Cerca nel quotidiano:


Salvetti mostra la città vuota: “Continuiamo così”

Il primo cittadino ha mostrato, in un video postato sulla sua bacheca Facebook, le immagini di una Livorno deserta dalla Terrazza Mascagni fino a piazza Attias

Venerdì 13 Marzo 2020 — 09:13

Mediagallery

Il sindaco: "Il nostro lavoro adesso si suddivide in tre punti principali: applicazione in toto del decreto ministeriale, informazione per i cittadini e controllo del territorio"

“Rimanere a casa è un atto di responsabilità”. E’ questa una delle frasi che vengono dette ad alta voce con i megafoni dagli agenti della polizia municipale in ronda con le auto sul lungomare o dagli uomini della protezione civile che invitano così i livornesi ad uscire soltanto per reali bisogni. Lo ha fatto vedere il sindaco Salvetti in un video postato sulla sua bacheca Facebook ufficiale nella giornata di giovedì 12 marzo mostrando anche alcuni scatti di una città deserta: Terrazza Mascagni, la Rotonda Ciampi, piazza della Vittoria e piazza Attias. Alcune immagini di luoghi completamente vuoti. E di questo il primo cittadino si è complimentato con i livornesi. “Dobbiamo dire che le cose che abbiamo pensato hanno funzionato – spiega Salvetti – La città ha risposto bene. I cittadini livornesi al di là delle necessità lavorative, dell’acquisto di generi alimentari o dello stato di necessità è rimasta a casa. Sono rimasti a casa gli anziani e i giovani. E questo è un dato confortante”.
Il sindaco ha poi ribadito lo status del bollettino medico sottolineando i due nuovi casi registrati nella ultime ore e le 65 persone in quarantena domiciliare in città. “Il nostro lavoro adesso  guarda in primis all’applicazione del decreto ministeriale in tutto e per tutto. In secondo luogo – ricorda Salvetti – all’informazione per i cittadini e le risposte ai cittadini. Le domande sono state veramente tante. Il terzo aspetto è il controllo del territorio. In questa fase complicata e difficile la città di Livorno ha risposto e l’impegno di tutti ha dato risultati importanti. Continuiamo così”.
Nonostante questi inviti sembrano recepiti il conto dei casi in città, secondo il bollettino delle 18 dell’Azienda Usl Toscana Nord Ovest di venerdì 13 marzo 2020, sale a quota 14 con 4 nuovi casi nelle ultime 24 ore e non 16 come erroneamente aveva segnalato il comunicato stampa inviato alle redazioni nel primo pomeriggio.

Riproduzione riservata ©

17 commenti

 
  1. # ugo

    già da oggi mi sembra cambiato qualcosa

  2. # Michela

    Avete visto che poi alla fine anche noi Livornesi siamo bravi!!!!

  3. # 0586

    Serve collaborazione e un minimo di intelligenza,per ora Livorno risponde “presente”.

  4. # Raffaello

    Diciamo abbastanza bene,però si potrebbe fare di più.Le immagini che arrivano dalla Cina dimostrano che noi siamo ancora indietro.Sarebbe ora infatti di fare come loro e cioè tutti con la mascherina,escluso nessuno e sanificare almeno un giorno si e uno no le strade,marciapiedi,scalini delle città.Vi sono ditte livornesi anche competenti che sarebbero in grado di farlo.Mi rivolgo al Sig.Sindaco Salvetti,metta in moto questo suggerimento e vedrà che ne troveremo tutti giovamento.

    1. # Alessandro

      Si a trovarle le mascherine….

  5. # adriano

    speriamo continui cosi, la prova sarà domenica con il bel tempo

  6. # Bravi

    Per una volta ci stiamo dimostrando più civili di tutta italia. Bravi

    1. # Massimo

      Sicuramente a Livorno lo spostamento casa-lavoro non affolla le strade

  7. # Donatella

    Bravi,in barba a chi parla male dei livornesi…

  8. # Stefano 64

    Sono livornese e ho riscoperto un fine, profondo orgoglio; stamani, mi sono recato in un supermercato della città, di notevole metratura, per fare la spesa: Ho scoperto cittadini in fila, disciplinatamente, con rigore morale e gentilezza . Risultato: con nemmeno 20 minuti di attesa, sono entrato ( la fila era numerosa ) e ho potuto constatare che gli avventori, si preoccupavano di fare in fretta, al fine di poter rendere possibile l ingresso delle altre persone. Una volta, ad un ufficio postale, ho atteso 66 minuti (si, avete letto bene) di coda, per inviare una raccomandata. Quando vogliamo, sappiamo far funzionare molto bene la nostra città. Facciamolo sempre.

  9. # PirataTirreno

    Lo vedi che se vogliamo sappiamo accendere il cervello ed il cuore… ed una volta acceso, il cuore Amaranto è inarrestabile. Forza Livorno, Forza Livornesi, andiamo avanti così e facciamo vedere a tutta Italia ed a tutto il Mondo chi siamo e di che “pasta” siamo fatti.

  10. # John

    Vorrei ricordare a tutti quelli che vanno in giro con la sciarpa che non serve per prevenire il contagio da Covid-19 è solo un’altra cosa inutile come usare e quindi sprecare la mascherina quando si è in casa da soli.

    1. # Andrea Cognetta

      Secondo me è comunque meglio di niente, qualche microgocciolina di umido la tappa. Su internet si trovano tutorial per fare mascherine fai da te. In un tutorial si dice basta rotolo di carta da cucina, fazzoletti di carta e poco altro per un’efficacia vicina alle normali mascherine chirurgiche. Mi hanno detto che altrove consigliano di spillare carta da forno sul retro di una mascherina normale per migliorarne molto l’efficacia….

  11. # Massimo

    E’ un’occasione d’oro per riscoprire la famiglia, riscoprire che, la nostra, è la migliore del mondo e che, stando tutti insieme, la si può ancora migliorare. Bello accorgersi quanto si sta bene insieme e quante occasioni abbiamo perduto e che possiamo ancora recuperare. E quando torneremo alla “normalità”, non rinneghiamo l’esperienza, continuiamo a “vivere”! UNITI SI VINCE !!!

  12. # Nerd

    Leggo sui social che in molti attribuiscono i nuovi casi ai provvedimenti poco restrittivi attuati ad oggi. Mi sembra razionale pensare invece che siano casi incubati da prima, non credo che in 2 giorni possiamo vedere i risultati,

  13. # Domenico

    In un commento recente (non pubblicato), invitavo a portare pazienza, i livornesi alla fine avrebbero fatto il suo. Condivido il suggerimento di Raffaello sulla sanificazione, esempio di cosa fanno le istituzioni. È importante santificare e pulire con maggior cura le nostre strade, è un messaggio che resterà nella testa dei cittadini, per i comportamenti futuri

  14. # Amedeo Salvi

    Bravo Sindaco continuiamo e aiuta i livornesi, la strada è quella giusta…..