Cerca nel quotidiano:


Si spezza grosso albero (poi rimosso) in viale Carducci

E' accaduto sul viale Carducci in direzione piazza della Repubblica, poco prima dell'incrocio con viale Risorgimento. E in Fi-Pi-Li crolla un cartello

mercoledì 22 agosto 2018 17:26

Mediagallery

Un albero di grandi dimensioni, in seguito all’improvviso temporale del 22 agosto pomeriggio, si è spezzato finendo sul marciapiede (nella prima foto in basso il momento del crollo fotografato dalla nostra lettrice Ilaria). E’ accaduto sul viale Carducci, in direzione piazza della Repubblica, poco prima dell’incrocio con viale Risorgimento. Non è esagerato parlare di tragedia sfiorata dato che si è adagiato a pochi metri dalla strada in un punto in cui si crea facilmente la coda di auto per via del semaforo. Nessuno è rimasto ferito, l’area è stata recintata dai vigili del fuoco con il classico nastro bianco e rosso. Non si segnalano altri disagi in città. Mentre è da registrare il crollo di un cartello sulla Fi-Pi-Li in direzione Firenze, fra Cascina e Pontedera, alla diramazione per Livorno. Anche in questa circostanza, per fortuna, nessun ferito.

Riproduzione riservata ©

9 commenti

 
  1. # Beppe

    L’ultima potatura è stata fatta privilegiando lo sviluppo in altezza. Si tratta di alberi con fusto debole,che vanno potati spesso e tenuti bassi. Idem ke tamerici lungomare: sono ” arbusti”, vanno tenute basse oppure …. grossa fornitura di nastro bianco e rosso.

  2. # Paolo Marconi

    Il platano per non cadere deve essere potato almeno ogni due anni perché il peso della chioma e molto superiore al tronco ed alle radici….a Livorno fino a molti anni fa venivano potati…ora sono anni che li potano quindi cadono come i pini…..

    1. # lev

      Non e’ come dice anzi sono proprio le potature che favoriscono i marciumi interni e i collassi.A Stagno c’e’ un esemplare secolare probabilmente mai potato in ottima salute

  3. # Pasqua

    Io avevo lasciata aperta la porta che dà sul balcone a est, al V piano in zona Magenta. Quando sono rientrata ho trovato acqua sul pavimento, sportelli dei mobili aperti, vasi rovesciati, e una porta interna uscita da uno dei cardini. Mi piacerebbe sapere se c’e’ stata una raffica violenta e la velocità del vento. Ero ai 3 Ponti e a parte la pioggia non ho visto gran vento.

    1. # u8go nogarinINO sono otto

      nogarINO invece di fà i rondò…..potevano diventà 9,10,

    2. # Dyna

      Vento tipo tromba d’aria ! Tranquilla ! 👻

  4. # massimo pellegrini

    Un Platano come quello casca solo se è malato. In una delle foto si vede dall’altro lato, un Leccio malato.

  5. # u8go nogarinINO sono otto

    nogarINO invece di fà i rondò…..

  6. # Bianca Lapot

    I Platani, i Pini, i Tigli ed altri alberi ad alto fusto non dovrebbero essere piantati nelle strade cittadine troppo strette per permettere loro di crescere liberamente e soggetti troppo frequentemente a drastici tagli di potatura si indeboliscono e cadono, capisco che si dia lavoro alle ditte di potatura degli alberi ma sarebbe meglio piantare alberi che da adulti non superano i 4 -5 metri di altezza e pazienza se si toglie un po’ di lavoro ai potatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive