Cerca nel quotidiano:


Sesso dopo massaggi: sequestrato centro benessere

Un centro benessere è stato sequestrato dai carabinieri dopo aver scoperto che le massaggiatrici praticavano anche servizi "extra" a pagamento ai clienti. In un intercapedine sono stati scoperti 18 mila euro

Venerdì 21 Ottobre 2016 — 12:14

Mediagallery

I Carabinieri di Castiglioncello, diretti dal maresciallo Michele Calvanese, con la collaborazione del Nucleo Operativo e Radiomibile di Cecina, il 20 ottobre, hanno sequestrato un centro per massaggi gestito da cittadini cinesi, in esecuzione di un decreto di sequestro preventivo emesso dal Tribunale di Livorno su richiesta della Procura della Repubblica. Il centro si trova sulla via Aurelia ed era gestito da cittadini cinesi. Al suo interno – come si legge in un comunicato inviato dai Carabinieri il 21 ottobre – le massaggiatrici praticavano rapporti sessuali ai clienti che si sottoponevano ai massaggi chiedendo dei compensi extra. L’attività di indagine dei militari di Castiglioncello era iniziata nell’inverno scorso con mirati e pianificati servizi che avevano consentito di documentare un importante numero di clienti che si recavano nel centro per usufruire dei servizi sessuali a pagamento praticati dalle massaggiatrici cinesi. I carabinieri hanno documentato numerosi incontri avvenuti nel centro fino all’estate scorsa, dimostrando anche l’impiego di lavoratrici non in regola con il permesso di soggiorno. La minuziosa attività investigativa condotta è stata trasmessa alla Procura di Livorno che a sua volta ha chiesto il provvedimento di sequestro al Giudice per le Indagini Preliminari. Prima di procedere al sequestro del centro, i carabinieri hanno documentato un’altra prestazione sessuale praticata poco prima ad un cliente. All’interno del centro benessere, i gestori, marito e moglie D.D. e B.Y. entrambi cinesi di 40 anni, sono stati denunciati per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Nel centro si trovavano anche altre due donne cinesi, una delle quali non in regola con il permesso di soggiorno. Per quest’ultima, colpita da un provvedimento di diniego del permesso di soggiorno emesso dal Questore di Napoli, sono state avviate le pratiche per l’espulsione dal territorio nazionale e in serata è stata accompagnata al Centro di Prima Accoglienza di Ponte Galeria di Roma. Il locale è stato chiuso e all’esterno sono stati affissi i cartelli che indicavano come l’immobile fosse sotto sequestro preventivo. E’ stato anche sequestrato all’interno del centro del materiale ritenuto interessante per il prosieguo delle indagini e per comprendere se il centro fosse inserito all’interno di un sistema più ampio e organizzato di gestione della prostituzione da parte di cittadini cinesi.

Ma le attività non si sono esaurite con il solo sequestro dell’immobile. Infatti nella tarda serata del 20 ottobre, i carabinieri di Castiglioncello e del Norm di Cecina hanno sorpreso D.D. e B.Y. all’interno della struttura dopo che avevano violato i sigilli posti agli ingressi. I due cinesi alla vista dei carabinieri hanno cercato di fuggire ma sono stati subito fermati e, in un’intercapedine dello stabile, sono stati rinvenuti circa 18 mila euro in contanti. Il denaro è stato sequestrato, perché ritenuto provento delle attività di prostituzione esercitata nel centro. I due sono stati quindi denunciati anche per violazione di sigilli.

Riproduzione riservata ©

42 commenti

 
  1. # Ricciolo

    Nooooo…. ma davvero? Giuro che non ci avrei mai pensato….
    Ma probabilmente si tratta di un caso sporadico…
    In fondo questa è tutta gente professionalmente preparatissima e che segue tutte le norme igieniche che farebbero seguire a noi italiani… CHE NOTIZIONA!!

    1. # Il commercialista

      Se avessero fatturato il problema non si sarebbe posto! Cinesi, fatevi furbi!!!

  2. # Ercole Labrone

    hanno scoperto il buo alla ‘onca…

  3. # Riccardo

    Che novità. Sono anni che questi praticano prostituzione in tutte le città. In fantomatici centri di estetica

  4. # Hasta la giustizia siempre

    Ora tòtò sul culetto e non lo fare più mi raccomando!
    si certo, come no…

    1. # Fox65

      Magari gli piace avere gli sculaccioni al culetto

  5. # Al dolce

    Un classico!

  6. # PIRATA

    Bravi ma evitate di scrivere minuziosa indagine….o dove vivete? Sulla luna?

    1. # Roby

      Per dimostrare i reati di questo tipo occorre provarli, e per provarli occorre documentarli ,e per documentarli occorre mettere telecamere,microfoni,telefoni sotto controllo ecc. le chiacchiere,le voci di paese ed il sentito dire non hanno rilievo nei tribunali, perciò l’indagine c’è stata per forza e per ottenere il decreto di chiusura deve essere stata minuziosa.

