Cerca nel quotidiano:


Salvetti: “Dobbiamo diventare la città del qui no”

Appello per abbattere il degrado di cui è vittima il fiore all'occhiello della ricerca e della tecnologia livornese: "Un tempo eravamo la città del bada lì, poi siamo passati al guarda lì"

giovedì 08 Agosto 2019 09:29

di Filippo Ciapini

Mediagallery

Sopralluogo dell’amministrazione comunale guidata da Salvetti allo Scoglio della Regina per annunciare importanti “manovre” anti degrado. “Il fatto che con la nuova amministrazione sia tornata la voglia di segnalare zone da intervenire da un lato fa piacere perché significa che la città si è svegliata, dall’altro ci preoccupa perché ci fa vedere che le difficoltà sono numerose” ha detto il sindaco. Tra le tante zone degradate, dunque, figura in prima linea il polo di ricerca. Un motivo in più per salvaguardarlo dalle inciviltà e valorizzarlo, a partire dalla notte dei ricercatori fissata per il 27 settembre. Per quanto riguarda il decoro del luogo è intervenuta l’assessora all’ambiente Giovanna Cepparello la quale ha annunciato che verranno programmati interventi di pulizia delle colonne scarabocchiate e della pavimentazione molto macchiata. Senza utilizzare acidi troppo aggressivi che, in prossimità del mare, risulterebbero dannosi per l’ambiente. Queste le sue parole: “Ci siamo già attivati nei primi giorni del nostro insediamento con una pulizia straordinaria. Crediamo fortemente nella teoria delle finestre rotte: quando il cittadino trova sporco tende a sporcare. Si può utilizzare questo luogo però rispettandolo, sta a cuore a tutti avere zone ospitali nella nostra città. Tutte le mattine alle otto sarà attivato un servizio di spazzamento, un operatore poi segnalerà le eventuali aree da sanare che saranno oggetto di intervento da parte di Aamps”. Per il momento, allo Scoglio della Regina, sono state adottate alcune misure provvisorie come la presenza di cartelli con regole più visibili e nelle vicinanze delle aree verdi la messa in risalto del divieto di balneazione posto lungo la scogliera. “Non basterà solo l’impegno dell’amministrazione comunale e di tutti i suoi dipendenti, una città come questa richiede un’unione di forze – ha concluso Salvetti – Faccio un appello ai livornesi affinché si responsabilizzino. Un tempo eravamo la città del bada lì, poi siamo passati al guarda lì. Ora dobbiamo essere la città del qui no“.

Riproduzione riservata ©

79 commenti

 
  1. # Marco

    Siamo ma il popolo del m’importa ‘na …!!! Povera LIVORNO

    1. # Maurizio

      Intanto provvederei con controlli da parte delle forze dell’ordine cosi facendo si limiterebbe i danni , non aspetterei sicuramente il 27 settembre. Dopodiché provvederei ai lavori di manutenzione

      1. # ugo

        dove sono? te le vedi in giro? un o vedi che ognuno fa come li pare?

      2. # #UnoACaso

        Quelli che fanno questo tipo di affermazioni…. riescono a capire che probabilmente neanche tutte le forze dell’ordine della toscana riuscirebbero a coprire e vigilare ogni angolo di Livorno 24h al giorno….
        TUTTI sono forze dell’ordine e TUTTI devono vigilare sulla propria città.
        Intervenendo, segnalando, educando i propri figli e nipoti… E DANDO IL BUON ESEMPIO.
        Serve più civiltà ed educazione… non più forze dell’ordine.
        E magari qualche legge che si faccia pesantemente sentire sul patrimonio di chi danneggia o imbratta la cosa pubblica….

        1. # carlo

          Concordo pienamente con UnoACaso. Se la finissimo di girarci dall’altra parte per paura cambierebbero tante cose.

