Cerca nel quotidiano:


San Michele, polizia in festa per il Patrono. E il questore omaggia la sua Livorno “ferita”

Giovedì 28 Settembre 2017 — 14:40

Mediagallery

La Polizia di Stato di Livorno festeggia, il 29 settembre, la ricorrenza del proprio Patrono, San Michele Arcangelo (clicca sul link in fondo all’articolo per guardare la fotogallery).
Alle 9.30, nella Chiesa della Purificazione di Via della Madonna, è stata celebrata la Santa Messa, officiata dal vescovo di Livorno Monsignor Simone Giusti e concelebrata dal Cappellano della Polizia di Stato Don Placido Bevinetto, alla presenza di Autorità, personale della Questura, delle Specialità, pensionati della Polizia di Stato e cittadini. Il culto del Arcangelo Michele si diffuse spontaneamente, negli anni successivi alla seconda guerra mondiale, tra gli operatori di Polizia.
Il 29 settembre 1949 Papa Pio XII, accogliendo la preghiera della Polizia Italiana di aver San Michele Arcangelo come “luminoso esempio e fraterno aiuto, non solo per la vita interiore, ma anche per il quotidiano servizio”, lo dichiarò Patrono della Polizia.
La particolare ricorrenza ècaratterizzata anche dall’iniziativa denominata “Family Day”, volta ad accrescere nel personale della Polizia di Stato il senza di appartenenza, avvicinando i familiari ai luoghi di lavoro dei congiunti.
Al termine dell’omelia il questore di Livorno, Orazio D’Anna  ha rivolto un particolare pensiero alla città di Livorno cosi duramente colpita dai tragici eventi alluvionali.

Riproduzione riservata ©

2 commenti

 
  1. # "Pippo"

    Un caloroso ringraziamento va al personale di questa nostra Forza dell’ordine, che quotidianamente mette a rischio la propria incolumità per assicurare una vita tranquilla a noi cittadini, a fronte di una modestissima retribuzione!

  2. # max

    Onore e rispetto alla Polizia di Stato ed ai suoi appartenenti per tutto quello che fanno per la nostra sicurezza. A fronte di una scarsa tutela professionale ed economica .