Cerca nel quotidiano:


Sgombero in via Anna Frank, le sei persone albergate dal Comune

Sgomberati i locali al primo piano della ex Coop di via Anna Frank, sul posto municipale, carabinieri, polizia e Svs. L'assessore Raspanti: "Tutto si è svolto in modo pacifico"

Venerdì 12 Febbraio 2021 — 16:16

Mediagallery

L’Ufficio Casa valuterà, situazione per situazione, se sussistono per le persone sgomberate i requisiti per un eventuale inserimento nei percorsi di emergenza abitativa

Alle sei persone che il 12 febbraio hanno dovuto lasciare i locali al primo piano della ex Coop di via Anna Frank, il Comune ha fornito l’albergazione, per un periodo che andrà fino alla fine dell’emergenza freddo. Durante le prossime settimane l’Ufficio Casa valuterà, situazione per situazione, se sussistono per le persone sgomberate i requisiti per un eventuale inserimento nei percorsi di emergenza abitativa.
Ne dà informazione l’assessore al Sociale Andrea Raspanti, in un comunicato, sottolineando come il Comune abbia seguito e fornito la propria collaborazione alla Prefettura per risolvere l’annosa la vicenda di forte degrado abitativo e sociale, da tempo all’attenzione del Cosp. “Nel mese di dicembre – ricorda l’assessore – il Servizio Sociale e l’Ufficio casa hanno effettuato un sopralluogo alla struttura, nel corso del quale hanno rilevato il perdurare di una situazione di forte degrado e insicurezza, con allagamenti e l’accumulo in mezzo a rifiuti di numerose bombole del gas. Il Comune ha quindi offerto supporto in questa delicata situazione e lo sgombero si è fortunatamente svolto in maniera pacifica senza particolari difficoltà, in sole due ore”. Sul posto hanno operato polizia municipale, carabinieri, polizia e Svs (nella foto). La strada è stata chiusa per permettere lo sgombero.

Riproduzione riservata ©