Cerca nel quotidiano:


Rugby in lutto. Addio Stefano, “custode” del Priami

Il ricordo del presidente: "In questi tre anni non ha mai fatto mancare il suo apporto, migliorando ulteriormente le strutture del plesso. Si può dire che conosceva ogni centimetro quadrato del Priami: è stato lui il primo a gettare le basi e a creare dal niente"

Sabato 22 Maggio 2021 — 15:21

Mediagallery

"Appena lo abbiamo conosciuto, si è guadagnato la nostra stima e la nostra riconoscenza. Quando, nell’estate del 2018, la nostra società si è assicurata la gestione dell’impianto Priami, Stefano ha subito garantito una squisita disponibilità"

È scomparso Stefano Tagliaferri, manutentore del plesso sportivo Emo Priami di Stagno. I dirigenti, i giocatori, gli allenatori e l’ambiente tutto dei Lions Amaranto Livorno si stringono al dolore della famiglia. “Non sono frasi di circostanza – sono le parole di Mauro Fraddanni, presidente dei Lions – ma Stefano era un vero amico di tutti noi. Appena lo abbiamo conosciuto, si è guadagnato la nostra stima e la nostra riconoscenza. Quando, nell’estate del 2018, la nostra società si è assicurata la gestione dell’impianto Priami, Stefano ha subito garantito una squisita disponibilità. In questi tre anni non ha mai fatto mancare il suo apporto, migliorando ulteriormente le strutture del plesso. Si può dire che conosceva ogni centimetro quadrato del Priami: è stato lui il primo a gettare le basi e a creare dal niente, negli anni scorsi, lo stesso impianto. Ci mancherà tantissimo. Sono davvero sentite le condoglianze alla famiglia”.

Riproduzione riservata ©