          1. # Forza bui passa le cee

            Boia de e’ un pelo meglio fa il disoccupato a cialtronia che l’avvocato a milano

    2. # Beppe

      Grande Marco nell’aver scritto : Siamo ma il popolo del m’importa ‘na …!!! Povera LIVORNO

      Verità al 101%

  2. # Rudolf

    La teoria delle finestre rotte è stata messa in pratica dal ex mega sindaco di New York Rudolf Giuliani! Sindaco che rideva poco e che ha fatto rinascere New York ! Se il sindaco di livorno sa l’inglese lo invitiamo a leggere LEADERSHIP di Rudolf Giuliani e https://en.wikipedia.org/wiki/Broken_windows_theory bye bye

    1. # Gino

      La sindaca Raggi ha una padronanza eccellente della lingua inglese, ma Roma è allo sfascio. Battute a parte, c’è da capire quanto il sindaco sia indipendente dal PD, lo stesso PD dei dieci anni della giunta Cosimi, che ha visto la città in mano a pochi “potenti”, e all’abbandono totale. Con scelte sbagliate ricadute, poi, sulla giunta del NO di NOgarin. Vedi, ad esempio, la cementificazione di “Levante”, un appicicume di palazzi e di colori, con a ridosso un distributore e una quattro corsie e neanche un albero…e l’Assessora all’ambiente pensa alla tramvia che mai realizzerà (e dove le trova i soldi?), quando basterebbe puntate sulla riqualificazione, bloccando la nuova cementificazione, ed riempire la città di verde, la cui manutenzione costa meno della ristrutturazione di piazze e opere pubbliche. Ma hanno piena libertà del fare ciò che vogliono, i Livornesi li hanno dato il voto.

      1. # Fabio1

        quindi?

      2. # Cinzia Antonelli

        Per quanto riguarda i palazzi colorati …un po’ di colore ci vuole!

        1. # Mario

          Ma anche gusto estetico, che da molti anni manca

      3. # luca

        E la nuova cementificazione ora dove sarebbe?
        In tutta Livorno ci saranno si e no 50 ristrutturazioni di appartamenti….

        1. # Simo

          È vero. Un tempo si diceva bada lì le nuove baracchine sul mare.. bada lì che progetto e che fine

        2. # Gino

          Ristrutturazione non è nuova cementificazione. Anzi, ben venga la ristrutturazione di edifici esistenti, piuttosto che nuova cementificazione, cioè nuovi edifici, di cui Livorno. In ha bisogno, anche in virtù del calo demografico e della tanta offerta di immobili in vendita. Per quanto riguarda il “dove sarebbe la nuova certificazione”, basta che leggi meglio il mio commento….a “Levante”, approvata dalla giunta Cosimi, e ancora in corso.

          1. # luca

            dovresti leggere meglio anche il mio.
            Nuova cementificazione non c è ( a parte esselunga), Levante la dobbiamo considerare vecchia, visto che viene dalla giunta cosimi.
            Con ristrutturazioni , volevo sottolineare che i lavori edili in città, ormai si riducono a lavori in appartamenti.
            Poi se consideri Levante come nuovo, allora ci puoi aggiungere anche La leccia ,la scopaia e salviano 2

      4. # Mary

        Bravo Sindaco👏👏

    2. # ugo

      invece il nostro ride tanto….

  3. # Riccardo

    Un attimo, un attimo…….vediamo anche la cosa da un’altro punto di vista…perchè dare sempre la colpa ai livornesi!!! Si, è vero che i livornesi sono molto “bada lì”, è vero che i giovani d’oggi imbrattano da tutte le parti (la colpa è dei genitori) ma è anche vero che questi luoghi vengono presi d’assalto da intere colonie di extracomunitari che il sabato e la domenica si ritrovano insieme, arrivando a gruppi di 20 30 persone e bivaccano bisbocciando fino a tarda sera….. Come dice il proverbio la colpa non è mai di uno solo!!!

    1. # Susanna

      la colpa è dei genitori….. bisognerebbe purtroppo provarle sulla propria pelle certe esperienze x vedere se dopo concludi con “la colpa è dei genitori” .
      Viviamo in un contesto storico molto particolare in cui la “fortuna, il caso, le coincidenze” fanno da padrone !!!

    2. # Gino

      c’è da capire quanto il sindaco sia indipendente dal PD, lo stesso PD dei dieci anni della giunta Cosimi. A “Levante” palazzi e colori, con a ridosso un distributore e una quattro corsie e neanche un albero…e l’Assessora all’ambiente pensa alla tramvia che mai realizzerà (e dove le trova i soldi?), quando basterebbe puntare sulla riqualificazione e riempire la città di verde, la cui manutenzione costa meno della ristrutturazione di piazze e opere pubbliche.

