Cerca nel quotidiano:


Spacca il vetro del bus, poi scoppia in lacrime

Il reo confesso, un ragazzo appena maggiorenne, è scoppiato a piangere una volta scoperto. Adesso rischia una denuncia per danneggiamento.

Lunedì 20 Giugno 2016 — 10:31

Mediagallery

Un ragazzo appena maggiorenne è stato il protagonista di un gesto che ha destato non pochi problemi durante la sera della Notte Blu, sabato 19 giugno (foto d’archivio). Il giovane era a bordo insieme a qualche amico della linea B notturna e gratuita appena istituita dalla Giunta Comunale e fortemente voluta dall’assessore Vece in accordo con Ctt Nord.
Intorno alle 23,30 circa, all’altezza di piazza Guerrazzi con l’autobus in dirittura di arrivo in piazza Grande, un fragore ha sorpreso i tanti passeggeri a bordo del mezzo pubblico e l’autista di linea che ha dovuto interrompere la sua corsa. Cosa era successo? L’adolescente, forse per bravata forse per uno scherzo di cattivo gusto, aveva voluto provare se davvero il martelletto apposto accanto ai vetri del bus fosse in grado di spaccare il vetro “in caso di emergenza”. Il problema è che l’emergenza fortunatamente non è mai esistita. Un colpo secco e il vetro posteriore lato destro del mezzo arancione è andato in frantumi. Sul posto è dovuta dunque intervenire la polizia di stato con due volanti. Il passeggero, reo confesso, è scoppiato in lacrime e ha chiesto ripetutamente scusa pentendosi della sciocchezza appena compiuta. Rimane il fatto che nessuno, nonostante l’autobus fosse pieno, abbia mosso un dito o alzato la voce per impedire di compiere questo gesto al ragazzino. Nessuno si è accorto di niente? “E’ questa la cosa che mi rammarica di più – spiega a Quilivorno.it il dirigente del Ctt Nord Bruno Bastogi – a parte il danno che sarà di qualche centinaia di euro e che il mezzo è ko per qualche giorno. La cosa che mi lascia più perplesso è l’indifferenza della gente che c’era a bordo”.
Il ragazzo adesso rischia una denuncia per danneggiamento.

Riproduzione riservata ©

42 commenti

 
  1. # John

    Nessuno muove più un dito ormai, in nessun caso.

    Probabilmente anche a causa l’esasperazione generale causata da delinquenti di ogni tipo che ormai da anni mettono a dura prova la cittadinanza.

    1. # Alberto

      Semplice…..chi commette reati resta impunito e la brava gente ha paura di compromettersi con questa serie di balordi che vagano per le strada stranieri (la maggior parte) e non….. se non c’è certezza della pena sarà sempre peggio……Grazie a chi è al governo ora ed in passato!

      1. # Dislo

        Ciao

    2. # Ale

      Il problema è che a diciannove anni certe stupidaggini non andrebbero neanche pensate, detto ciò io ero presente e questo ragazzo era negli ultimi posti quindi erano tutti di spalle e nessuno poteva vederlo.

  2. # Gt

    È colpa di Nogarin

    1. # Bobone

      Quello sempre, a anche dell’appendino direi!

  3. # Ripristino

    Come Minimo fateglieli pagare il ripristino del vetro.

  4. # AnToNIO

    Il solito livornese spacca sc…gge!!! In gruppo leoni e da soli…pecoroni (belanti)! Direi che qualche foglio da 100 eurini per il vetro più qualche altro foglio da 100 per il danno creato non sarebbe male!
    E per chi parla di ragazzata…tutti lo siamo stati,tutti abbiamo fatto cavolate,ma rompere un vetro di un autobus è da vandali

    1. # Anonimo

      Come vedo ecco il solito “aggiungiamo un commento per far vedere di essere bravi cittadini” ma in realtà non sapete neanche cos’è successo, siete scandalosi.

  5. # Robe

    Ecco la colpa ora è di chi non ha fermato “il ragazzino” (19anni!!!). Questo ragazzino ora invece di piangere ripaghi i danni e mostri il pentimento con lavori utili, magari a ripulire danni vandalici sugli autobus, per almeno un mese. Può sfruttare l’occasione per dare esempio a suoi coetanei e giustificare le sue lacrime.

  6. # Liburnico

    con la giustizia che non funziona piu’, il rischio di dover andare per “anni” a processi che non portano a nulla, e’ normale che la gente si giri dall’altra parte! In quanto al signore “in quanto maggiorenne” che ha spaccato il vetro, sara’ l’azienda a decidere come rivalersi del danno!

  7. # steve

    L’indifferenza è colpa di quei politicanti che hanno fatto venire la peggio gente … e se muovi un dito pigli anche le coltellate. Ringraziate chi ci ha portato a questa situazione.

  8. # Alvise

    Un vero livornese

  9. # Labros

    De vente storie, e son ragazzate, è un bimbino, de, un’ha mia ucciso nessuno! E lo mettete pure sur giornale, vergogna!

    1. # bj

      .. è grazie a gente come te… che permette la crescita di vandali… !!!

    2. # bj

      Ma ti rendi conto di ciò che dici? O chiacchieri solo per dare aria ai polmoni??? E’ grazie a gente come te… che permette la crescita di vandali… !!!

    3. # Ghiozzodibua

      MTLDU….

      1. # Liburnico

        ahahaha e’ il meglio commento 😉 ti quoto abbestia 🙂

  10. # ADRIANO

    scusate se uno interveniva e questo era ”fatto” e lo colpiva col martello? per cosa salvare un vetro del bus? ma il dirigente del cat prima di aprire bocca dovrebbe azionare il cervello,
    un intervento dei passeggeri nel caso avesse assalito una persona

  11. # natoil4luglio

    Rischia????

  12. # VERONICA

    Ragazzino??? Si parla di un maggiorenne,e a parte questo,mi ha colpito il fatto che,dietro a questo gesto non c’è una spiegazione logica e sensata, l’ha fatto così, “tanto per” e questo deve far riflettere.
    Il fatto che la gente non abbia mosso un dito o fatto parola,bhe..c’è da meravigliarsi,un tempo tutto questo non sarebbe successo perchè qualcuno ci avrebbe fermato prima con un bel discorsetto,ma oggi si vive d’indifferenza,purtroppo.

  13. # francesca

    Ma vedrai che se aveva la pelle scura qualcuno interveniva. Ma un bimbo livornese poverino… Ha fatto una ragazzata…

    1. # orso

      Infatti quando li prendono quelli con la pelle scura gli fanno dimorto…

      1. # francesca

        Gli fanno le stesse cose che fanno a uno bianco e livornese: Come recita l’articolo “il ragazzo RISCHIA una denuncia”.
        Non molto il rischio di una denuncia, bon trovi? Per un vetro spaccato non so che pena vorresti: 3 anni di galera? Lapidazione nella pubblica piazza? Gli si taglia un dito stile legge del taglione? Queste sono cose che ai fanno in paesi poco sviluppati, non da noi.
        Per me, italiano o straniero, per un reato del genere, oltre a ripagare il danno e magari togliere per qualche giorno le cacche dalle statue, non credo si possa chiedere molto altro.

        1. # orso

          Sono d’accordo al 100% con te su risarcimento,multa e qualche giorno di lavoretti per imparare la lezione .Non so dove avrei scritto una richiesta di lapidazione…
          Per quanto riguarda il fatto che “se lo avesse cpmmesso uno straniero”invece non sono d’accordo,mi sembra che gli stranieri restano impuniti piu’ degli italiani in questo paese alla rovescia…

  14. # Ercole Labrone

    ma perché se questo ha preso il martelletto e l’ha battuto sul vetro la gente cosa doveva fare??? è un attimo facile anche che nessuno abbia visto il gesto

  15. # ernico

    Ci vogliono le telecamere a bordo come a Londra e Parigi! Assessore modernità come in Europa gli autobus a livorno sembrano autobus di mumbai con quel colore arancione poi…!

  16. # Lorenzo65

    Ma scusate, se qualcuno avesse reagito , siete sicuri che sarebbe stato ringraziato? Io penso che per fermare qualcuno con un martello in mano , non servono solo le parole. Magari avrebbe spinto il ragazzo a terra e cosi saremmo stati qua a condannare l’ennesimo giudice che condanna il cittadino e risarcisce il delinquente.

  17. # Jobbee

    ….danneggiamento e interruzione di pubblico servizio aggiungerei. 🙂

  18. # Kristy

    Gioventù annoiata e maleducata. Un degrado generale, che tristezza.

  19. # GIÒ

    Questi ragazzi hanno molti problemi spesso familiari,serve dare loro lavoro!! Senza lavoro la persona non ha dignità, capitalismo cinico e infame!!

  20. # Nicola

    in un mondo dove la gente pensa che i cani siano loro figli non c’è da meravigliarsi se un umano non si sente considerato e da di fuori.

  21. # Roberto

    UNA BRAVATA E NIENTE PIU’….CARI LIVORNESI PENSATE ALLE COSE SERIE E NON ALLE RAGAZZATE DI UN 18ENNE…..VERGOGNATEVI E PENSATE AD ALTRO…….COMMENTATE QUALCOSA DI PIU’ SERIO MAGARI……MA TANTO SI SA E’ COLPA DI NOGARIN!!!!

  22. # MHAAAA!!!!

    Io il degrado lo vedo anche nei commenti, voi sareste capaci di mettere in galera questo ragazzino per questa cretinata; invece è sufficiente che oltre al pianto reo confesso ricompri la vetrata dell’autobus, e finita lì, la volta dopo sicuramente non lo rifarà, ha capito che ha sbagliato. Siete una massa di capre perchè il cervello degli adolescenti non è uguale a quello degli adulti e quindi ci sono tutte le attenuanti. E’ chiaro che non credeva che il vetro si rompesse, invece quei martelli son fatti proprio per fare in modo che anche un anziano riesca a rompere il vetro.
    La pena deve essere proporzionata alla responsabilità sennò non è giustizia è frustrazione popolare sfogata su chi ha sbagliato.
    Voi livornesi avete una rotella fuori posto e fuori da Livorno lo dicono tutti…e sicchè…se fosse stato un immigrato lo avreste bruciato vivo, per un vetro rotto. Siete voi che vi dovete vergognare, lui ha sbagliato e deve solo ripagare il vetro, posate i forconi state facendo scenate per nulla, e pensate a risolvere i problemi della vostra vita che stavolta avete proprio toppato…
    Mamma mia che schifo…per un vetro rotto…se rompeva un vetro di casa mia me lo facevo ripagare e finita lì non stavo di certo a invocare la galera…

  23. # Italo

    A Livorno si dice che “i fii fanno i fii”, a tal proposito, sabato sera alla coppa Barontini, sono stato testimone di un episodio che la dice lunga sul detto sopracitato. Questi i fatti: un nugolo di figlioli piccini incustoditi, ha superato la transenna di sicurezza posta ai piedi della fortezza davanti alle cantine del Pontino per giocare in modo pericoloso come solo i bimbi piccini sanno fare, senza rendersi conto dei rischi che correvano .Un addetto alla sicurezza, in modo perentorio è intervenuto per impedire che qualcuno dei bimbi finisse nel fosso, risultato: una mamma dei bimbi (la fia in questo caso) ha cominciato ad inveire ed offendere l’uomo perchè non si doveva permettere di sgridare i bimbi; quasi quasi l’avrebbe anche preso a botte. Con una mamma così, la carriera dei figli è senz’altro assicurata, specialmente riguardo al senso civico dei futuri concittadini

  24. # Kristy

    Intervenire…..! Quando l’autista brontola per il cane senza museruola viene aggredito figuriamoci i compagni di brigata del ragazzo avrebbero messo sottosopra tutto.
    Piangere. …! Hai fatto una bravata prenditi le responsabilità da uomo, altrimenti ci avresti pensato prima di fare il grande.

  25. # marco

    io non giustifico il gesto che ha fatto il giovane ma e’ vero anche oggi come oggi c’è troppa indifferenza o paura ad agire in aiuto di qualcuno comunque e’ vero che doveva pensare bene prima di agire il giova dato che la maggioer età dovrebbe essere anche segno di maturità ma si curamente questa bravata non puo’ passare liscia ma nenche rovinare questo giovane quindi magari penserei a un po’ di lavori socialmente utili oltre al rissarcimento del danno chiaramente chiaram tutto questo non aspetta a me a decidere è solo la mia umile opinione

  26. # pallette

    ma lo volete capi’ che ci rivole il militare????? ma non un anno! tre!!!! vedrai che li levi dalla strada e qualcosa imparano!!!!!

  27. # Ale

    Premetto che ragazzini lo siamo a 14 anni, non a 19. La colpa quindi sarebbe di chi non l’ha fermato? non di un DICIANNOVENNE che non si rende conto delle ragazzate (chiamiamole così anche se questi sono veri e propri atti di vandalismo) che fa?? poi comunque ero presente, il ragazzo era negli ultimi posti in fondo all’autobus e quindi aveva tutte le persone presenti sull’autobus voltate di spalle. ma io dico.. a diciannove anni si è veramente così stupidi?!

  28. # baaaah

    Un ragazzo che si diverte veramente male e frantuma un vetro su un autobus ” eh ma son ragazzateee… povero bimboooo…” (bimbo… ragzzate… a diciannove anni? bah)
    Pinsoglio sbaglia la presa, condanna il livorno alla lega pro ” pinsoglio m***aaa, figlio di p*****aaa” e si prende anche un pugno.
    Mi sembra assurdo che non condanniate un gesto di pura inciviltà ma l’errore di un calciatore in un’attività che dovrebbe essere uno sport… un gioco… lo dico da appassionato di calcio e con il livorno nel cuore: a voi il calcio vi ha resettato il cervello!!

  29. # Luca66

    Premetto sono un cinquantenne babbo di un ragazzo di 17 anni, ora a prescindere che a 19 anni non siamo uomini vissuti, i tanti perbenisti che invocano la gogna, 3 anni di militare, la fucilazione in piazza dovrebbe scandalizzarsi allo stesso modo quando gli over sessantacinquenni, magari imbottiti di Viagra sfrecciano sugli scooters rischiando di uccidere gente da 0 a 90 anni. Magari cerchiamo noi adulti di dare il buon esempio.

  30. # Efisio

    Certo de un genio del male eh…