Cerca nel quotidiano:


Sfugge all’alt superando la fila a 70 km/h: maxi multa

Sommando l'eccesso di velocità al transito in area pedonale al mancato rispetto dell'alt, il centauro si troverà a pagare sicuramente più di mille euro di sanzione

Sabato 12 Novembre 2016 — 12:15

Mediagallery

In aggiunta ai controlli ordinari, anche questa settimana sono stati organizzati servizi mirati per la sicurezza stradale da parte della polizia Municipale. Particolarmente significativi i servizi di giovedì  10 novembre quando è stato organizzato un controllo velox in via di Salviano sia in orario mattutino che pomeridiano nel tratto tra via Costanza e via dei Pelaghi dove vige la “Zona 30”.
Il tratto di strada è molto utilizzato per raggiungere due importanti centri commerciali cittadini siti agli estremi opposti. Per questo il velox è stato organizzato in entrambi i sensi di marcia. In 6 ore sono sfilati 860 vicoli con una velocità media di 26km/h al mattino e 23 km/ h nel pomeriggio. Sono state 22 le sanzioni elevate ma l’attenzione della Polizia municipale si è concentrata soprattutto su un motoveicolo che ha sorpassato la fila di auto a 70km/h per non fermarsi all’alt degli agenti e provare a sfuggire transitando anche attraverso la piccola area pedonale : nel caso come questo in cui non ci si ferma all’alt non si applica la sanzione minima prevista dal codice della strada bensì la cifra è stabilita dall’autorità competente quindi sommando l’eccesso di velocità al transito in area pedonale al mancato rispetto dell’alt, il centauro si troverà a pagare sicuramente più di mille euro di sanzione. Per un po’ non potrà guidare ma poi speriamo che gli serva a riflettere che in una strada con i marciapiedi stretti come via di Salviano, una velocità eccessiva può mettere in serio pericolo i pedoni ed in primis i bambini considerando che lo spazio di frenata è direttamente proporzionale alla velocità sostenuta dal veicolo.
Sempre giovedì è stato organizzato un controllo a tappeto in zona piazza Dante con la postazione street control: circa 1700 i veicoli controllati, circa l’uno per cento privi di assicurazione e circa il 4 per cento privi di revisione (16 sanzioni per mancata assicurazione e 68 per mancata revisione, di questi in 6 circolavano senza aver assicurato il veicolo nè averlo revisionato ). In caso di mancata revisione l’assicurazione potrebbe non pagare i danni del sinistro. Meglio la situazione soste, a parte la via marradi dove ieri sera sono stati sanzionati 36 veicoli.
In p.zza giovine Italia 6 i veicoli sanzionati. Decisamente meglio nella nuova area pedonale di via Buontalenti dove venerdì scorso erano stati sanzionati 5 veicoli mentre venerdì 11 novembre  ve ne erano due soli: il breve tratto di strada deve rimanere libero per consentire l’eventuale accesso dei vigili del fuoco ai palazzi.

Riproduzione riservata ©

36 commenti

 
  1. # marco

    ieri venerdi ore 13.10 – vigili posizionati a piedi davanti al panificio di via del cardinale .
    1 auto posteggiata in zona pedonale , via bontalenti –
    via vai di auto in via del cardinale aggirando la telecamera , naturalmente il tutto come se niente fosse

  2. # Dalla padella alla brace

    Boia. Aver la macchina oggi a Livorno è come esser condannati. O come aver un debito senza fine. Ti muovi e ti multano. Stai fermo e paghi la lettera. Nel frattempo le piste ciclabili quando piove ( e dopo) diventano corsie di piscine olimpioniche ( vedi lo strazio di quel troiaio fatto in piazza Mazzini, dove peraltro c’ era già, tra gli alberi, con tanto di cartello con biciclettina). Bella mi Livorno,dalla padella alla brace.

    1. # ustionati

      Quel troiaio di pista in piazza Mazzini tra le panchine non è conosciuta neppure dai vigili ! L’ho fatto notare ad una pattuglia che non serve più a nulla e mi hanno detto che lo segnaleranno agli uffici! Se si aspettava che se ne accorgessero gli uffici al traffico . . . . . .

    2. # Doc

      Vedrai se fai le cose a modo non ti “condannano”! Non è che fanno le multe a caso..

      1. # Dalla padella alla brace

        Invece si. Paghi anche se stai fermo. Paghi la lettera. Ovviamente non la paghi se abiti a Montenero od Antignano. Questo si chiama ingiustizia.

        1. # Doc

          Ah sì, sulla lettera sono d’accordo anch’io che sia una cavolata immensa… anche se non mi tocca perché non sto in centro, trovo sia veramente buttata di fori come cosa! Però se si parla di limiti di velocità e parcheggi a cavolo in doppia fila o dove non è consentito, bene che facciano multe su multe!

  3. # magallanes

    Invece di vigilare su chi spippola continuamente al telefono, fanno le multe a chi va a 40 all’ora……complimenti.

    1. # Meno male che c'è Nogarino...

      Pienamente d’accordo.

    2. # @dlblsn

      IL LIMITE è 30, A 40 MULTA SACROSANTA

      1. # enrico

        Sacrosanta una bella…

    3. # vigile

      ….invece di vigilare su chi passa col rosso , fanno le multe a chi spippola……invece di vigilare su chi parcheggia sulle strisce fanno le multe a chi passa col rosso etc etc etc.Se rispetti il codice multe non ne prendi.Sono sempre troppo poche

    4. # Anna Vacchio

      Le multe vanno fatte a chi non rispetta le regole, andare a 70 km orari in via di Salviano sorpassando la fila è molto peggio che rispondere al telefono.

    5. # Meno male che c'è Nogarino....

      Completamente d’accordo.

  4. # Elia

    Uno che si comporta in quella maniera, sicuramente continuerà a guidare. Non sarà una multa o un fermo di tot giorni a fermarlo, purtroppo.

  5. # vale

    Se fanno il loro lavoro non va bene se non lo fanno non va bene, sempre bravi a lamentarvi. Complimemti!

  6. # UnoACaso

    Premesso che ogni forma di controllo e vigilanza è positiva e che non è mia intezione entrare nella facile logica di ” .. invice di andà a fà… stanno li a fà… “…. vorrei giusto fare due conti della serva.
    Sei ore fermi li…. 860 veicoli… 21 sanzioni ed un “pazzo”.
    Vediamo.. se non erro, siamo nell’ordine di 2% di “banditi”.
    Banditi che… a quale velocità andavano di fatto ? Nel senso… a prescindere dal mezzo a due ruote è vero che la velocità di 40/45km/h sia fuorilegge… ma .. nzoma…. via.
    Quindi… aldilà di far facile cassa… la strada sembra relativamente sicura no ? Forse sarebbe davvero il caso di puntare l’attenzione altrove….
    Ma non perchè ha poco senso fare le multe a chi va a 40 invece di 30 (mettiamo limiti a 10… così si fa la multa anche a chi corre a piedi….)… no seeee… mia per quello.
    Perchè con il 2% di infrazioni in 6 ore…. la via è sicura 😉

  7. # Marco

    Ieri un delinquente assassino ha percorso quella via a circa 40 km/h con il SUV. Poteva succedere una strage, ci vogliono pene dure!.

  8. # Povera livorno

    Invece di tartassare i cittadini andate nei boschi a arrestare chi spaccia hai giovani che è meglio, a già dimenticavo così non fate cassa , vi dico come fare aspettate che siano pieni di soldi poi fate la retata , e vedrai che il comune incasserebbe il triplo e farebbe una cosa giusta

  9. # Franco

    A parte il centauro che non doveva viaggiare a 70 km/h e che si merita la multa trovo SCANDALOSO che si istituisca il limite di 30 km/h nel tratto di via di Salviano compreso tra via Costanza e via dei Pelaghi e che poi si multi chi ci viaggia a 40 all’ora. Una velocità di 40 km/h non è per niente pericolosa perché consente di fermarsi in tutta sicurezza, anche nel tratto dove vige il limite di 30. Al solito, i limiti di velocità istituiti sono assurdi, vedi il limite di 60 km/h sull’Aurelia per andare a Pisa, i 50 km/h in via Di Levante il cui tracciato ha delle caratteristiche simili a una superstrada (e qui ricordo che anche all’interno dei centri abitati, qualora le caratteristiche della strada lo consentano, il limite può essere elevato fino a 70 km/h), i 50 km/h di via Firenze, ecc.

  10. # emme

    Non ci siamo. Queste sono tutte iniziative inutili e che alimentano indignazione verso la polizia municipale. Zona 30: che senso ha ? Per dimostratre che ora la gente rispetta il limite ? In sostanza si viaggia di media sempre a 40/45 all’ora causa alta densita’ di traffico per quasi tutto il giorno. Il problema é un altro: la viabilita’ che dovrebbe da lustri essere modificata: ma il ponte dei sospiri dietro la motorizzazione non é ancora stato realizzato.

  11. # Rasputin

    Bene bene …. Ora rivotate 5 stelle…. Vi ci sta bene pagare!!!!

  12. # Piero

    Le giunte comunali vengono ricordate per il loro operato e grande è chi ha rilanciato la città istituendo un museo,una biblioteca o comunque chi ha saputo valorizzare quel poco che abbiamo per farci crescere culturalmente,poi indubbiamente ci sarà chi sarà ricordato per aver riempito le casse del comune creando delle trappole atte a multare con estrema facilità cittadini che in realtà non hanno fatto niente,perchè un limite di 30 spesso non lo segnala neppure il tachimetro ed in molte zone non è assolutamente verosimile. Molto più onesto lasciare 50 e affidarsi al buon senso degli automobilisti che mettere 30 con la speranza che venga superato per far cassa.

    1. # Anna Vacchio

      Se hai un veicolo che non ti segna 30 km orari è meglio che tu non lo adoperi e vada a piedi, 30 km orari dovrebbe essere la regole per le strade di Livorno in genere strette e molto trafficate.