    3. # Spartaco

      Stavo in pensiero! Un ave’ paura che quello che “la ‘orpa è tutta degli extracomunitari” lo trovi sempre! Ma dire che UN SUDICIO È UN SUDICIO, senza bisogno di specificare, ‘un vi riesce?

    4. # Mr. Perfetto

      Di stranieri che si mbriacano siamo pieni ma non sono loro a scribacchiare sui muri, è gente di Livorno

  4. # Massimo

    Va benissimo la pulizia, ma il vero problema che va risolto, é che lo scoglio é diventato un centro dello spaccio.accadono risse molto frequentemente e sta diventanto infrequentabile alle famiglie..forse metterci delle telecamere non sarebbe male..

    1. # eropiccino

      Veramente le telecamere ci sono e poi c’è anche la Guardia Costiera che potrebbe ogni tanto fare una giratina per mettere la testa fuori dalle finestre !

  5. # Giuliano

    Non è coi cartelli ,che oltretutto risulterebbero razzisti,visto che i Nettuno distanti 50metri non vive alcun divieto di balneazione, allora il divieto è rivolto a chi non può permettersi un abbonamento??

    1. # Beppe

      Il divieto di balneazione è un atto dovuto.
      Chi vuole farsi il bagno(sempre nel rispetto del decoro) sappia che non essendo consentito non c’è sorveglianza, cioè non vi sono bagnini.
      C’è chi salta le balaustre alla Terrazza e va a pescare polpi, non lo multa nessuno, ma sono affari suoi se affoga. Il divieto libera da responsabilità.
      Non sarebbe infatti pensabile poter coprire l’intero litorale.

  6. # Dino farnesi

    Cartelli che verranno fatti rispettare come quelli già in essere che vietano il commercio ambulante alla Terrazza? Mi domando se questi amministratori sono degli ingenui o ci prendono per i fondelli

  7. # Alessandro

    Anche il piazza Barontini c’è il cartello “divieto d’accesso” e tutti vanno beati in contromano…..a voglia di mette cartelli!!!

  8. # Nedo

    C’È sempre garbato un monte sta nel lezzo.

  9. # Gianni

    C’è il regolamento di polizia urbana che parla chiaro, basterebbe farlo rispettare cominciando a fare un po’ di multe ai trasgressori. Non è accettabile che che la polizia municipale si limiti a fare multe per i soli divieti di sosta! Troppo facile..

    1. # Ale66

      Concordo

  10. # Ridioli

    Finito il problema dei parcheggi blu? Finito il problema Della spazzatura? Finiti tutti i problemi dell’inutile “TENGOILCONTO”? Ma non avete voluto lui lì per fare queste cose? Ahahahah

    1. # mauro

      Forse non te ne rendi conto, ma la tua fede calcistica ti impone di denigrare sempre e comunque ogni azione del sindaco, anche quando dovrebbero essere condivisibili all’unanimità, come in questo caso. Mamma mia che sottocultura.

    2. # Morchia

      A me ridicolo mi sembra il tuo commento, come si fa a capire che certe cose non si sistemano in poco tempo? E poi è facile dire ogni volta che c’è anche qualcos’altro da sistemare… comunque staremo a vedere ma non mi sembra partito tanto male

    3. # Fabio1

      Per me, se ti guardi allo specchio hai da dire qualcosa anche alla tua immagine riflessa…

    4. # Zorro

      Classico commento di chi non ha niente da proporre.Passerai i prossimi 4 anni e 10 mesi a lamentarti di tutto e a fare battutine di cui ti compiacerai e ci riderai,convinto nel tuo piccolo di aver svolto una mezza rivoluzione sociale.
      Un giorno capirai che ,indipendentemente da chi è stato votato, il sindaco in carica amministrera la città per i prossimi anni.Citta dove abitiamo …..
      Nemmeno ad un invito ad essere più civili ed attenti si riesce a rispondere.
      É grazie anche a quelli come te che la situazione è quella che è.

