Cerca nel quotidiano:


Pulizia alla “Bellana”: rimossa la posidonia

Lavori da lunedì 25 a venerdì 29 luglio dalle ore 6 alle ore 12. Modifiche alla sosta e alla circolazione nel tratto di controviale del viale Italia per tutta la durata dei lavori

Domenica 24 Luglio 2016 — 07:58

Mediagallery

Da lunedì 25 a venerdì 29 luglio Aamps eseguirà i lavori di pulizia straordinaria della spiaggia della “Bellana” per rimuovere tutti i depositi di posidonia oceanica, che si sono accumulati col tempo.
Le squadre dell’Aamps lavoreranno tutta la settimana con orario mattutino dalle ore 6 alle ore 12. Il materiale verrà prima ammucchiato e poi caricato su mezzi tipo “pellicano” a tenuta stagna e trasportati nell’impianto di recupero, da qui verrà selezionato e avviato al cosiddetto “recupero di materia”.
Per l’intera durata dei lavori di pulizia della spiaggia è stato necessario modificare la sosta e la circolazione nel tratto di controviale del viale Italia interessato dalle operazioni di pulizia.
Per permettere l’accesso in sicurezza, all’area pedonale dei mezzi operativi di Aamps all’area di intervento, si renderà quindi necessaria la temporanea chiusura dell’intero tratto stradale tra lo Scoglio della Regina e la rotatoria di Largo Bellavista in prossimità dell’ingresso del Cantiere.
inoltre viene istituito il divieto di sosta con rimozione forzata e il divieto di transito nel lato mare, tra il civico 4 e il piazzale Vittime della Moby Prince e da qui fino alla rotatoria di intersezione tra piazza Luigi Orlando e viale Italia.
Infine nell’area centrale dello stesso piazzale vengono temporaneamente soppressi 6 spazi di sosta per auto. Gli unici mezzi autorizzati a transitare, anche in senso contrario di marcia, saranno quelli operativi di Aamps, scortati dagli agenti di polizia municipale.

Riproduzione riservata ©

17 commenti

 
  1. # Lepre

    BRAVI……LEVATELA…Per chi non sa, è l’unica salva spiaggia….Ma tanto basta fa quattrini poi va tutto bene!!!!(Per fa posto alle barche!!!!)….

    1. # marco pepe

      bravi finalmente rivedremo i 4 -5 ponti che sono sotterati da oltre 40 anni

  2. # Bastian contrario

    Nella vicina Francia, oltre a togliere le alghe, ci avrebbero buttato qualche “camionata” di ghiaia ed avrebbero creato una bella spiaggia libera munita di docce e bagni pubblici….

  3. # ettoro

    Mi sembra decoroso. Poi proseguite su altre zone. La possibilità di mettere dele reti che frenano il diffondersi sulla spiaggia delle alghe?

    1. # AnToNIO

      No via! Dopo questa…quindi faresti una rete a maglia fine così neanche i pesci possono passare? Oppure una rete a maglia larga così ci passano anche gli scogli? Oppure faresti una rete a pelo d’acqua così le alghe passano di sotto? E perché no,una bella rete che entra nell’acqua per mezzo metro (così le alghe non passano di sotto) e fuoriesce dall’acqua per un altro mezzo metro,così non passano nemmeno di sopra…poi arriva una mareggiata e ti ritrovi la rete con le alghe e tutti i pesci in piazza Mazzini!

  4. # sara

    Bene è la spiaggetta di quando ero piccina più di cinquantanni fa quando ci andavo con il nonno si chiamava L’aia sicuramente un motivo c’era forse perchè già ci arrivavano le alghe ma per me era il paradiso.. bei ricordi

  5. # morgiano

    Lavoro assolutamente inutile! Se le correnti hanno deciso di trasportare le alghe li, tra non molto sarà tutto uguale. E’ come pensare di impedire al vento di soffiare polvere. Riguardo farne una spiaggia, ma chi quel citrullo che vuol fare il bagno tra un cantiere navale e un porticciolo pieno di barche a motore?

  6. # ombra

    sig paolo una curiosita! quando e’ stato eseguito l’ultimo intervento del genere da parte dell’uff ambiente del comune ? lei ne e’ a conoscenza ? grazie

  7. # massi

    bene! speriamo ripristino il flusso dell’acqua anche sotto il ponticello..

  8. # pidiota

    Nogarin vergogna, dimettiti.

  9. # Giorgio

    E’ inutile fare la pulizia se non viene riattivata la circolazione dell’acqua sotto il ponticello in modo da collegare con il porticciolo Nazario Sauro. Fra poco tempo sarà tutto uguale. Altri soldi buttati via.

  10. # joannis

    Io so da fonti sicure che l’ultimo intervento è stato fatto almeno dieci anni orsono, secondo me è una vergogna che sono dieci anni dall’ultima volta, tale pulizia andrebbe fatta ogni anno ad inizio stagione. Non si può stare sempre con la puzza sotto il naso. Poi non è che la pulizia a mio avviso è stata programmata spontaneamente, ma vi sono state delle proteste.

    1. # ombra

      dice ci sia una interpellanza di un consigliere comunale, quindi avremo risposta. in igni modo sembra che fosse programmata invece e che ci siano stati dei pb ad eseguire l’intervento di rimozione della poseidonia…. che non e’ cerro una pulizia straordinaria essendo in mare…. o sbaglio

  11. # davide

    ma chi arriva allo scoglio della regina come ci esce? dai pratini?