Cerca nel quotidiano:


Sequestrati 71 scooter contraffatti

Bloccati al porto di Livorno 54 modelli "Vespa" contraffatti provenienti dalla Cina e altri 17 trovati in un magazzino in Toscana. Il valore complessivo dei motorini ammonta a 213.000 euro

Martedì 28 Settembre 2021 — 16:44

Mediagallery

Denunciati due legali rappresentati della società con sede a Milano. L'accusa è di importazione di merce contraffatta e ricettazione

È stata scoperta e bloccata dai funzionari dell’Agenzia delle Dogane di Livorno un’importante frode di merce contraffatta proveniente dalla Cina che riguardava scooter elettrici. Come si legge in un comunicato inviato alle redazioni dall’Ufficio delle Dogane, l’operazione ha avuto il via dalla partita di merce che è stata dichiarata per l’ufficio Agenzie Dogane e Monopoli di Livorno la quale è stata selezionata per il controllo fisico. Dopo un esame documentale e una verifica della spedizione dei motocicli elettrici, i funzionari delle dogane hanno constatato che i prodotti provenienti dalla Cina avevano molte analogie con il modello “Vespa” contraffatti della Piaggio.
Sono stati sequestrati 54 motocicli in loco e successivamente altri 17 sono stati individuati in una magazzino in Toscana; tutti i 71 scooter risultano della stessa società importatrice con sede a Milano.
Sui mezzi è presente uno scudetto con la bandiera italiana che avrebbe tratto in inganno circa la reale provenienza del prodotto.
Il valore complessivo dei motorini sequestrati ammonta a oltre 213.000 euro, circa 3.000 euro per ogni pezzo che sarebbe stato messo in vendita dopo l’omologazione.
Sono stati denunciati due legali rappresentati della società per importazione di merce contraffatta destinata alla commercializzazione e per il reato di ricettazione.

Riproduzione riservata ©