Cerca nel quotidiano:


Slot machine: orari ridotti e multa salata per chi trasgredisce

Firmata da Nogarin un’ordinanza "contingibile" e "urgente" per limitare gli orari di apertura delle sale slot in città. Le sale gioco potranno stare aperte tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 23, stessi orari per le slot machine nei locali

Venerdì 4 Agosto 2017 — 14:57

Mediagallery

Lotta alla ludopatia e ai pericolosi effetti patologici e sociali correlati che può avere sulla popolazione, in particolare sui più giovani. E’ con questa motivazione che venerdì 4 agosto il sindaco Filippo Nogarin ha firmato un’ordinanza che pone in essere tutta una serie di azioni e prescrizioni volte a contrastare un fenomeno sempre più diffuso anche in Toscana (dove uno studio IPSAD Istituto di Fisiologia Clinica del CNR di Pisa parla di 30mila affetti da gioco d’azzardo su un totale nazionale di 800mila) e in particolare crescita a Livorno.
I numeri legati alle psicoterapie individuali che emergono dalla relazione sollecitata ad ASL dall’Amministrazione per quantificare il fenomeno, parlano infatti di un’impennata delle psicoterapie individuali intraprese in relazione al fenomeno, più che raddoppiate e passate dai 218 casi del 2015 ai 519 del 2016. Parallelamente, l’indagine dell’Agenzia Regionale di Sanità ARS Toscana del 12 giugno scorso, appositamente richiesta dall’Amministrazione, ha evidenziato come il fenomeno, in esponenziale  aumento in tutta la Toscana, stia raggiungendo le percentuali più elevate proprio a Livorno dove la concentrazione del fenomeno tra gli studenti adolescenti supera quella delle altre  città toscane.
Per queste ragioni il Comune ha individuato misure urgenti a tutela della salute e della sicurezza dei cittadini, cercando tuttavia di rispettare la libertà di impresa almeno finché attività legate ad apparecchi da gioco con vincite in denaro saranno consentite per legge. L’ordinanza è dunque limitativa degli orari di apertura delle sale giochi e degli spazi per il gioco con vincita in denaro nonché degli orari di funzionamento degli apparecchi.
“La ludopatia è una vera e propria malattia che sta assumendo sempre di più le dimensioni di una nuova e grave emergenza,  distruggendo famiglie intere  e mettendo a repentaglio la vita delle persone, senza contare le implicazioni e i costi sociali – così il sindaco Nogarin – In mancanza di una normativa specifica su questo tema e di risorse finanziarie dedicate per iniziative sistematiche di prevenzione e recupero, abbiamo individuato queste misure funzionali a contrastare il rischio della dipendenza a tutela dell’integrità psicofisica delle categorie più deboli, in particolare i giovani”.

L’ordinanza, come detto, stabilisce nuovi orari di apertura ed esercizio delle sale da gioco autorizzate e di funzionamento delle macchinette, così come segue:

– orario di apertura delle sale giochi autorizzate ai sensi dell’art. 86 e sale vlt (Video Lottery Terminal) autorizzate ai sensi dell’art. 88 del TULPS dalle ore 10 alle ore 13 e dalle 17 alle 23 di tutti i giorni, compresi i festivi;
– orario di funzionamento degli apparecchi da gioco con vincite in denaro collocati in altre tipologie di esercizi diversi dalle sale giochi e vlt  dalle ore 10 alle ore 13 e dalle 17 alle 23 di tutti i giorni, compresi i festivi (in questo caso, nel periodo indicato gli apparecchi dovranno rimanere spenti attraverso l’apposito interruttore di cui sono dotati).

Tutte queste tipologie di esercizi, oltre ad attenersi agli orari stabiliti nell’ordinanza, dovranno obbligatoriamente esporre ben visibile all’interno del locale l’indicazione dell’orario di apertura o il funzionamento delle macchinette e un formulario di avvertimenti sul rischio della dipendenza collegato alla pratica del gioco, pena sanzioni amministrative pecuniarie che vanno dai 25 ai 500 euro. “Qualche mese fa avevamo mezzo appunto un regolamento ad hoc per contrastare l’indiscriminato proliferare di sale giochi e di slot in alcuni esercizi pubblici, purtroppo bocciato dal Tar. Questa ordinanza –  conclude il sindaco – è quindi la dimostrazione che non ci lasceremo fermare e che saremo intransigenti verso un fenomeno di proporzioni devastanti verso cui una Pubblica Amministrazione ha tutto il dovere di utilizzare ogni mezzo di contrasto possibile”. L’ordinanza entrerà in vigore da sabato 5 agosto.

Riproduzione riservata ©

39 commenti

 
  1. # Calvax

    L’ordinanza non è “contingibile e urgente” (art 50 comma 5 del TUEL), la quale avrebbe dovuto avere una durata limitata nel tempo, ma un’ordinanza normale di riorganizzazione degli orari ex art 50 comma 7 del TUEL

  2. # Simone

    Bravissimo, speriamo le facciano sparire al più presto, sono la rovina.

