Cerca nel quotidiano:


Ciclo-stazione, pista pedonale, Terme, Bellana.
Ecco i costi delle opere di Nogarin

Tra i tanti obiettivi anche quello della riapertura del fosso di viale Caprera e di una stazione di ricarica per veicoli elettrici. Ecco il dettaglio

Domenica 17 Luglio 2016 — 07:00

di Letizia D'Alessio

Mediagallery

Con decisione di giunta sono state approvate nella serata di mercoledì una serie di proposte da candidare al bando emanato dal Governo Renzi che prevede che siano stanziati 500 milioni di euro per il recupero delle periferie. Il provvedimento, introdotto nella Legge di stabilità 2016 consentirà di recuperare e riqualificare le aree marginali delle città italiane. Nello specifico, come ha fatto presente la segretaria generale dell’Anci Veronica Nicotra – i finanziamenti riguarderanno: interventi di miglioramento della qualità del decoro urbano, manutenzione, riuso e nuova funzionalità delle aree pubbliche e delle strutture edilizie esistenti. Anche il nostro Comune ha deciso di partecipare al bando con alcuni progetti che riguardano le zone di Shangay, Sorgenti-Stazione, Garibaldi, Venezia e Bellana, più uno che interessa la ricarica di veicoli elettrici. Costo complessivo dell’operazione oltre 38 milioni di euro (se consideriamo anche gli oltre 20 milioni per il piano di ‘Abitare sociale – Quartiere Garibaldi’), di cui 17,9 sono i fondi richiesti al bando.

viale caprera

viale caprera

Quartiere Venezia-  Fosso di viale Caprera, completamento della riapertura del canale interrato con la realizzazione del ponte in corrispondenza di via della Venezia. Un intervento – si legge nella proposta – che servirebbe ad aumentare l’attrattività del quartiere e il nuovo ponte in muratura simile a quello originario, andrebbe a dare continuità alle parti di fosso già riaperti e consentirebbe il ricambio dell’acqua senza ricorrere a sistemi di pompaggio. Costo 931.800 €, interamente a carico pubblico.
Bellana- Riqualificazione urbana del controviale con spazi pedociclabili affacciati sul mare: con questo intervento – si legge – si vuole ridare idUentità a questo tratto di lungomare di elevato pregio che oggi versa nel degrado e che viene utilizzato principalmente come parcheggio. Il progetto prevede la pedonalizzazione del controviale e di una pista ciclabile che eliminerebbe la bellana2discontinuità presente nell’attuale rete ciclabile. La larghezza della nuova passeggiata sarà di 560 metri. Richiesta di finanziamento: 1.670.000 €.
Stazione/Sorgenti/Terme del Corallo – Intervento di restauro del giardino centrale e del ‘Padiglione della mescita’ come sala polifunzionale. L’intervento si propone di restituire una funzione e un ruolo almeno a una parte del complesso Liberty, cercando di risolvere, al contempo, la carenza di servizi che ha colpito la zona intorno alla stazione centrale. È in quest’ottica che si vuole tentare di usare il Padiglione della Mescita come sala per incontri culturali, piccoli convegni e mostre. Richiesta di finanziamento: 1.920.000 €.
Oltre 300 posti bici alla stazione ferroviaria- Il progetto prevede il restauro della tettoia in ferro di piazza Dante, con la realizzazione di una ciclostazione con 300 stalli su due livelli, oltre a shop/officina di 100 mq. Richiesta di finanziamento: 450.000 €
Garibaldi- Realizzazione Mercato ortofrutticolo nell’area del Nuovo Centro, che servirebbe per piazza dante stazione progettoliberare l’area di via Garibaldi dove dovrebbe essere attuato il progetto di social housing. Il nuovo mercato, collocato nella nuova sede, posto vicino a varie infrastrutture, ne acquisirebbe in visibilità e possibilità commerciali. Richiesta di finanziamento: 3.408.646 €.
Shangay- Demolizione del blocco della Chiccaia ed edificazione di un nuovo edificio da 53 alloggi Erp. L’obiettivo principale è quello di rinnovare l’offerta di edilizia residenziale pubblica e allo stesso tempo eliminare l’esistente degrado edilizio e arginare situazioni di forte marginalità che contraddistinguono il quartiere popolare. Richiesta di finanziamento: 9.223.587 €.
Stazioni di ricarica per veicoli elettrici- Il progetto prevede l’installazione di 15 punti di ricarica, suddivisi in 12 pubblici e 3 privati (a servizio dei veicoli del Comune di Livorno), in varie zone del territorio urbano, con particolare riferimento ai parcheggi d’interscambio. Costo complessivo: 417.376 €, di cui 30.000 € dati da soggetti privati. Richiesta di finanziamento 387.376 €.

