Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Salvetti: “Se mi ricandiderò nel 2024? Presto per dirlo ma ho voglia di rimettermi in gioco”

Sabato 11 Giugno 2022 — 08:02

Il sindaco Luca Salvetti e la Giunta al completo hanno fatto un bilancio del terzo anno di mandato: gli obiettivi raggiunti ed i progetti da concludere. L'incontro alla presenza della stampa e dei dirigenti degli uffici comunali si è svolto nella Sala Cerimonie a Palazzo Comunale

di Letizia D'Alessio

Il 10 giugno Luca Salvetti e la sua giunta hanno organizzato una conferenza stampa per tracciare un bilancio sull’anno di lavoro affrontato e sulle cose compiute e su ciò che è ancora da fare. “Ritengo che nonostante i limiti e i problemi – ha esordito Luca Salvetti – abbiamo messo insieme un gruppo che sta facendo il bene per la città e che sta impiegando il massimo delle energie per ottenere ciò”. È ancora troppo presto per dire se tra due anni Salvetti ripresenterà la sua candidatura: “Non è una cosa che va fatta obbligatoriamente, dovremo vedere se saremo nelle condizioni di potersi rimettere a disposizione della città – ha aggiunto – ora avrei voglia di rimettermi in gioco, questo però dipenderà anche dalle forze politiche che ci hanno appoggiato”.

Rifiuti – Su questo fronte il sindaco ha fatto sapere che la Tari rimarrà invariata, è in discussione la chiusura dell’inceneritore: è atteso entro il mese un crono-programma per arrivare al superamento dell’impianto. Per l’assessore Gianfranco Simoncini la riflessione da fare è da collocare in un quadro più ampio. “Questo inceneritore è vecchio e si rompe spesso – ha precisato Giovanna Cepparello – ne andrebbe costruito uno nuovo e noi non lo faremo”. Dal Pnrr arriveranno 1,2 milioni di euro che serviranno per la sostituzione dei cassonetti nel centro allargato. Saranno cassonetti video-sorvegliati che non si rompono e che saranno apribili con una applicazione sullo smartphone ma per chi lo richiederà sarà possibile avere la tessera.

Piazze e strade – Riguardo ai portici di via Grande il percorso è avviato e al momento la giunta ha in mano il progetto preliminare. Entro l’anno sarà appaltato il primo lotto dei lavori. Continua anche l’impegno sulle piazze e uno riguarderà Piazza dei Mille, su cui è stato appena presentato il progetto in giunta.

Sociale –  La spesa è triplicata rispetto al passato e la situazione è migliorata nei settori infanzia e famiglia dove prima esistevano delle criticità. Inoltre la cifra delle ore dedicate all’educativa nelle scuole è aumentata e Livorno si colloca al di sopra della media toscana, inoltre si è registrato un aumento per ciò che concerne l’educativa nelle scuole. L’amministrazione sta intervenendo sulle Rsa e a breve sarà aperto un nuovo centro vicino alla zona del porto. L’assessorato è intervenuto poi con finanziamenti per alloggi sfitti e l’obiettivo è di riuscire ad arrivare a raggiungere la cifra di 150 alloggi di edilizia residenziale pubblica.

Scuola – Dopo l’inaugurazione della scuola-volano nel quartiere Corea nel 2021 la vicesindaca Libera Camici ha annunciato che a gennaio sarà inaugurata la nuova scuola in via Coltellini e a settembre prenderà il via il cantiere di via Bois dove andranno le scuole Dal Borro.

Industria e aziende – Molte cose bollono in pentola per questi settori: a partire dalla volontà di far partire una reindustrializzazione avanzata e tecnologica. La giunta ha approvato delibera per l’individuazione di aree per nuovi insediamenti. Partendo dall’area dell’ex Trw e alcune zone dentro il porto, dove nascerà un centro di competenza applicato alla logistica per dare lavoro alla ricerca. A fine settembre in porto ci sarà l’evento ByTuscany e il 21 giugno verrà inaugurato all’Alto fondale un punto informazioni per i turisti che arrivano dalle navi.

Cultura – Da qui a fine 2022 saranno organizzate due mostre importanti e dal canto suo L’assessore Simone Lenzi auspica che il Mascagni Festival sia riconosciuto dal Fondo Unico per lo spettacolo.

Comune – Negli ultimi dodici mesi sono state fatte 88 assunzioni e dall’insediamento della giunta sono stati fatti 17 concorsi.

Condividi:

Riproduzione riservata ©