Cerca nel quotidiano:


Sposarsi in casa? Da oggi è possibile

La diocesi di Livorno ha presentato al clero una disposizione in cui si dà possibilità di poter celebrare il Sacramento nella propria casa. Notizia data dal sito online della diocesi di Livorno lasettimanalivorno.it

Venerdì 18 Giugno 2021 — 12:40

Mediagallery

Il vescovo: "È paradossale che alcune coppie rifiutino di sposare in chiesa dicendo che non hanno i soldi per il matrimonio, come se il Sacramento costasse ed anche molto! In realtà è la festa del matrimonio che è diventata sempre più costosa"

Sposarsi in casa? Da oggi è possibile. La notizia è stata data dal sito online della diocesi di Livorno lasettimanalivorno.it dove in un articolo di Chiara Domenici si legge che “dopo l’approvazione del Consiglio presbiterale, la diocesi di Livorno ha presentato al clero e reso nota oggi (18 giugno, ndr) una disposizione (che trovate in pdf nell’articolo di Domenici, ndr) in cui si dà possibilità a chi magari da tempo convive o ha contratto solo un matrimonio civile, di poter celebrare il Sacramento del matrimonio nella semplicità della propria casa, insieme anche solo ai testimoni”. Il vescovo monsignor Giusti (foto Amore Bianco) a lasettimanalivorno.it: “Su questa base con questa disposizione abbiamo pensato di facilitare in parte un ritorno al matrimonio religioso. È paradossale che alcune coppie rifiutino di sposare in chiesa dicendo che non hanno i soldi per il matrimonio, come se il Sacramento costasse ed anche molto! In realtà è la festa del matrimonio che è diventata sempre più costosa nell’era del consumismo: con suonatori in chiesa, servizio fotografico da star, ricevimenti da favola, viaggi di nozze nelle località più incredibili. La celebrazione del Sacramento del matrimonio non costa nulla, al massimo se una coppia lo vuole, lascia un’offerta per i poveri e non per il prete […]”. Leggi l’articolo completo cliccando qui.

Riproduzione riservata ©