Riproduzione riservata ©

28 commenti

 
  1. # Luca

    Finalmente si rendono conto che tutta Livorno è una periferia. Ma tanto non vi daranno una lira.

  2. # Kristy

    Asfaltatura stradale cittadina, ci sono buche molto pericolose.

  3. # Mairosso

    Quanti discorsi… Istituto Lvce quotidiano….. La realta sotto gli occhi di tutti? Due anni di vuoto pneumatico!! Ne mancano tre….

  4. # tengoilconto

    Va bene via….avevo smesso ma dopo questa notizia mi ritocca ritenere il conto.

    1)Bus Gratis (2014) completato 0%
    1 bis)Bus notturni dal 11 Giugno ( quilivorno 23/5/2016-Asus Vece)-fatto 100%
    2)Stati generali del turismo (Ass. PERULLO NOVEMBRE 2014) Fatto 0%
    3)Polo tecnologico ex-Trw (Nogarin-Febbraio 2015) fatto 0%
    4) Bagni gratis (2015) fatto 10%
    5)Fossi patrimonio Unesco (Nogarin 2015) fatto 0%
    6)Reddito cittadinanza (2015) diciamo 10% (è stato dato un sussidio per 100 persone per sei mesi…Non è un reddito)
    7)Progetti recupero Piazza DAnte (help center Tirreno 19/1/2016) fatto 0%
    8)TASSA LETTERE ZTL (spacciando che per i residenti è gratis) – 100%
    9)PARCHEGGI BLU A PAGAMENTO 100%
    10) TASSA RIFIUTI AUMENTATA 100%
    11)FALLIMENTO IPPODROMO – 100%
    12)FALLIMENTO AAMPS – 70%
    13)CESSAZIONE TAN – 100%
    14)TAGLI EMOLUMENTI SINDACO E GIUNTA – 0%
    15) ristrutturazione ospedale (il Tirreno marzo 2016) 0%
    16)RISTRUTTURAZIONE STADIO (quilivorno novembre 2015) 0%
    17) Esselunga entro 2016 0%
    18) Avvio lavori terzo lotto Piazza Attias (Quilivorno 13 Gennaio 2016) ad oggi 0%
    19) Introduzione della “spara-multe” (Quilivorno 9 Gennaio 2016) fatto 100%
    19)chalet Ardenza 0%
    20) 3 cantieri PIUSS (Dogana d’Acqua, Scoglio della Regina, Museo della Città), 0%
    21) completamento microrotonda che da 8 mesi imprigionano i 4 Mori 50%
    22) Il bacino diventerà un porticciolo (Nogarin Fotonewslivorno 20/4/2016)0%
    23) Porta a porta (il Tirreno 24/4/16)
    – colline 2 Maggio 2016 fatto nel caos
    -antignano 6 giugno 0%
    -banditella 6 giugno 0%
    -Montenero basso 19 settembre (il tirreno 24/4/16)
    24)20 milioni di cantieri per far ripartire economia città entro 2018 (Sindaco -QUILIVORNO 18/4/2016)
    25) Fontana antispaccio stile LAS VEGAS (P.ZZA REPUBBLICA) -(Sindaco Quilivorno 29/4/2016)-0%
    26) Aumento rette 25% RSA – (24/5/2016) fatto
    27)Cabinovia stazione-porto (assessore Vece il Tirreno 27/5/2016)
    28) progetti ciclo stazione -Terme e recupero periferie da 5 milioni (quilivorno 18/7/2016)

