Cerca nel quotidiano:


Tavola rotonda sul plasma: “Ecco perché è importante donarlo”

Con l'intento di sensibilizzare la popolazione a questa donazione, Avis Comunale Livorno ha organizzato nella splendida cornice di Effetto Venezia l'iniziativa “Stasera va di moda il giallo”. Al termine una foto di gruppo con tutti i presenti vestiti in giallo. INFO: 0586 - 444.111

Venerdì 28 Luglio 2017 — 07:14

Mediagallery

di Giulia Bellaveglia

Quando parliamo di donazione del sangue la nostra mente si collega direttamente – forse per la parola stessa o forse perché è la più diffusa – all’immagine della classica sacca rossa da trasfusione. È invece molto importante sapere che all’interno del nostro sangue, oltre ai già conosciuti e insostituibili globuli rossi, esistono diverse componenti che possono essere donate, tra cui il plasma.
Proprio con l’intento di sensibilizzare la popolazione a questo tipo di donazione, meno
conosciuta ma della stessa importanza, Avis Comunale Livorno ha organizzato mercoledì 27 luglio, nella splendida cornice di Effetto Venezia, l’iniziativa “Stasera va di moda il giallo” (colore del plasma). L’attività si è aperta con una conferenza che si è tenuta nella sede della Banca Cras di Livorno e ha visto la partecipazione di Matteo Bagnoli, presidente di Avis Comunale Livorno; Saverio Renda, presidente di Avis Livorno zonale; Adelmo Agnolucci, presidente di Avis Toscana regionale; Fabrizio Fabbrizzi della Kedrion; Alessandro Baldi, presidente AIL Livorno; Silvia Cerretelli ed Elena Caltran dottoresse del centro trasfusionale di Livorno. “Attraverso la donazione del plasma si possono curare una serie di malattie che conosciamo poco e proprio per questo motivo è importante realizzare questi tipi di incontri affinché la popolazione sia conoscenza degli effetti benefici apportati dal plasma”, ha detto Matteo Bagnoli. “Mi preme sottolineare – ha aggiunto Saverio Renda – che la donazione anonima e gratuita tutela sia il donatore che il ricevente e che è la migliore forma di donazione per l’uno e per l’altro”.
Nel corso del dibattito i medici Cerretelli, Caltran e Fabbrizzi hanno invece spiegato con parole semplici che cosa può materialmente essere fatto con il plasma: si passa dalla comune donazione per arrivare ai processi di lavorazione della sostanza per la creazione di medicinali per gravi patologie. Al termine dell’incontro è stato offerto un delizioso aperitivo a tutti i presenti e alle 21,45 in piazza Del Luogo Pio è stata realizzata una foto di gruppo con tutti i presenti vestiti in giallo a ricordo dell’iniziativa.

Riproduzione riservata ©