Cerca nel quotidiano:


Raspanti: “Ok al mezzo privato per le persone con disabilità”

Grazie anche all'interessamento del consigliere regionale Francesco Gazzetti la Regione Toscana ha accolto la richiesta del Comune in deroga all'ordinanza 50 che prevede solo spostamenti in bicicletta

Domenica 10 Maggio 2020 — 20:10

Mediagallery

Le persone con disabilità (con i loro accompagnatori) possono utilizzare il mezzo privato per raggiungere le aree idonee allo svolgimento dell’attività motoria. E’ l’importante chiarimento che il Comune di Livorno ha avuto dalla Regione Toscana, dopo l’emanazione dell’ordinanza 50 del Presidente della Regione che prevede che l’attività motoria debba essere svolta con partenza e ritorno dalla propria abitazione, senza il ricorso ad altri mezzi se non la bicicletta. ” Una misura di questo tipo – spiega l’assessore al sociale Andrea Raspanti – avrebbe di fatto penalizzato le persone con ridotta autonomia motoria, che abitano lontano dal lungomare, dalle aree verdi o in zone in cui sono presenti molte barriere architettoniche. Per questo ci siamo subito rivolti all’assessora Saccardi, facendo da portavoce per famiglie e associazioni, dalle quali ci erano arrivate segnalazioni”. “A distanza di pochi giorni, grazie anche all’interessamento del consigliere regionale Francesco Gazzetti dice ancora Raspanti, la Regione Toscana ha accolto la richiesta dell’Amministrazione Comunale di Livorno. Ritengo che si tratti di un importante risultato, in attesa di un ulteriore allentamento delle limitazioni adottate per contenere l’epidemia da Covid-19″.

 

Riproduzione riservata ©

8 commenti

 
  1. # FLAVIANA COSTA

    Grazie grazie

  2. # Ivano Falchini

    Bravo Andrea e bravo Francesco!!
    Orgoglioso di essere con voi.

    1. # Marco Pisani

      Molto bene….ricordarsi che il distanziamento prevede la possibilità di raggiungere spazi lontani dagli abitati…..ma non raggiungibili a piedi o tramite bicicletta…per tantissimi comuni mortali oltre ai disabili…..vedi colline livornesi…..ma anche tutta la restante Toscana costiera e non….poi è inutile postare foto di assembramenti sul mare quando di fatto non è possibile allontanarsi da Livorno

  3. # enzo

    é possibile uscire di casa per fare la spesa in centro con lo scooter assieme a mia moglie che non é patentata???

  4. # cece

    Ecco pongo una domanda, io che abito a Collesalvetti – Stagno sono segregata a rimanere li?non posso portare le figlie con la bicicletta a fare un giro sul mare mentre io gli passeggio dietro?

  5. # Aldo

    se ho letto bene l’ordinanza , ma spero di averla letta male, ora come ora non è possibile prendere la macchina per andare sul lungomare a passeggiare con i bambini , ma è possibile farlo per andare a pesca , correre (o fingere di correre) fare surf , il bagno a mare o qualsivoglia attività sportiva , ora vorrei sapere dal sig. Rossi dov’è la differenza se prendo la macchina per andare sul lungomare a fare una passeggiata o se la prendo per andare a correre?
    Visto che la passggiata è possibile solo partendo a piedi dalla propria abitazione e rientrandovi sempre a piedi In teoria per andare sul lungomare dovrei farmi a piedi tutta la città, aumentando frà l’altro le occasioni di contagio, perchè non posso prendere la macchina per avvicinarmi quando poi nel tratto in macchina chi contagio? L’autoradio?

    1. # Espatriato

      Non fa una piega in effetti. Questa è una delle tante contraddizioni dei cavillosi provvedimenti

  6. # [email protected]

    A vedere la quantità di persone in giro questo dibattito ha qualcosa di surreale.