    MEDIA COMPLETAMENTO PROGETTI A FAVORE DELLA CITTA’ : 10%

    MEDIA COMPLETAMENTOPROGETTI CONTRO LA CITTÀ : 90%

    1. # Danius

      Di sicuro adesso cadrà la pioggia di commenti “meglio quelli di prima?”..mi piace vedere che esistono persone che parlano documentandosi preventivamente! Di solito sento sempre dire “i predecessori hanno fatto migliaia di danni” e poi quando chiedi quali siano questi danni nessuno ti sa rispondere se non con frasi fatte o generiche ricopiate da blog..

  5. # Bafo

    Boh! Io rimango sempre perplesso dei costi delle opere pubbliche rispetto a quelle private …

  6. # morgiano

    Qualcuno mi spieghi da quando hanno spostato in periferia Viale Caprera e il Viale Italia. E soprattutto la relazione che c’è tra recupero delle periferie e le colonnine di ricarica di fantomatici veicoli elettrici .

  7. # LivornoMah

    Speriamo che qualcosa riesca a ottenere… sarebbe un’ottima occasione per Livorno.
    (Speriamo ma non ci credo… vediamo come il governo distribuirà le risorse in amministrazioni che non sono degli amici)

  8. # fabio

    te li lustrano ..un governo PD che da i soldi ad un comune grillino.ahahah

  9. # orso

    Pista pedonale…ora anche per andare a piedi fanno le piste…
    Il viale Italia,la terrazza,la rotonda,il viale d’Antignano non vanno bene.
    La verita’ continua ad essere solo una :nel loro furore ideologico devono colpire il traffico automobilistico,con opere inutili e spreco di soldi pubblici.

    1. # LabroniDOC

      Orso, a giudicare dai tuoi commenti qua e negli altri articoli, scommetto che superi i 70 anni di età…. Sei di un’arretratezza mentale e di un pessimismo infiniti… Spali fango su tutto ciò che viene scritto. Sembri quasi della generazione dei portuali in pensione all’età di 35 anni.

      1. # orso

        Per me le piste ciclabili fatte cosi’ sono una scemenza,a giudicare dai commenti che sento a giro a Livorno siamo tutti 70enni ,portuali pensionati a 35 anni a…Stamani con la consueta fila di auto da Piazza Mazzini al Porto ho contato un ciclista di numero (non scherzo)sulla pista e due che se ne andavano per strada…
        Comunque preferisco i settantenni ,che tu sembri disprezzare cosi’ tanto.ad una generazione di imbecilli che corrono dietro ai Pokemon .
        Se poi non ci tieni ad arrivare ai 70 anni che tanto disprezzi,auguri.
        .Io ci vorrei arrivare …

      2. # orso

        Se hai questo intuito per le scommesse ti conviene non avvicinarti mai ad un punto snai…
        Tu n’avessi azzeccata una per sbaglio…

  10. # Flo

    Premesso che non sono Grillino, premesso le precedenti amministrazioni,
    volevo chiedere ai Grillini perbene, se ci sono, cosa ha fatto questo Sindaco,
    detto Bomba , in questo periodo del suo mandato,se questa è la società’ civile,
    Io faccio parte di quella incivile.
    Meditate, ci vuole competenza, oltre all’onesta’ ……….

  11. # orabasta

    va bene quasi tutto ma 2 milioni per le terme mi sembrano buttati via per farci poi cosa.

  12. # ago&filo

    Vi siete dimenticati sottopasso ferrovia eliminando passaggi a livello via delle sorgenti/via prov.pisana eliminazione del cavalcavia stazione con sottopasso via degli acquedotti ecc.ecc.domanda? chi troppo promette niente realizza, ma
    questo succede da trent’anni meditate!!!!

