Cerca nel quotidiano:


Stalli blu, 151 nuovi posti in zona Benamozegh

La nuova disciplina entrerà in vigore dal 26 ottobre: ecco le strade interessate. Per i residenti titolari di contrassegno lettere “C” e “D” (e per i disabili e i soggetti in “lista bianca”) la sosta in queste strade sarà gratuita, senza limiti temporali

mercoledì 24 ottobre 2018 15:12

Mediagallery

Entrerà in vigore venerdì 26 ottobre la nuova disciplina della sosta in alcune strade del centro storico, in zona “D” (la zona della sinagoga, comprendente le vie tra il palazzo delle Poste e gli scali d’Azeglio). Complessivamente si tratta di 151 nuovi stalli blu, che saranno presi in gestione da Tirrenica Mobiità.

Questo l’elenco delle vie interessate: via Piave (32 stalli blu), largo Emanuele Filiberto di Savoia (25 stalli), via del Tempio (11 stalli), via Cassuto (8 stalli), via dei Lanzi (27 stalli), via dei Fanciulli (6 stalli), via Sansoni (15 stalli), piazza Benamozegh (22 stalli), via Nadi (5 stalli).
A breve entreranno in vigore gli stalli blu anche nelle rimanenti vie della zona “D”.

Per i residenti titolari di contrassegno lettere “C” e “D” (e per i disabili e i soggetti in “lista bianca”) la sosta in queste strade sarà gratuita, senza limiti temporali. Per le categorie economico-professionali autorizzate al transito nella ZTL la sosta gratuita è consentita con specifiche limitazioni orarie.
Nelle strade Zsc per i non autorizzati la sosta sarà invece a pagamento dalle 8 alle 22 di tutti i giorni feriali e delle prime domeniche dei mesi di gennaio, febbraio, marzo, aprile, maggio, giugno, settembre, ottobre e novembre, e di tutti i giorni festivi compresi tra il 1° e il 24 dicembre. Mentre nelle ztl  i non autorizzati continueranno a non potere entrare fino alle 20 e pagheranno la sosta dalle 20 alle 22.

Per quanto riguarda le tariffe, valgono i punti 4 e 11 della “Tabella riassuntiva delle tariffe e degli orari della sosta”: per gli spazi posti in ZTL si paga un euro (frazionabile) sia per la prima ora che per le ore successive; mentre per gli stalli situati in ZSC la tariffa (frazionabile) è di €. 1,50 per la prima ora, 2 euro per la seconda, 3 euro per la terza, e 4 euro dalla quarta ora in poi.

Ai 151 nuovi spazi in zona sinagoga vanno a sommarsi i 22 stalli blu preesistenti (10 in piazza Benamozegh e 12 in via Diaz). Per questi spazi continuerà a valere la vecchia regolamentazione, con le relative tariffe.
 
Gli altri stalli – Oltre agli stalli blu, il nuovo sistema della sosta realizzato in questa zona comprende:

-2 spazi per veicoli al servizio delle persone disabili, 35 spazi per motocicli e uno spazio adibito ad operazioni di carico/scarico in via Piave;
– uno spazio per veicoli al servizio dei disabili in via del Tempio;
– uno spazio per veicoli al servizio dei disabili e 15 spazi per motocicli in via Cassuto;
– uno spazio per disabili e 20 spazi per motocicli in via Nadi;
– uno spazio per disabili e 10 spazi per motocicli in via dei Lanzi;
– 16 spazi per motocicli in via dei Fanciulli;
– 5 spazi per motocicli in via Sansoni;
– 5 spazi per motocicli e uno spazio per il carico/scarico in via Diaz;
– 4 spazi per disabili, 29 spazi per motocicli e 2 spazi per il carico/scarico in piazza Benamozegh (dove è già istituito uno spazio di sosta riservato alle forze di polizia).

Negli spazi riservati alle operazioni di carico e scarico, la sosta è consentita per un massimo di 15 minuti, dalle ore 7 alle ore 21, con esposizione del disco orario. Il carico e scarico è consentito a tutti i cittadini, non solo agli operatori economici.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive