Cerca nel quotidiano:


Sorpresa! Trovato il proprietario della fede

Persa e ritrovata alla spiaggia Breeze Beach, accanto ai Rex. Eleonora riconosce la foto nell'articolo di Quilivorno.it e ringrazia Irene: "A livello umano condividere un gesto così civile e generoso credo sia importante"

martedì 25 Giugno 2019 16:25

Mediagallery

“La fede è nostra”. Esulta Eleonora Del Seppia che con un messaggio postato su Fb sotto al nostro articolo spiega di essere lei la “Eleonora” incisa sull’anello (nella foto) smarrito domenica 23 giugno al Breeze Beach, accanto ai Rex, e trovato da Irene Giovannini (di cui scriviamo sotto) il giorno dopo: “Grazie infinite per la segnalazione, la fede è di mio marito, riconosciuta ovviamente immediatamente dalla foto. Scriverò in privato alla redazione per mettermi in contatto con la signora gentilissima che ha segnalato il ritrovamento. Sicuramente ci saranno altre notizie ben più importanti, ma per la mia famiglia questo gesto ha un grande valore e a livello umano condividere un gesto così civile e generoso credo sia importante. Grazie alla redazione di Quilivorno.it“. Ringraziamo Eleonora per i ringraziamenti. Il marito, Luca, proprio lunedì, il giorno dopo, era tornato al Breeze Beach immergendosi in acqua con la maschera, senza però trovarla. Grazie anche al nostro articolo, quindi, il lieto fine. Seguirà da parte di Irene la consegna della fede a Eleonora e marito. Quando si dice… E’ come trovare un ago (fede) in un pagliaio (in mezzo al mare).

Trovata una fede in mare – Trovata una fede in mare. La scoperta è stata fatta da Irene Giovannini lunedì 24 giugno, intorno alle 10,30, alla spiaggia Breeze Beach accanto ai Rex. “Il mio compagno ed io – racconta Irene contattata da Quilivorno.it – ci trovavamo sulla battigia quando uno sbrilluccichio sul fondale limpido e sassoso ha attirato la nostra attenzione”. Incisi nell’oro giallo il nome di una donna e la data, 2010, di quella che verosimilmente è stata la data di un matrimonio. “Per l’appunto – sorride Irene – stavamo parlando della nostra famiglia, dei nostri due meravigliosi bambini che ci riempiono le giornate, e le cui vocine coprono qualunque altro pensiero. Pur non sapendo se questa perdita sia stata accidentale, se questo oggetto è tornato a riva qualcosa vorrà pur significare…”. Ecco quindi che Irene ha sentito il bisogno di contattare Quilivorno.it affinché il proprietario legga l’articolo. “Dalla grandezza sembra sia stata indossata da un uomo. Saremmo ben lieti di restituirla a chi la riconosca”. Il proprietario può scrivere a [email protected] Lo metteremo in contatto con la signora Irene.

Riproduzione riservata ©

1 commento

 
  1. # claudio

    sei stata una grande,non so quante persone lo avrebbero fatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.