra le le altre cose, se fatta come si deve, ritengo sia qualcosa di positivo. Il problema è l’attuale gestione scellerata del ritiro. Mai che venga rispettato l’orario o addirittura il giorno. Si creano cumuli di immondizia alla mercé di animali e venti di libeccio.
    Poi, tanto per non farci mancare niente, anche i cittadini ci mettono del loro. Lo vedo dal mio condominio e quindi immagino che sia così un po da tutte le parti. Differenziata non rispettata nella tipologia del rifiuto (tanto nessuno mi vede), orari di conferimento a nostra discrezione (se l’aamps non ritira e ci viene una montagna, che me frega, mica è in casa mia), lancio della spazzatura da lontano tipo pallacanestro, che il più delle volte, non entra nel contenitore e la busta si rompe, disperdendo tutto. L’unica cosa che viene conferita “con rispetto” è l’umido. Forse perché fa più schifo degli altri materiali e quindi, come fanno i gatti, si tende a nasconderla per bene. La colpa sarà sicuramente dell’ammps, ma un bel carico da 90 ce lo mettiamo anche noi, per incuria e inciviltà.

    1. # Andrea

      Condivido.
      Anche perché quando c erano i cassonetti non mi ricordo una pulizia esemplare.

  17. # VOLTONE

    davanti alle case, sotto le finestre, accanto ai negozi, ora è una schifezza con tutti questi sacchi liberi, ci vogliono ancora più cassonetti specialmente dove ci depositano troppa immondizia, poi ognuno deve fare il suo lavoro e noi si paga , ma lasciateci vive

  18. # Ago&filo

    Brava Francesca hai toccato il tasto giusto, essendo la zona Pontino/S.Marco ancora con i vecchi cassonetti, e’ tutto un viavai di persone che vengono a scaricare i propri rifiuti da altri quartieri gia’ con la differenziata, e quando trovano i cassonetti pieni vuotano la macchina gettando di tutto sul marciapiede, passando spesso da via Lamarmora ho notato la furbizia dei nostri concittadini a discapito di quelli piu’ rispettosi, pertanto il comune dovrebbe uniformare il sistema di raccolta anche in quella zona subito, altrimenti la situazione non cambia.

    1. # FINALMENTE

      dillo a u8go nogarinINO sono otto … monopolizzatore e ormai giornalista di quilivorno