Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Romito, guardrail in legno

Lunedì 16 Gennaio 2017 — 11:13

“Percorrendo la scogliera del Romito, già nel tratto tra lo svincolo del Maroccone e la Torre di Calafuria, l’Anas sta procedendo all’installazione di nuovi guardrail in legno, sicuramente meno impattanti rispetto ai vecchi e più consoni alla bellezza naturale dell’area”.
Lo dichiara con soddisfazione l’assessore Alessandro Aurigi che dalla scorsa primavera si era fatto promotore della richiesta specifica ad Anas in considerazione del pregio paesaggistico della scogliera.
“Nel maggio dello scorso anno ho incontrato personalmente i tecnici della Direzione Regionale di Anas chiedendo la sostituzione dei fatiscenti guardrail esistenti e motivando la necessità che la tipologia della barriera di delimitazione fosse del tipo rivestito in legno, esteticamente più gradevole ma altrettanto sicura. L’obiettivo è stato raggiunto e per di più in tempi ragionevolmente brevi, segno evidente di una ottima collaborazione che si è instaurata tra l’Amministrazione e gli uffici tecnici Anas. Si concretizza così un percorso che come Amministrazione abbiamo avviato nell’ottica di rilanciare questo bellissimo tratto della nostra costa. Anche la scelta apparentemente banale di un tipo particolare di guardrail, come in questo caso, può contribuire a caratterizzare maggiormente la strada e a conferirle un’immagine più integrata con il contesto, come è giusto che sia. L’attenzione al decoro urbano e alla salvaguardia del paesaggio caratterizza l’approccio dell’Amministrazione Comunale che cerchiamo di estendere a tutti gli enti con cui collaboriamo, e che mi auguro sia condiviso in ogni intervento futuro”. I guardrail in legno già installati si trovano nel tratto tra lo svincolo del Maroccone e Castel Boccale e nel tratto tra il Castel Boccale e la Torre di Calafuria. Successivamente Anas procederà a realizzare ulteriori tratti in prossimità del Sassoscritto e del Romito.
In una seconda fase d’intervento poi, individuati gli ulteriori stanziamenti, Anas provvederà ad installare il sistema in legno su tutti i segmenti rimanenti compresi nel tratto dell’Aurelia tra il Maroccone e la frazione di Quercianella.

Condividi:

Riproduzione riservata ©