Cerca nel quotidiano:


Stagione balneare, Giachetti ai colleghi: “Non andiamo oltre il 20”

Il presidente dei balneari Gianfranco Giachetti tramite QuiLivorno.it: "Chiedo a tutti i miei colleghi di arrivare fino alla data regionale. Saggio non andare oltre. Sì a qualche domenica aperti per i ristoranti"

Venerdì 4 Settembre 2020 — 14:37

Mediagallery

Giachetti: "In questi mesi tutti noi abbiamo sanificato, disinfettato ecc... di tutto e di più. Vogliamo e dobbiamo chiudere in bellezza. Ad oggi non ci sono stati casi all'interno degli stabilimenti"

“Chiedo a tutti i miei colleghi di arrivare fino alla fine della stagione regionale fissata al 20 settembre e di valutare la possibilità di aprire la struttura successivamente per alcune domeniche, tempo permettendo, per consentire ai ristoranti di stare aperti”. A lanciare questo messaggio attraverso QuiLivorno.it è Gianfranco Giachetti, titolare dei Bagni Tirreno, in qualità di presidente SIB Confcommercio Livorno (sindacato italiano balneari). “Per quanto riguarda noi posso già confermare la nostra decisione: il 20 settembre sarà l’ultimo giorno. Nei prossimi giorni contatterò i colleghi uno per uno con una mail chiedendo loro di valutare l’appello che ho fatto in questo momento tramite QuiLivorno.it“. C’è un punto dal quale parte la considerazione del presidente Giachetti: “Vogliamo e dobbiamo chiudere in bellezza. Ad oggi non ci sono stati casi all’interno degli stabilimenti e deve continuare ad essere così. In questi mesi tutti noi abbiamo sanificato, disinfettato ecc… di tutto e di più. Ecco, ora che sembra esserci una avanzata del virus ritengo sia saggio fermarci al 20 per non stare con lo struggimento. Continuiamo a lavorare perché tutto rimanga stazionario”. E poi l’apertura per i ristoratori: “Se ci chiederanno di aprire qualche domenica per aumentare gli incassi che questa stagione hanno registrato un crollo del 30-40% io dico che dovremmo valutare questa possibilità. Beninteso: non parlo di riaprire sdraio e cabine ma di aprire le nostre strutture in favore dei ristoratori e di chi vorrà trascorrere una bella domenica di mare“.

Riproduzione riservata ©