  3. # Paolo Marconi

    Che cavolata…per proteggere la salute!!!! Negli autogrill sono aperti 24 su 24…e se uno ha un vizio il proibizionismo non serve a nulla…perché lo stato ed altri non pensano alla droga che fa sterminio di giovani….propaganda spicciola…dalla padella nella brace!

  4. # israel hands

    bravo sindaco! ogni iniziativa volta a limitare il dilagare del gioco d’azzardo è sempre una buona iniziativa; più che mai in un paese dove si fanno vergognosi sconti di natura fiscale ai gestori e organizzatori del gioco stesso con ciò dimostrando di aver definitivamente perduto il senso della tutela dell’interesse dei cittadini

  5. # nomade

    fa vaini tanto son disoccupato gioo a che ora mi pare!!!

  6. # lisca

    perfetto, invece di progredire si va indietro di cinquant’anni, ci vuole informazione, poi ognuno deve essere libero di fare le proprie scelte, il proibizionismo non hai mai avuto effetti positivi anzi il contrario.

  7. # leonardo

    TANTO IL TAR LO BOCCIA , COME A FIRENZE E ALTRE CITTA – E SOLO CAMPAGNA ELETTORALE

  8. # esercenteonesto

    Aveva promesso incentivi a chi avrebbe tolto le slot machine….io sono andato in commune…manco sanno di cosa si parla

  9. # Polpetta

    Bisogna dare atto a Nogarin che sta facendo un buon lavoro sul fronte slot. Cosa che tanti invece fanno solo orecchie da mercante…

    1. # Cinzia

      Si..lode eterna a Nogarin!!!!!!ma quando finisce il suo mandato?

  10. # ugo

    amministrazione composta da uomini duri e puri…….. ma intanto di lavoro un se ne parla

    1. # giovanni

      le slot rovineranno anche chi si vuol rovinare , ma danno lavoro anche a tante e tante persone

      1. # zio

        Lo sa il Signor Sindaco che cosi minimo 20 persone a Livorno perderanno il posto di lavoro?

      2. # zio

        minimo 20 persone perderanno il posto di lavoro!

        1. # nonno

          E qualche centinaio hanno già perso gli stipendi e la famiglia per il gioco !

          1. # leonardo

            lo sai che chi vuol giocare gioca tutto il giorno on line alle slot , poker , roulette ecc

        2. # ugo

          lo sa il sindaco (no al signor è di sinistra) che chi vuol giocare va a Tirrenia, Rosignano, Pisa…e via dicendo? Ragazzi che volpino di razza è il Noga…..

      3. # israel hands

        anche l’eroina dà lavoro a tante persone ma che sia una cosa buona è tutto da dimostrare

  11. # Dattero

    Tanto ora chi vuole gioca online…fossero questi i problemi….ma facciamola finita e se hai tempo fai un altra rotatoria …

  12. # daniele

    certo che firmare un ordinanza oggi e farla partire subito domani non mi sembra tanto corretto e poi gli esercizi commerciali come lo vengono a sapere? da quilivorno?? ma per piacere…

  13. # Francesco

    C’è anche chi si dichiara a favore del gioco d’azzardo pur di dare contro.

  14. # Simone

    INUTILE METTERE UN ORARIO DI UTILIZZO PER LE SLOT..INFORMATE NOGARIN, E TUTTI GLI IGNORANTI CHE HANNO SCRITTO CASTRONERIE,CHE LA LUDOPATIA È UNA “MALATTIA” SERIA E RIGUARDA IL GIOCO QUINDI ANCHE SCOMMESSE SPORTIVE E NON E SOPRATTUTTO GRATTA E VINCI, LOTTO E SUPERENALOTTO…CHE METTA GLI ORARI PER GIOCARE ANCHE ALLE ALTRE FORME DI GIOCO INVECE CHE METTERE IN GINOCCHIO BARISTI ONESTI E UN INTERO SETTORE.
    PACI SIMONE

  15. # pirata

    Pensa alle piste ciclabili o alle rotatorie oppure ai semafori improponibili che hai fatto invece di fare lotte assurde!
    quando a collesalvetti ci sono sale aperte H24. Sempre piu ridicolo!

  16. # No-garin

    Solo propaganda elettorale…..Nogarin pensa alle biciclette vai…………

  17. # Massimo

    Chi a le sale slot da lavoro e con i limiti dei orari faranno guadagnare meno e anche far perdere lavoro. Questa ordinanza è a favore dei giochi online

  18. # marco62

    Non è certo riducendo gli orari che combatti la ludopatia perché comunque ci sono ampi orari per permettere di giocare. Una buona campagna di sensibilizzazione sarebbe molto più efficace, il nostro bravo Sindaco cerca di riprendere consensi e fiducia ormai persi da tempo, tra breve torni a casa con un nulla di fatto consapevole di aver contribuito solo a peggiorare la vita di noi stessi.

