Cerca nel quotidiano:


Raccolta carta-cartone: Livorno si conferma al “top”

E’ Comieco ad attestarlo in questi giorni dopo aver effettuato un’analisi non programmata presso la piattaforma locale Eco-Logistic in via degli Arrotini 59 su un campione di circa 250 kg di materiale raccolto in città

Lunedì 15 Marzo 2021 — 18:21

Mediagallery

Raphael Rossi: "Si tratta di un risultato importante sul piano ambientale ottenuto grazie ai cittadini, ai commercianti e ai nostri operatori impegnati tutti i giorni con passione e riconosciuta efficacia nelle raccolte dei rifiuti. Ma è significativo anche sul piano economico"

Raggiungere una vetta, come si suol dire, può anche risultare possibile. Più difficile, invece, è ripetere l’impresa. Ecco che i livornesi si confermano virtuosi nella raccolta della carta selettiva (cartoni e imballaggi a base cellulosica) cogliendo nuovamente il traguardo del 99% di frazione differenziata.
E’ Comieco, Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica, ad attestarlo in questi giorni dopo aver effettuato un’analisi non programmata presso la piattaforma locale Eco-Logistic in via degli Arrotini 59 (località Picchianti) su un campione di circa 250 kg di materiale raccolto in città.
“Si tratta di un risultato importante sul piano ambientale – commenta Raphael Rossi (in foto), Amministratore Unico di Aamps – ottenuto grazie ai cittadini, ai commercianti e ai nostri operatori impegnati tutti i giorni con passione e riconosciuta efficacia nelle raccolte dei rifiuti. Ma è significativo anche sul piano economico. Risultando così virtuosi, infatti, Comieco ci corrisponde 100 euro circa per ogni tonnellata di carta-cartone che raccogliamo e, stante le stime di quest’anno, potremmo avere un ricavo annuo di 264.000 euro circa solo per questa frazione. Nel 2020 – conclude l’Amministratore Unico di Aamps – abbiamo registrato un’entrata di 1.530.000 euro complessivi riconducibili ai contributi dei consorzi di filiera e alla vendita delle varie frazioni merceologiche per il recupero, il riciclo e la valorizzazione dei materiali differenziati”.
“Stiamo lavorando assiduamente con Aamps – commenta Giovanna Cepparello, assessora all’Ambiente del Comune di Livorno – per migliorare i risultati in termini di percentuale di RD, dopo la lieve flessione dovuta al Covid. I primi due mesi di quest’anno fanno già registrare un +1,55 % rispetto al dato dello scorso anno. Anche attraverso la diffusione dell’uso delle isole ecologiche mobili, contiamo di registrare risultati sempre migliori, anche in termini qualitativi. Nel frattempo – conclude l’assessora all’Ambiente – proseguiremo con le campagne di comunicazione a favore del corretto conferimento e della separazione dei rifiuti”.

Riproduzione riservata ©