  13. # chemacchiette

    Aahhh siete fantastici….aahh

  14. # #salvo

    Rispondo a “tengoilconto”
    Sei bravo a tenere il conto di quanto detto dalla nuova giunta
    Ma non sei altrettanto bravo a tenere il conto per quanto è stato distrutto dalla vecchia giunta
    Risultato:il cervello ti funziona a metà.

  15. # luca

    io nonostante non l’abbia votato, spero che riesca ad ottenere tutto o perlomeno una parte.I sindaci passano, la città resta… godere dei fallimenti è masochistico

  16. # Ivano

    Li ricordate i tre precedenti sindaci?Cosimi,Lamberti,Benvenuti?Si,ma cosa hanno realizzato con le loro giunte formate da ex partiti come DC,ex liberali,ex repubblicani ed assessori ex cassieri di banca che hanno diretto le varie municipalizzate ed hanno gestito posizioni di rilievo dei quali prima non ne conoscevano l’esistenza ma fatti appositamente per loro ed i loro figli (vedi Amos-Lamberti)
    Molto probabilmente tanti non sanno nemmeno di cosa parlo.

  17. # Giacomo

    Io dico solo una cosa, forse non capisco abbastanza del funzionamento dei fondi pubblici; ma prima di mettere in campo nuove opere, che ne facciamo del Museo della Città, della Dogana d’Acqua, e dello Scoglio della Regina? Finanziati, terminati, e mai aperti?

  18. # franco

    e dai con le Terme del Corallo ! ci mancherebbe altro spenderci 2 milioni. E chi le mantiene poi? non abbiamo bisogno di ulteriori spazi culturali. Valorizziamo piuttosto i luoghi ameni della città, la Villa Mimbelli, la villa Fabbricotti, la Rotonda, le Fortezze, La Terrazza, il Porto mediceo……. le terme sono, e sono sempre state sempre un problema per chi l’ha possedute, adesso sono solo oggetto di propaganda, siamo realisti!

  19. # luigi

    ….e per il PORTO TURISTICO non viene chiesto niente? quello si che riqualificherebbe davvero una zona, investiamo sul futuro, altro che Terme!

    1. # Veliero

      Decoro urbano, manutenzione, riuso e nuova funzionalità delle aree pubbliche e delle strutture edilizie ESISTENTI
      Il bando di gara è questo, non per NUOVE strutture.

      Probabilmente non vedrete neanche 1 Euro, ma il Comune ha fatto bene a provarci!

      Non capisco davvero i problemi che vi fate, nessun EURO del Comune sarebbe speso…

      Ma a Livorno tutto da fastidio…siete buoni solo a brontolare… okkupare e prendere il sole sugli scogli

      1. # Giacomo

        Veliero la mia domanda posta con umiltà rimane aperta anche dopo il tuo commento. Anche i fondi PIUSS con cui sono ristrutturate le aree esistenti come lo Scoglio della Regina e la Dogana d’acqua erano fondi non del Comune e per aree appunto “esistenti”, ma mi domando perché invece di prendere nuovi fondi per nuove aree esistenti non si pensi a concludere ed avviare le attività dei siti che ho citato. E lo dico nel senso che se qualcuno me lo spiega mi fa felice, perché ad ora sono inutilizzate e sprecate.

  20. # veronica

    sicuramente, no probabilmente non si vedrà una lira e allora perchè ostinarsi e perdere tempo a rincorrere le farfalle quando la città ha bisogno di ben altro?

  21. # Mario

    E io tengo il conto :
    Cosimi
    Lamberti
    Benvenuti.
    Te li sei dimenticati? Fai i conti a loro e confronta

  22. # orso

    Villa Mimbelli sta cadendo a pezzi.Il vice-pd si comparta esattamente come il pd.Ignora il problema finche’ non finira’ di cadere a PEZZI..
    Ovviamente interventi programmati di manutenzione non accendono i riflettori dei programmi tv,ne’ permettono twitter trionfali.Si tratterebbe solo di buona amministrazione,niente di “storico”