Cerca nel quotidiano:


Il ministro in Senato: “Nuovo Dpcm dal 6 marzo al 6 aprile”

"La bussola nella scrittura del nuovo Dpcm, che sarà in vigore dal 6 marzo al 6 aprile, deve essere la tutela della salvaguardia della salute"

Mercoledì 24 Febbraio 2021 — 17:26

Mediagallery

"C'è tutto l'impegno a promuovere congrui ristori per le attività che stanno pagando a caro prezzo le ordinanze. Ordinanze settimanali che d'ora in avanti andranno in vigore da lunedì"

“Per me la bussola nella scrittura del nuovo Dpcm, che sarà in vigore dal 6 marzo al 6 aprile, deve essere la tutela della salvaguardia della salute. Non dobbiamo avere esitazioni su questo punto”. Lo ha dichiarato il ministro della Salute Roberto Speranza nelle comunicazioni al Senato nel pomeriggio del 24 febbraio (rivedi su Senato Tv, foto tratta da Senato Tv). Nel nuovo Dpcm rientreranno, quindi, anche Pasqua e Pasquetta. “Solo il comune lavoro di tutte le istituzioni può portarci a vincere le sfide che abbiamo davanti. Analizzando con serietà la curva del contagio e stando alle valutazioni della cabina di regia allo stato di cose è fondamentale mantenere un approccio di grande prudenza. L’Rt media calcolato sui casi sintomatici è pari a 0.99 nell’ultimo rilevamento, in crescita rispetto alla settimana precedente e fuori dai tecnicismi l’Rt si avvia a superare la soglia di 1. Le misure restrittive sono indispensabili, non vi è altra strada, anche se siamo consapevoli che comportino sacrifici. Per questo c’è tutto l’impegno a promuovere congrui ristori per le attività che stanno pagando a caro prezzo le ordinanze. Ordinanze settimanali che d’ora in avanti andranno in vigore da lunedì“.

Riproduzione riservata ©