  11. # ANDREA S.

    grande Sindaco..ottimo messaggio ..nessuna amministrazione può fare nulla se i cittadini non colabkrano4, cominciamo a volere bene alla città..cominciamo a dire QUI NO

  12. # Peter

    Sì, come i lampioni accesi in Coteto. Secondo il Salvetti i problemi si risolvono con cartelli.

    1. # Fabio1

      no assolutamente, ma e’sempre il solito problema: la colpa è degli altri ed altri ancora devono sistemare.
      L’hai letta l’ultima parte dell’articolo? se l’hai già letta, rileggila.

      1. # peter

        Cosa cavolo ci combina la colpa degli altri, il Salvetti non ha detto nulla di concreto.

        1. # Fabio1

          perchè siamo capaci di guardare alla finestra e basta; non c’è rispetto per il prossimo; è tutto dovuto; “qualcun’altro” è sempre preposto a fare quello che “deve”; “io” sono sempre innocente.
          Salvetti sta facendo (con i fatti) ciò che da anni non si vedeva: girare la città e stare a contatto con i cittadini; se per te è fuffa….. nemmeno se ti stende il tappeto rosso fuori dal portone di casa…

          1. # peter

            Fabio1, ma te ci sei mai andato allo Scoglio della Regina di notte? Quando ogni tanto rientro di notte con la barca mi verrebbe da tirarci una bomba, con quella gente non ci discuti, puoi mettere quanti cartelli vuoi, sensibilizzare chi? Spacciatori, tossici e ubriaconi casinisti, io non ci vado di certo a farmi dare una coltellata in pancia. Comunque se vuoi avviati stanotte.

    2. # Traf

      Il sindaco non dice male. Almeno manda pochi messaggi chiari

  13. # Anna Maria

    Ma Piazza Magenta e Piazza Attias non sono nell’agenda del sindaco?

    1. # ugo

      aspetta un attimo… da quando è venuto lavora come Toninelli 23 ore su 24 pancia terra

  14. # Acciaio

    Andate davanti all’ingresso Coop ed al resto della Piazza L. Orlando per verificare il livello di sporcizia e stravolgimenti cui è arrivata quella Piazza storica di Livorno e non certo per colpa dei livornesi,

    1. # ugo

      vero… io di notte c’ho visto i pisani

  15. # nato in Borgo

    Siamo uomini o caporali ?

  16. # Maria

    C’è il regolamento di polizia urbana che parla chiaro, basterebbe farlo rispettare cominciando a fare un po’ di multe ai trasgressori. Non è accettabile che che la polizia municipale si limiti a fare multe per i soli divieti di sosta! Troppo facile..

    1. # bravini

      Ora non fa più neppure quelle perchè tutti gli stalli blu sono di competenza degli ausiliari del traffico , eppure di vigili in giro se ne vedono proprio pochi !

  17. # giolo

    tengo il conto dov’è????????? perché in 2 mesi si sta battendo tutti i record!

    1. # Fabio1

      di cosa?
      In effetti fa piacere vedere che il Sindaco sta girando la città per conoscerne meglio gli aspetti da migliorare. erano anni che non si vedeva un atteggiamento del genere.
      Non vedo riferimenti a “tengo il conto” nell’articolo.

  18. # Arfio

    Complimenti al sindaco. Sarebbe opportuno far rimuovere anche qualche auto abbandonata in centro. Anche senza assicurazione, facile da verificare con le app del cellulare.

  19. # Ale66

    Salvetti mandaci i vigili

  20. # ugo

    una città come questa richiede un’unione di forze …allora…

  21. # Roby

    All’inizio del Viale Italia, da Piazza Mazzini, termina la pista ciclabile, come da segnaletica, e riprende all’incirca alla baracchina bianca, ma tale divieto è sempre disatteso e i ciclisti, se fatta notare la cosa ti manda a quel paese, la sera scorsa nonostante la presenza di vigili urbani il traffico di tali mezzi è proseguito senza nessun intervento, perché ?

    1. # watson

      Perchè il viale è pedonale e ciclistico !

    2. # Piruls

      Non è del tutto vero: il tratto antistante le Baracchine, dal cantiere fino alla giostrina è chiaramente indicato come promiscuo per pedoni e biciclette come da segnaletica installata (cartello tondo, fondo blu, con rappresentati figura umana e bicicletta non separati da striscia divisoria). Rimane il dubbio del tratto antistante i Pancaldi.