      1. # Franco

        Scusa ma vorrei sapere che senso ha il tuo discorso. Cosa significa: “30 km/h dovrebbe essere la regola per le strade di Livorno strette e molto trafficate”?
        Se le strade sono strette e molto trafficate occorre essere molto prudenti (la prudenza occorre sempre). Essere prudenti però non significa andare a 30 all’ora, significa stare attenti mentre si guida (ad esempio non distrarsi messaggiando col cellulare), significa rispettare la distanza di sicurezza (specialmente quando piove), significa rallentare e magari ridurre la velocità anche fino a 20 km/h o meno se ad esempio sui marciapiedi ci sono dei bambini che potrebbero andare in mezzo alla strada o se ci sono altre potenziali situazioni di pericolo, essere prudenti significa non effettuare sorpassi azzardati, significa rallentare in curva, non guidare quando si è stanchi o dopo aver bevuto, ecc. Andare a 30 km/h non serve a nulla se poi non si è prudenti, serve solo ad intralciare il traffico. Il limite di 30 km/h andrebbe istituito soltanto in particolari situazioni, non di certo nel tratto di via di Salviano compreso tra via Costanza e già dei Pelaghi.

  13. # Livo

    Maledetti tassatori seriali…a fa cassa dove e facile con la scusa dei controlli….e poi dove serve vigilare s’imboscano.
    Malidetto ir giorno che ho votato 5stelle

  14. # alberto franzoni

    Ora veloridio, invece di stare a fregare gli automobilisti ecc ecc con una velocità limitata che non viene rispettata neppure in bicicletta , e dovete fare ma il ponticello che eliminerebbe tutto il casino in via di Salviano. Ma possibile che non ci sia un assessore, un consigliere, il sindaco che mi risponda E VI DOVETE VERGOGNAAA’

    1. # Meno male che c'è Nogarino....

      Completamente d’accordo.

  15. # Elio

    Lo spazio di frenata non è direttamente proporzionale alla velocità, ma quadruplica al raddoppiare della stessa.

  16. # Andrea

    Se imparassimo a rispettar le regole vedi che di multe non se ne prendono…
    Se fai la revisione e paghi l’assiccurazione rispetti i limiti e parcheggi a modo vedi che le multe non te le fanno.
    Ben sta a chi trasgredisce.

  17. # Merlino

    E’ bastato un comitato di cittadini.. qualche protesta.. e hanno ottenuto la zona 30 in una strada di transito!!
    Voglio la zona 30 anche in via Montebello perché la gente corre! E mi danno anche fastidio tutti quei motorini smarmittati a tutte le ore sotto le finestre… e già che ci sono voglio anche la lettera!!

  18. # Andrea

    Ma tutte queste multe vengono incassate o vanno alimentare il falò per carnevale?

  19. # ALF

    I proventi derivanti dall’accertamento delle violazioni dei limiti di velocità vanno ripartiti a metà tra ente accertatore ed ente proprietario della strada, al netto degli oneri per la riscossione. L’impiego dei fondi, . devono essere destinati, e cito C.D.S. “destinano le somme alla realizzazione di interventi di manutenzione e messa in sicurezza delle infrastrutture stradali, ivi comprese la segnaletica e le barriere, e dei relativi impianti, nonché al potenziamento delle attività di controllo e di accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale, ivi comprese le spese relative al personale, nel rispetto della normativa vigente relativa al contenimento delle spese in materia di pubblico impiego e al patto di stabilità interno”. Quindi il Comune deve fare manutenzione. Ma non lo fa. Allora ci sarà un risparmio di spese. Non mi sembra. Pertanto il Comune, visto che tutto sommato, le multe le paghiamo noi (a torto o a ragione), dovrebbe dirci, in base alla così sbandierata trasparenza, dove c……….o vanno a finire questi soldi.

  20. # Dilvo

    Il limite di 30 è ridicolo, non diamo la colpa all’amministrazione, qualche cittadino si sarà lamentato e via il limite di 30..
    Comunque la colpa è di Nogarin…sicuri.

  21. # Stefano

    Sono rappresentante. Viaggio molto. Il limite di 30 km orari è applicato in molte città in varie zone. Il nostro limite di velocità non è una crudele eccezione. Diciamo la verità: vogliamo fare ciò che ci pare e non vogliamo sanzioni o critiche. A Firenze ci sono mille autovelox sparsi per le strade cittadine. Ed i fiorentini, guidano con prudenza, nei tratti dove sanno essere installati questi autovelox. A Milano, si paga la entry tax per accedere al centro regolamentato. Tassa giornaliera e eguale per tutti. E allora di che ci lamentiamo? Ci lamentiamo che le autorità ci impongono un minimo di disciplina…….

  22. # br1

    …Multone al centauro ? Io la moto gliela mettevo in testa come cappello !!!

  23. # GabS

    Se qualcuno avesse utilizzato bene i soldi che erano previsti per il ponte che passava dietro Salviano non c’era bisogno di mettere la zona 30 ed eravamo tutti più contenti.