  7. # Esse

    Da Castiglioncello a Piombino ce ne saranno una decina a rimanè bassi.

    1. # Interessante

      Davvero? Hai mica indirizzi e numeri di telefono? No, così, tanto per sapere

    2. # Letizia

      Livorno???? Se volete vi do anche la via!!!! E’ scandaloso!!!!

      1. # Antonio

        De si, daccela!!!

  8. # Dolorante

    e i clienti?

  9. # Mario

    OGNI TANTO NE CHIUDONO QUALCUNO PER L’OCCHIO DEL PAESE……

  10. # John

    Lo sapevano anche i sassi .

    Hanno fatto prestino a beccarli.

  11. # Che Vergogna...

    E aggiungo che quel centro massaggi era anche piuttosto caro rispetto agli altri in città, e non facevano sconti a noi pensionati! Nemmeno con la tessera della coop!

    1. # Pino

      Se c’hai la tessera della COOP devi andare dalla concorrenza, li i bollini valgono…

  12. # @dlblsn

    la cosa più semplice, igienica, giusta e moderna è quella di riaprire le case chiuse.

  13. # Popone

    Boia de, ci voleva l’ispettore derric!!!

  14. # salvatore favati

    …boh, o un c’era qualcuno che voleva riaprire i casini?…appunto, mi sembra che questi cinesi una volta di più siano innovativi, geniali ed economici!

  15. # bob

    Uimmena bimbi, ma davvero ? Non mi sarei mai immaginato che nei centri massaggi succedessero queste cosacce.

  16. # maverick

    e ora dove vado???

    1. # Sgrunt

      cerca “ella” livorno sui soliti siti, sessanta dobloni viene pure a casa, altro che cinesi!

  17. # val

    A Livorno ve ne sono decine di questi centri e tutti sanno cosa vi si pratica all’interno eppure nessuno ha mai mosso un dito….io mi chiedo perchè?

  18. # claudia

    il problema e’ quello di sempre e che c’e’ da tutte le parti dal nord al sud…la gente che sa’ e non denuncia.
    se questo posto era aperto fino ad ora vuol dire che i clienti ce l’aveva…

  19. # Marco

    Poveri italiani. Gli unici stranieri su cui si accaniscono sono i cinesi che sono l’unica etnia che veramente sarebbe da ammirare e prendere come esempio di serietà. Tutte le prostitute africane in via delle sorgenti però vedo non danno noia. Neppure i travestiti al campo derby. Quelle sono le risorse per cui la sinistra italiana si batte.

    1. # Rina Maland

      Forse proprio perché non danno noia a nessuno sono da perseguire, se non creano caos e insicurezza cosa li accogliamo a fare?

  20. # Steccio

    Hanno perso anche un bel po’ di tempo per mettere i soldi cosi bellini a ventaglio…bravi è…!

    1. # Franco Franco

      )Lo fanno sempre ,gli piace giocare alla botteghina

  21. # Diego

    In tanti centro massaggi fanno questi lavoretti extra….garantisco.

  22. # Stelio

    SI ricorda che nella costituzione italiana NON e’ obbligatorio per gli uomini frequntare queste signore

    1. # l'amico di carlo

      se lo mettevano nel referendum vinceva di brutto il si

  23. # Peterpan

    Mi propongo come agente sotto copertura! A parte gli scherzi ci sono anche a Livorno, ma qui prosciutto su gli occhi! Venga a Livorno Marescià

  24. # Uccio

    Forse questo centro non era in regola con qualcuno o qualcosa??

  25. # Carlo

    ci sono centinaia di abusivi, clandestini, taroccari che vendono merce per strada, importunano, molestano e pretendono. Loro sono intoccabili ? Hai mai visto un cinese chiedere l’elemosina o un carrello ( con 1 € dentro) al supermarket ?

  26. # Max

    Comunque la giustizia italiana non si smentisce mai. Denunciati per sfruttamento della prostituzione ed immigrazione clandestina, ma chiaramente lasciati a piede libero..
    Più carceri, levate i delinquenti dalle nostre città!

  27. # Clak

    Non fate la spia altrimenti chiudono anche quelli poi i dolori alla cervicale chi c’è li leva, i nostri fisioterapisti 10 massaggi 600€ . Sono più cari delle cinesi, e non ti fanno stare bene come loro.

  28. # Manuel Lenzi

    Tutti questi moralisti che blaterano di “lo sapevano tutti oppure ci voleva tanto”……..voglio sapere quanti di loro hanno fatto la fila ai carabinieri a far denuncia

  29. # Quintilio

    Mi dite cosa c’e’ di male..

  30. # Meglio populista che pidino

    Lo schifoso mercimonio che avviene tutte le notti davanti ai Cimiteri dei Lupi dove riposano i nostri morti le nostre autorità’non lo vedono.VERGOGNA

  31. # Carlo

    riaprite le case chiuse … entrate per l’ erario, sicurezza, no sfruttamento e fine di questa ipocrisia.
    Mi dimenticavo che molti cattolici vivono di ipocrisia !!!!