Cerca nel quotidiano:


Rifiuti, fioccano le multe. Sanzione da 100 euro

Richieste di informazioni o segnalazioni per eventuali disservizi possono essere inoltrati ai canali dedicati: call center (800031266 da rete fissa, 0586416350 da rete mobile), [email protected], [email protected]

Venerdì 31 Gennaio 2020 — 16:23

Mediagallery

Multa da 100 euro a un cittadino che esponeva i rifiuti sotto casa senza rispettare i giorni e agli orari del calendario dedicato e, in più, non differenziava i rifiuti.
Gli agenti della polizia municipale e gli ispettori ambientali di Aamps lo avevano dapprima contattato informandolo e richiamandolo al rispetto delle norme.
Poi, verificando che l’operazione non corretta veniva reiterata, sono dovuti intervenire con la sanzione.
Il “giro di vite” a favore del decoro urbano, recentemente richiamato dall’assessora all’Ambiente del Comune di Livorno Giovanna Cepparello, ha prodotto fino ad oggi 4 multe ad altrettanti cittadini inadempienti per complessivi 1.000 euro.
Le indagini degli agenti e degli operatori addetti al controllo e all’eventuale sanzionamento proseguono su tutto il territorio comunale.
Comune di Livorno ed Aamps ricordano che gli abbandoni o i comportamenti non corretti nella gestione dei rifiuti, così come richieste di informazioni o segnalazioni per eventuali disservizi, possono essere inoltrati ai canali dedicati: call center (800031266 da rete fissa, 0586416350 da rete mobile), [email protected], [email protected], facebook/app (“Aamps Livorno”).

Riproduzione riservata ©

7 commenti

 
  1. # Ioannis

    Signora ASSESSORA, perché secondo Lei è decoroso vedere per giorni interi le buste d’immondizia sui marciapiedi, che vengono esposti la mattina e ritirati nel pomeriggio. È decoroso vedere la sera sotto i portici di via Grande piedi buste colme di rifiuti. È decoroso vedere uccelli e ratti che bucano le buste sopra i marciapiedi e mangiano il contenuto. È decoroso respirare l’aria malsana e puzzolente quando si passadavanti ad alcuni locali, sacchetti abbandonati ovunque sotto gli alberi e vicino i cestini stradali. Etcc. Etcc. Se ha un po di tempo a disposizione si faccia un giro per la città per rendersene conto. Qual’è l’immagine che la città di Livorno da al turista. È si quol candidare Livorno come capitale della cultura, anche ciò fa parte della cultura che non c’è.

  2. # lev

    C’e’ ancora chi non ha capito che i rifiuti appartengono, fino al loro corretto smaltimento, a chi li ha prodotti

  3. # Giusy

    👍👏👏👏

  4. # Antonio

    …ci risiamo ai soliti discorsi: di inciviltà, di minacce di multe!
    Bisogna levare i bussolotti zozzi e alcune volte anche pisciosi, dalle case delle persone!
    Ma chi ragiona si vede proprio che vive in grandi case o con terrazza, o con giardino!
    Non riflettono sul problema!
    Ci vuole poco a capire!

    1. # Paloni Luigi.

      Andate a vedere alla Leccia al centro commerciale è una discarica a cielo aperto c’è di tutto .

  5. # Patrizia

    Buonasera e scusate la non diretta pertinenza di qnt dirò
    Approfitto di quilivorno sempre aperto a commenti e dibattiti
    Ho letto che dall’anno prox sarà previsto aumento tari
    Ma la raccolta differenziata non è stata attuata anche x risparmiare?
    Chi non si sa,certamente non le famiglie
    La differenziata ha comportato aumento uso acqua x lavare contenitori multimateriale
    Obbligato a predisporre cassonetti condominiali con pulizia degli stessi a carico dei condomini
    Predisposizione aree a 10 metri dalla strada x far si che gli operatori accedano senza perdere tempo ,. Spese x tastiere apricancelli
    Inoltre spesa aggiuntiva , non x tutti, x posizionare cassonetti a detta distanza, senza tener conto di chi non ha terrazzi e deve fare il porta a porta
    Gradirei , se possibile, risposta da qlcn che ne sa più di me
    Grazie saluti
    P.f.

  6. # Steve

    Beh tanto per cominciare da dove e come hanno dedotto la paternità dei sacchi?