Cerca nel quotidiano:


Porto, sequestrati macchinari per l’industria tessile

La merce proveniente dalla Cina e destinata a un importatore della provincia di Firenze, è stata sequestrata e l’importatore è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria

Giovedì 30 Gennaio 2020 — 16:38

Mediagallery

L'etichettatura riportante il marchio CE è risultata falsa e di conseguenza i macchinari erano privi delle valutazioni di conformità previste dalle direttive

Nell’ambito delle attività di contrasto alle frodi e agli illeciti extra-tributari, i funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli (ADM) di Livorno, a seguito di un’attenta analisi dei rischi, hanno sequestrato in porto 7 macchinari per l’industria tessile potenzialmente pericolosi, in quanto non conformi ai criteri di sicurezza imposti dalla normativa del settore.
In particolare l’etichettatura riportante il marchio CE è risultata falsa e di conseguenza i macchinari erano privi delle valutazioni di conformità previste dalle direttive, nonché dei manuali d’uso  obbligatori. Sono in corso, inoltre, valutazioni sulla determinazione del valore dichiarato. La merce proveniente dalla Cina e destinata a un importatore della provincia di Firenze, è stata sequestrata e l’importatore è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria.

Riproduzione riservata ©