Cerca nel quotidiano:


Settimana Europea della Mobilità. Terza indagine: il questionario

L’obiettivo è quello di favorire, da un lato, la diminuzione delle emissioni, dei livelli di congestione del traffico e dei costi di trasporto rispetto all’utilizzo dell’auto privata. Per rispondere al questionario si può andare al  seguente link: http://bit.ly/modi2020

Lunedì 21 Settembre 2020 — 15:37

Mediagallery

Le attività della Provincia, attuate attraverso il progetto di Modì, si inseriscono a pieno titolo nel tema della Settimana Europea della Mobilità 2020, dedicata a “Emissioni zero, mobilità per tutti”

Nell’ambito della Settimana Europea della Mobilità, il progetto Modì, di cui la Provincia di Livorno è capofila, promuove insieme a Simurg Ricerche la terza edizione dell’indagine sulla “Mobilità dei cittadini di Livorno, Collesalvetti, Cecina e Rosignano”. Il questionario online, come i precedenti, indaga sulle abitudini di spostamento dei residenti, sui problemi  che incontrano nella mobilità quotidiana verso la scuola o il lavoro, ed invita i cittadini ad indicare le principali criticità e avanzare proposte per il miglioramento della situazione. Per rispondere al questionario si può andare al  seguente link: http://bit.ly/modi2020

Rispetto alle edizioni precedenti, quest’anno l’indagine integra un’importante novità: una  rilevazione specifica, promossa dalla Provincia di Livorno, rivolta ai lavoratori interessati a partecipare alla sperimentazione del Piano degli Spostamenti Casa-Lavoro aziendale. Il Piano viene elaborato a livello di singola azienda per ottimizzare gli spostamenti dei lavoratori, attraverso l’attivazione di servizi di car-pooling, di nuove corse del Trasporto Pubblico, oppure di forme di incentivazione dell’utilizzo della mobilità dolce con azioni di diversa tipologia. L’obiettivo è quello di favorire, da un lato, la diminuzione delle emissioni, dei livelli di congestione del traffico e dei costi di trasporto rispetto all’utilizzo dell’auto privata e, dall’altro, di  promuovere l’individuazione di aree di sviluppo della rete ciclabile attraverso forme di premialità. Inoltre, in seguito alle restrizioni Covid-19, il  Piano è ancor più utile per superare i disagi connessi alle limitazioni nel trasporto pubblico. Sulla base dei dati raccolti, la Provincia promuoverà, in collaborazione con le aziende del territorio, piani aziendali sperimentali. Infine, nei prossimi mesi l’Amministrazione Provinciale avvierà una serie di incontri preliminari, in tutti i comuni del territorio,  finalizzati all’elaborazione del Piano per la Mobilità Sostenibile di Area Vasta, uno strumento di programmazione innovativo  che dovrà coordinare i diversi PUMS comunali, interconnettendoli con le reti di trasporto e comunicazione provinciali. Le attività della Provincia, attuate attraverso il progetto di Modì, si inseriscono a pieno titolo nel tema della Settimana Europea della Mobilità 2020, dedicata a “Emissioni zero, mobilità per tutti”, che mira a sottolineare l’importanza dell’accessibilità al trasporto a emissioni zero e a promuovere un quadro inclusivo che coinvolga tutta la cittadinanza, attraverso l’adozione di misure che promuovano un ambiente urbano inclusivo e privo di emissioni di carbonio. Pertanto, la Settimana della Mobilità 2020 incoraggia cittadini e autorità locali a prendere iniziative per raggiungere l’obiettivo a lungo termine di un continente a emissioni zero.

Fanno parte del progetto Modì, insieme alla Provincia,  i Comuni di Livorno, Collesalvetti,  Rosignano Marittimo e Comune,  gli enti di ricerca IBE e CNR,  le associazioni ambientaliste WWF Livorno, FIAB ed Euromobility, le  imprese private Simurg , CRAS e PEPA Italia. Il progetto è  finanziato dal Ministero dell’Ambiente.

Riproduzione riservata ©