Cerca nel quotidiano:


Rossi su Fb: “Mascherine, distanziamento e termoscanner fino al 20 settembre”

Il governatore della Toscana non abbassa la guardia: "Fino alle elezioni regionali del 20 settembre, per quanto sarà in mio potere, manterrò alta la guardia"

Giovedì 25 Giugno 2020 — 11:20

Mediagallery

Il presidente Rossi: "Gli inglesi dicono better safe than sorry, meglio mettere al sicuro che poi chiedere scusa. Noi, un po’ più concettualmente, diciamo meglio prevenire che curare"

Se in alcune regioni italiane si sta valutando già l’opportunità di allentare alcuni obblighi legati all’emergenza sanitaria dettata dal Covid, come quelli di indossare la mascherina all’aperto per esempio, il governatore della Regione Toscana, Enrico Rossi, non intende mollare la presa né tantomeno, abbassare la guardia al riguardo. Lo dice chiaramente e apertamente in un post sulla sua pagina Facebook ufficiale: “Per quanto mi riguarda – si legge –  finché farò il presidente, cioè fino elezioni che si terranno il 20 settembre, io non abbasserò la guardia. Per quello che sono i miei poteri, manterrò le misure precauzionali e lavorerò perché la sanità toscana sia più preparata nell’eventualità dovesse affrontare una nuova ondata del virus Covid-19“.
Nello specifico il presidente aggiunge: “Ora, che gli scienziati si dividano tra ottimisti e pessimisti sugli sviluppi della pandemia nei prossimi tempi – cioè se ci sarà una ripresa di essa o se invece essa sia definitivamente superata – è abbastanza normale e non deve stupirci. Tutti però dovrebbero convenire sul fatto che mantenere le misure cautelative, come il distanziamento sociale, la misurazione della febbre e la mascherina, è opportuno e doveroso“.
Rossi poi chiude con due proverbi il suo post: “Gli inglesi dicono better safe than sorry, meglio mettere al sicuro che poi chiedere scusa. Noi, un po’ più concettualmente, diciamo meglio prevenire che curare”.

Riproduzione riservata ©