  22. # ugo

    come i 5S dicono a tutto

  23. # Carlo

    caro Sindaco Salvetti … spero che veramente il Suo programma sia “tolleranza zero”. Importa la persona e non il partito di appartenenza quando si fa il Sindaco. Credo che Lei sia una brava persona … Livorno ha bisogno di brave persone che facciano capire ai cittadini che il famoso proverbio ” se vuoi fare come ti pare, vieni a Livorno” deve essere superato.

  24. # stefano

    Mi avete censurato perché ho scritto che “tengo il conto” da quando c’è questa amministrazione è sparito!!! Bella democrazia.

  25. # valter

    Egregio Sindaco, leggo con piacere le intenzioni riguardanti lo “Scoglio della Regina” e me ne compiaccio. Giusto il richiamo ad un maggior senso civico e rispetto per le proprietà comuni affinchè il degrado sia contrastato e la città, la nostra amata Livorno, possa mettere in mostra oltre alle innegabili bellezze paesaggistiche anche un aspetto di città ordinata e pulita che ne esalti l’accoglienza. Ciò detto raccolgo il suo invito sulle segnalazioni sottolineando lo stato di assoluto degrado nel quale versano i terreni dell’area dietro la via Goito, cosiddetti degli orti urbani. Ho segnalato la cosa nei mesi scorsi, ed anni scorsi, senza che si sia mai assistito ad interventi.

  26. # luca

    Non ho votato Salvetti , e non mi piacciono per niente alcune sue prese di posizioni . MA , ed e’ un ma grosso come una casa , fa piacere vedere lui ed i suoi collaboratori uscire dalle stanze del comune ed incontrare e confrontarsi con la gente .Vedremo poi se ci saranno proposte condivisibili o da respingere . Pero ‘ la differenza con quegli arroganti che si riempivano tanto la bocca col termine ” cittadini” , salvo poi calare dall’ alto le loro soluzioni “miracolose” con tutta la boria ed il disprezzo per ogni confronto che ne ha contraddistinto l’ “operato” in questi 5 anni disastrosi , per onesta’ intellettuale la devo segnalare .

  27. # Civico

    Salvetti: “Dobbiamo diventare la città del qui no”… AHAHAHAHAHAHA bella questa, si è di medicato che “se voi fà come ti pare vieni a Livorno”

  28. # Franco

    Per uno a caso… HAI RAGIONE AL 1000 % BRAVO!

  29. # Tonfoni

    Bisognerebbe cominciare a cambiare i nomi delle strade e piazze dedicate ai Savoia, Cavour, Garibaldi ed altri campioni come loro

  30. # Beppe

    Visti i commenti dico anche la mia.
    È vero, il degrado c’è,.ma I cittadini non muovono un dito salvo che per incolpare questa o quella amministrazione.
    Ci fosse uno che si pulisce davanti all ‘uscio di casa.
    Erbacce volontà lungo le pareti, gente che fuma alle finestre e butta le cicche di sotto, biciclette comperate nuove e lasciate a morire legate al primo palo libero per anni(ma non le avete pagate?)..
    E per finire, la chicca, le montagne di sacchi accatastati sui portoni per il porta a porta, con semina di ogni bene ad opera dei gabbiani.
    Deve pulire il Comune? Se non ci si da una regolata per pulire ci vuole l’ Esercito, salvo poi lamentarsi delle tasse.
    Ps è proprio necessario lasciare in terra le bottiglie della birra?

    1. # luca

      Bravo Beppe, concordo.
      La maggior parte delle persone pensano che tutto è dovuto……

  31. # Attila

    Vorrei ricordare che LIVORNO era la CAPITALE del “bel vivere”…Con L’EDEN dove i la MONGOLFIERA dopo Parigi venne portata antistante alla Terrazza, dopo il cinema dove i Fratelli Lumiere proiettarono alcuni spezzoni…Così L’IPPODROMO dove le belle signore facevano sfoggio, per non parlare dei bagni PALMERI (PANCALDI) con i bagni di “acqua salata” e poi le Ville sul Viale Italia, la “MONTECATINI a MARE” terme del Corallo, Sovrana, e i CARNEVALI con il lancio del gesso(sostituito poi dai coriandoli…Infine il PALIO MARINARO con la CORSA dei cavalli montati a pelo,con partenza dal Cisternone e arrivo a PORTA A MARE(CANTIERE)…Poi ….com’eri bella LIVORNO….

