Cerca nel quotidiano:


Rotatoria, via alla fase 2. Le modifiche

Entra nella fase due l’intervento per la realizzazione della rotatoria che sostituirà l’impianto semaforico tra via San Giovanni e piazza del Pamiglione (definitivamente spento il 29 agosto)

Mercoledì 14 Settembre 2016 — 07:20

Mediagallery

Entra nella fase due l’intervento per la realizzazione della rotatoria che sostituirà l’impianto semaforico tra via San Giovanni e piazza del Pamiglione (definitivamente spento il 29 agosto). Da mercoledì 14 settembre l’area di cantiere occupa anche parte di via S. Giovanni, e cioè la corsia sud, quella che porta al parcheggio di piazza Unità d’Italia e alla rotatoria di piazza del Municipio. Di conseguenza, l’ingresso in via S. Giovanni dal lungomare sarà interdetto anche ai mezzi che provengono da sud (per chi proviene da nord il divieto di svolta in via S. Giovanni è già in vigore dal giorno dello spegnimento del semaforo). In via S. Giovanni rimane aperta al transito la corsia lato nord, che consente di uscire in piazza del Pamiglione, ma sempre con obbligo di svolta a destra verso il ponte di Santa Trinita (direzione Calambrone).
Per raggiungere il parcheggio di piazza Unità d’Italia (dal lato mare) si può passare da via Grande, fare il giro di piazza della Repubblica e percorrere viale Avvalorati/via S. Giovanni. Un cartello di avviso sarà posizionato prima di via Grande.

In alternativa, fino alle ore 20 (dopo entrano in funzione le telecamere della Ztl della Venezia) passato il ponte di Santa Trinita si può entrare in piazza del Luogo Pio e percorrere via della Venezia e via Strozzi. Dopo le ore 20, si può arrivare fino al semaforo di via della Cinta Esterna e svoltare a destra sugli scali della Dogana d’Acqua e poi ancora a destra verso piazza dei Legnami, via S. Marco, scali del Vescovado.
Per consentire a chi proviene da est (piazza della Repubblica) di raggiungere i viali a mare in direzione sud, lungo tutta la via Grande continuerà a essere in vigore il doppio senso di marcia.

Riproduzione riservata ©

22 commenti

 
  1. # Alla Frutta

    Ma che casino per una rotatoria e poi questi fenomeni del giro giro tondi casca il mondo, mi dovranno spiegare il perche.hanno tolto il semaforo a favore della rotatoria. Forse perche si sono resi conto delle cavolate che hanno fatto tra i 4 morì e piazza mazzini e vogliono confluire il traffico altrove? Bo… resta il fatto che nemmeno nel labirinto di collodi ci sono tutti questi girigogoli.

  2. # ADRIANO

    se ci lavorassero un poco di più forse farebbero anche prima a terminare i lavori……..

  3. # natoil4luglio

    Con questi lavori oramai lo scorrimento verso viale Italia è definitivamente peggiorato.

  4. # Attila

    “Giro giro tondo,
    ferma il mondo,
    dalla Porta a Terra,
    ‘un s’arriva alla venezia”
    …………

  5. # marco

    sono stati tolti i dissuasori in mezzo alla carreggiata sul ponte nuovo , che costringevano a non svoltare a sinistra –
    INFATTI QUESTA MATTINA MOLTI SVOLTANO A SINISTRA

  6. # Aldo

    visto il caos creato pubblicare una grafica, no?

  7. # andrea

    Si pensano solo alle rotatorie ; mentre alle strisce pedonali ?
    Esempio dall’ incrocio del porto ad andare verso i cantieri Navali le prime sono a circa un KM .
    E’ una vergogna!!!

    1. # Lukas

      Mi pare che tu abbia un senso della misura molto personale: dai quattro mori, dove c’è un attraversamento pedonale, all’angolo di borgo/piazza Giovine Italia, dove ce n’è un altro, ci sono al massimo 350 metri.

  8. # Il veritiero

    Se via San Giovanni sta chiusa dell’altro , forse il vostro sindaco riesce ad affossare anche quelle attività commerciali che ci sono

  9. # Kristy

    Rallentamento traffico, ingorgo continuo, queste sono per me le rotatorie.

  10. # max

    Vedremo alla fine dei lavori come funzionerà tutto l’ambaradam ,poi verificando giudicheremo.Comunque da sempre favorevole alle rotatorie.

    1. # ugo

      anche alle fermate del bus in strade ad una corsia all’altezza dell’edificio ex cantiere? Vedrai quando pioverà che casino .

      1. # asciugati

        Quella fermata prima viene tolta meglio è ! Non serve certamente per chi lavora negli uffici dell’ex cantiere ma non si sono neppure accorti che è quasi inutile visto che 200 metri dopo ce n’è un’altra che non crea problemi di sorta ?

  11. # adRIANO

    il progetto totale non sarebbe male ed semplice dal ponte S. Trinita verso il cantiere. Due corsie di scorrimento e tutto funzionerebbe, invece è un continuo di strettoie, una corsia e rondò troppo piccoli e tutto finì nel caos…

  12. # Nedo

    Ora si vedrà, se a lavori finiti, qualcuno controllerà sui privilegiati del parcheggio: ovvero quelli che nonostante i divieti parcheggiano tranquillamente da anni sia in doppia fila in via san giovanni, che di fronte ai pescherecci, levando cosi una corsia di scorrimento in entrambi i punti: chissa come mai i vigili non li multano? temono forse la reazione dei venditori o clienti?

  13. # Fulmine

    Tanto per la maggior parte di voi il problema è solo uno …. Ora non potete più percorrere questo tratto di strada a 80/90 km orari

  14. # Dredd

    Non sanno gestire il traffico, figuriamoci una città.

  15. # barbara Benvenutti

    ma perchè chiedete la tua dopo e non prima di iniziare i lavori ?

  16. # Stefano Santini

    Sai ‘osa e ci sa ir sinda’o senza compasso

  17. # andrea

    io puntualizzo che il sindaco precedente ha disastrato livorno fecendo solo multe e danneggiando livorno ora basta lamentarvi

  18. # lilla

    Bene ,vedremo il risultato alla fine dei lavori …..ma le macchine davanti ai pescherecci …le reti da anni ammucchiate lungo la strada …..i bidoni delle cime e la spazzatura lasciate da anni cosa fate le tenete come monumenti ??…..prima pulite poi fatevi i lavori ….