Cerca nel quotidiano:


Raccolta differenziata, Aamps potenzia il parco mezzi

Sono già disponibili su strada i primi 4 camion di 10 complessivi di cui Aamps si è dotata per potenziare la flotta dei mezzi aziendali. Si tratta di veicoli Isuzu del peso di circa 35 quintali

Venerdì 24 Settembre 2021 — 18:01

Mediagallery

Comune di Livorno e Aamps si preparano ad introdurre significative novità e migliorie al servizio di raccolta dei rifiuti.
Sono appena arrivati e già disponibili su strada i primi 4 camion di 10 complessivi di cui Aamps si è dotata per potenziare la flotta dei mezzi aziendali.
Si tratta di veicoli Isuzu del peso di circa 35 quintali con dimensioni medio-piccole in grado da garantire la quotidiana percorrenza del territorio comunale limitando ai minimi termini l’interruzione del flusso veicolare ordinario e, allo stesso tempo, garantire significative volumetrie di raccolta dei materiali nell’ordine di 8 metri cubi circa. Sui mezzi vi sono gigantografie che raffigurano bei luoghi di Livorno.
“Con l’arrivo dei nuovi mezzi – afferma Giovanna Cepparello, assessora all’Ambiente del Comune di Livorno – mettiamo un altro tassello al mosaico che abbiamo progettato per rinnovare il servizio di raccolta dei rifiuti. Grazie ad un lavoro capillare e continuativo effettuato in sinergia dai nostri tecnici e quelli di Aamps a breve saremo nella possibilità di presentare anche le nuove migliorie al servizio che, ne siamo certi, troveranno ampia soddisfazione da parte dei livornesi perché andranno ad incidere in positivo sulla qualità della vita delle famiglie con particolare riguardo agli orari di esposizione dei materiali”.

“E’ straordinario registrare quotidianamente la collaborazione dei cittadini nel cercare di trovare insieme le soluzioni alle criticità che ci vengono rappresentate – sottolinea Raphael Rossi, Amministratore Unico di Aamps. In questi mesi di lavoro intenso nel risolvere i problemi riscontrati nel servizio di raccolta dei materiali abbiamo sempre trovato una costruttiva vitalità da parte dei livornesi. Ed è proprio questa rinomata effervescenza tutta labronica che ci è stata di stimolo anche per l’allestimento dei nuovi mezzi che narrano con passione la bellezza del nostro territorio”.

Riproduzione riservata ©