  19. # ugo

    è inutile noi livornesi un sindaco cosi non lo meritiamo……..o forse è questo sindaco è troppo bravo e noi non siamo all’altezza di apprezzare?

    1. # capone

      mi elenchi per favore signor Ugo, le cose che ha fatto questo sindaco per meritarsi da parte sua tale elogio

      1. # ugo

        non hai capito proprio nulla

  20. # W le slot

    il 90% dei proventi delle slot va allo stato….il 5% lo prende il gestore…il 5% la societa’ delle slot….in pratica ai gestori rimangono le briciole…caro sindaco mettiti l anima in pace il TAR per fortuna ti boccera’…e fra due anni tocca a noi, come rido

  21. # SCARPANTIBVS

    Ma come si permette signor Sindaco di tentare una strada che limiti la ludopatia dei livornesi!
    Ha sentito i commenti? Incrementi il gioco! Se ne freghi!

    1. # Morchia

      Ma davvero pensi che questo provvedimento incida sulla ludopatia?

  22. # porpetta

    io sono un mangiatore lodopatico, tutte le sere sono al ristorante, sapete mica se vuole chiudere anche quelli visto che mangiare troppo nuoce alla salute?

    1. # ugo

      poi i ristoranti poi i tabaccai poi i vinai poi i bar poi le friggitorie scagliozzi compresi poi i formaggiai poi i chiccai , ti rimane pane acqua e verdura….. eppoi un veni a dì che uni stai bene…………inutile noi il Noga non ce lo meritiamo (ora capone avrà capito? lo spero per lui)

  23. # IL TERRONE

    come mai le attività commerciali possono tenere accese le slot per 6 ore mentre le sale gioco possono farlo per 9 ? Ce lo spieghi Sig. Sindaco. Davanti alla legge si dovrebbe essere tutti uguali o sbaglio.

  24. # Perla

    ordinanza assurda che fa perdere il lavoro a molte persone in una città dove di lavoro non se ne parla!!

  25. # Mauto

    Siete voi la rovina del paese non siete capaci di gestire una situazione nel modo adeguato! Bisogna pensare prima di farle le cose non dopo averle fatte… la gente ci campa oggi con le slot e chi ci gioca lo sa bene che può perdere!!! Siete dei coglioni male informati ignoranti e incapaci di governare! Spero in un mega risarcimento così imparate a pensare prima di rovinare la gente che paga i debiti ogni mese!

  26. # Fabio

    Grande sindaco ,la mattina alle 5,30 quando vado a bere il caffè prima di entrare a lavoro c’è già questi che aspettano che il barrista accenda le macchinette, roba da matti

  27. # Franky

    ciao a tutti , tutti commenti belli, dobbiamo anche capire che il sindaco sta cercando di fare guerra a questa malattia del secolo, inserita nella nostra vita quotidiana, a detta dei governanti, per limitare il gioco d’azzardo non regolare.
    Ma smettiamola di credere alle favole, e solo interesse economico, portano allo stato milioni di euro tutti i mesi, le persone si ammalano, la famiglie si separano, i figli soffono, ma vogliamo guardare in faccia la realta ,una volta per tutte.
    E chiaro che questo provvediamento non andra a scalfire niente, perchè sara bocciato dal tar,o se dovesse andare avanti servira a ben poco, solo a limitare di qualche ora il gioco, e chi vuole rovinarsi si spostera su una citta vicina.
    Ma almeno qualcuno sta cercando da fare qualcosa per arginare un virus entrato a far parte della nostra societa,che ci sta divorando tutto , aprite gli occhi, mentre i nostri governati, se cosi gli vogliamo chiamare, messi a comandare da chi? ,se ne fregano, come sempre pensando solo a spartirsi tutto quello che gli passa davanti.
    Ragazzi siamo alla frutta, se qualcuno non fa qualcosa, ci ritroviamo come si dice a Livorno albero in c…. e fogli d’intorno.
    Ultimo pensiero al dipendenti di questi esercizi, sono dispiaciuto se qualcuno perdera il posto, io ne ho persi 4 negli ultimi anni, queste persone sanno benissimo che lo stipendio gli viene pagato da gente che va a giocare e si rovina si ammala, e continua a rovinarsi, sono comunque non volendo complici…non possono chiudere gli occhi, e dire va bene io prendo il mio stipendio , lavoro….si ma con che presupposti…….vi posso garantire che le persone che si rovinano a questo gioco, oltre che perdere i lori soldi, non hanno più una vita sociale, la famiglia va a pezzi, garantito, come vi sitirete voi complici ,come potreste guardare in faccia queste persone, in che maniera, pensando a quello che ce dietro a tutto questo.
    riflettete ciao a tutti