Cerca nel quotidiano:


Shock allo stadio: tre croci e testa di maiale sul campo. Indagano i carabinieri

Ad ogni croce un nome di alcuni detentori di quote dell'attuale società amaranto ritenuti responsabili, dalla tifoseria, della bufera societaria amaranto. Sullo sfondo uno striscione: "Pagherete caro, pagherete tutto"

Mercoledì 21 Ottobre 2020 — 10:58

Mediagallery

Sul posto per rimuovere gli elementi che hanno composto questa protesta shock gli uomini delle forze dell'ordine che hanno aperto così un fascicolo di indagine

Protesta incredibile e d’impatto all’Armando Picchi di Livorno che si è svegliato, la mattina di mercoledì 21 ottobre, con tre croci piantate sul rettangolo verde accompagnate da una testa di maiale (nella foto che pubblichiamo in pagina abbiamo oscurato i particolari e i dettagli che possono urtare la vostra sensibilità). Ad ogni croce un nome di alcuni detentori di quote dell’attuale società di via Indipendenza ritenuti responsabili, dalla tifoseria, della bufera societaria amaranto. Sullo sfondo uno striscione: “Pagherete caro, pagherete tutto”.
Sul posto, per rimuovere gli elementi che hanno composto questa protesta shock, i carabinieri della stazione di Ardenza che hanno aperto così un fascicolo di indagine. L’accusa più grave per cui i procedono i militari, al momento contro ignoti, è quella di minacce.

Riproduzione riservata ©