Cerca nel quotidiano:


Ricevuta in Comune una bambina di 6 anni che vuole salvare il mare

Carlotta, accompagnata dai suoi genitori, ha portato il suo progetto costituito da una serie di disegni che mostrano cosa si deve e non deve fare per non inquinare il mare, non distruggere la flora e fauna marina e preservare la terra

Venerdì 25 Marzo 2022 — 13:32

Mediagallery

“Caro sindaco vorrei tanto salvare il mare. Ho un progetto. Chiamami”. Questo il testo di una cartolina inviata al sindaco Luca Salvetti da una bambina di 6 anni che si chiama Carlotta Orrico e scritta di suo pugno (nome e foto della minore pubblicati online in seguito all’approvazione dei genitori). Nella facciata della cartolina un disegno che rappresenta la terra, tonda, colorata di azzurro con aree verdi e la bandiera dell’Italia.
E così il sindaco e l’assessora all’Ambiente Giovanna Cepparello, colpiti dalla richiesta della bambina, l’hanno chiamata davvero e giovedì 24 marzo l’hanno ricevuta a Palazzo Comunale.
Carlotta, accompagnata dai suoi genitori, ha portato il suo progetto, costituito da una serie di disegni, che mostrano cosa si deve e non deve fare per non inquinare il mare, non distruggere la flora e fauna marina e preservare la terra. I messaggi dei disegni, a cui hanno collaborato i compagni di classe di Carlotta, che frequenta la prima alle scuole elementari Rodari, sono di non gettare la plastica in mare, non usare le macchine, non tagliare gli alberi. I disegni che mostrano le cattive pratiche sono caratterizzati da una croce rossa, ad indicare il divieto. I disegni sono tutti realizzati con matite colorate.
Su gentile concessione di Carlotta, l’assessora Cepparello ha tenuto i disegni, che potrebbero essere usati per una campagna estiva contro l’abbandono di rifiuti. Al termine dell’incontro Carlotta ha ricevuto in dono da Sindaco e Assessora un libro sui pesci e un puzzle a forma di panda.

Riproduzione riservata ©