  32. # Beppe

    Per scrivere un commento bisogna essere di qualche colore?

  33. # Antonella

    Fatevelo dire da una livornese che per fortuna non abita più a Livorno da anni… Ha ragione Marco povera Livorno! che purtroppo è popolata dai livornesi, aggiungo io. Lavorate di più e accontentatevi meno….e poi un po’più di educazione al rispetto della vostra città. I soldi che spendete nel tatuarvi spendeteli nei libri….

    1. # Morchia

      Io penso che a Livorno si viva ancora bene, soprattutto rispetto ad altre città… ma per il resto mi spiace doverti dare assolutamente ragione

  34. # Gheggio65

    Salvetti per salvaguardare il centro della ricerca invece di pulire dopo che è stato imbrattato e sporcato da barboni,extracomunitari e livornesi maleducati chiudi l’accesso a degli orari stabiliti dato che rimane aperto tutta la notte ed è teatro costante di ogni forma possibile di volgarità e delinquenza.Tutto il controviale comprendente il porticciolo Nazario Sauro ,Il centro della ricerca fino al piazzale Moby Prince ,di notte è terra di nessuno e senza sorveglianza attiva avremo quotidianamente in cronaca fatti gravi oltre a veder distruggere il patrimonio cittadino.

  35. # Matteo Postani

    Dal Piazzale Moby Prince alla rotatoria per rientrare sul viale Italia/largo Bellavista non c’è un lampione funzionante. Dato che molte macchine sono parcheggiate male anche sulla corsia pedonale, per camminare bisogna stare sulla strada, a scapito della sicurezza di pedoni e bimbi in carrozzina.
    Quei lampioni spenti danno un senso di insicurezza e di trascuratezza proprio all’inizio della passeggiata del lungomare, chiedo all’amministrazione comunale di provvedere al più presto.

  36. # Francesco

    “La classe politica è la massima espressione di una societa”
    Per cui: se i nostri politici sono imbarazzanti lo siamo anche noi come popolo.
    Fatevene una ragione.
    Il resto sono chiacchiere da barre. Vedo gente con 3 cani al guinzaglio per strada in centro e siamo qui a parlare di politica. Per favore.

  37. # Elia

    Livorno potrebbe essere migliorata togliendo dalla testa di tutti il famoso “se vuoi far come ti pare a Livorno devi andare” la città è lo specchio di chi la abita e nn diamo la colpa agli extracomunitari che certo contribuiscono al degrado ma solo perché gli è stato permesso, si sono adeguati a ciò che hanno trovato, siamo noi tutti i colpevoli, a partire dall’educazione dei figli con la giustificazione “son bimbi”,alla mancanza di assoluto rispetto per cose e persone che abbiamo,sempre pronti a volere ragione anche quando nn la abbiamo per niente, urlando e berciando pensando che il problema sia sempre degli altri, che le colpe siano degli altri e che sempre gli altri sbagliano e noi mai, molti certo nn saranno così ma sono pochi e nn bastano a cambiare le teste e quando sento dire “ma io amo Livorno “ scommetto che si riferisce al Livorno calcio e alla cabina al mare ma poi della città delle origini e di quanto di bello potrebbe offrire OLTRE IL MARE nn sa proprio niente. E ora qualcuno scriverà se nn ti piace allora vattene…bene questa è la dimostrazione che il livornese nn vuole evolversi nn vuole cambiare, ama lamentarsi e guai a farli notare qualche difetto sennò ti dice allora vattene. Il cambiamento lo potrà dare anche una buona amministrazione agendo anche sul fronte sicurezza che in questo momento mi sembra al numero uno della lista,ma ognuno di noi deve metterci del suo.

    1. # Dep

      Bravo Elia, hai ragione. Soprattutto sul discorso educazione dei figli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.