Cerca nel quotidiano:


“Storci di ‘ollo per per ricominciare dalle buone pratiche”, 6 video-spot ecologici in Fortezza Nuova

Il 22 aprile, in occasione della ricorrenza della “Giornata della Terra”,  per sensibilizzare i cittadini alle buone pratiche saranno proiettati 6 divertenti video spot ecologici dal titolo “Storci di ‘ollo per ricominciare dalle buone pratiche” in cui l’azione, “lo storcio di ‘ollo”, richiama il gesto di rimprovero delle mamme livornesi.ù

Mercoledì 21 Aprile 2021 — 21:04

Mediagallery

Labbandono di piccoli rifiuti nell’ambiente come una bottiglietta di acqua vuota, la carta del gelato, il mozzicone di sigaretta, i fazzoletti, la gomma da masticare, la mancata raccolta degli escrementi dei cani portati a passeggio, sono solo alcuni esempi di cattive abitudini che, purtroppo, tardano a morire.

Questi gesti, oltre a essere segno di inciviltà, visti in un ottica più ampia rappresentano un’offesa al decoro della città causando grossi danni a livello ambientale per l’inquinamento prodotto dai materiali dispersi nel terreno o in acqua.

Il 22 aprile, in occasione della ricorrenza della “Giornata della Terra”,  per sensibilizzare i cittadini alle buone pratiche saranno proiettati 6 divertenti video spot ecologici dal titolo “Storci di ‘ollo per ricominciare dalle buone pratiche” in cui l’azione, “lo storcio di ‘ollo”, richiama il gesto di rimprovero delle mamme livornesi.

L’iniziativa, che auspica soprattutto un pubblico giovanile, vuole coinvolgere i partecipanti in un dialogo sui comportamenti corretti da seguire quotidianamente.

I video fanno parte della campagna di sensibilizzazione promossa all’interno del Festival “Livorno al Centro” – Arte e Cultura livornese al centro dell’attenzione – organizzato dall’associazione culturale RIKI – Teatro Goldoni – Comune di Livorno.

I 6 video spot sono stati realizzati da Roberta Diciotti e diretti da Riccardo Della Ragione. Alle riprese hanno partecipato i volontari delle Associazioni : “Riki”, “Reset”, “Acchiapparifiuti”, “Sons of the Ocean”, “I Pirati della Plastica”, “Plasti free”.

Chi siamo

AcchiappaRifiuti

Il gruppo Acchiapparifiuti nasce nel 2017 quando, semplici cittadini che hanno a cuore la cura e il rispetto dell’ambiente decidono di coordinarsi per rimuovere i rifiuti sparsi nell’ambiente.

Affiancati da realtà che già operavano nel sociale come Reset di Livorno, la Croce Rossa di Pisa con i richiedenti asilo e, grazie all’apporto determinante dell’Amministrazione pisana e dell’Ente Parco Migliarino San Rossore Massaciuccoli, gli Acchiapparifiuti, solo nel 2017, hanno rimosso oltre 30 tonnellate di rifiuti.

Costituiti in associazione, hanno continuatoa collaborare con i comuni di Livorno e Pisalanciando due progetti: “Mappiamo la Città” e “La Cultura a 360°”.

Grazie agli Assessorati alla Cultura e all’Ambiente di Livorno verrà allestita una mostra dei rifiuti più “interessanti e curiosi” rinvenuti in mare o abbandonati nei boschi affinché tutti i cittadini ma, in particolare i ragazzi delle scuole, possano visitarla acquisendone il messaggio educativo.

Dal 2020 si sono concentrati sul territorio livornese con interventi non più mensili o settimanali ma addirittura giornalieri perché il bosco, la spiaggia, il canneto, il canale, il fiume, il mare…non potevano più aspettare!

Neanche il COVID ha rallentato le loro bonifiche.Sono presenti sui social più importanti dove, a brevissimo, dopo oltre 4 anni di attivismo, partiranno con la prima campagna di tesseramento soci 2021- 2022.

Pirati della plastica

I Pirati della plastica nascono due anni fa, quando, Simone Guerrieri (rappresentante del gruppo) dopo aver visto una “spigola” cibarsi di una cannuccia di plastica al posto dei piccoli pesci, ha incominciato a darsi da fare, insieme alla sua canina Lady,per pulire il litorale livornese. Da allora moltagente si è unita alle iniziative di pulizia formando un gruppo di ben 1500 persone.Coordinandosi con le altre realtà del territorio come Reset, gli Acchiapparifiuti, i Sons of the Ocean, i Pirati della plastica hanno organizzato molti eventi come la pulizia dei fossi, la pulizia del Molo Novo in battelloe la pulizia di alcuni fondali. Sono inoltre uno dei gruppi organizzatori del progetto “Barattiamo” scelto dalla Regione Toscana per essere esteso a tutto il territorio regionale, ora fermo, purtroppo, a causa della pandemia.

Reset

L’associazione Reset nasce a Livorno nel 2011 ed è ampiamente conosciuta per le tante iniziative in ambito ambientale, in ambito di valorizzazione e tutela dei beni comuni, nella sfera culturale e di solidarietà. Lavorando alacremente dal 2016 ha portato alla ribalta il complesso monumentale liberty delle Terme del Corallo, ottenendo l’inserimento di questa area abbandonata nel progetto regionale di recovery fund che ne prevede il recupero totale e una destinazione d’uso di eccellenza: le Terme del Corallo come sede degli Uffizi a mare. Il punto di forza di Reset è il coinvolgimento dei cittadini alla tutela e valorizzazione del bene comune e la collaborazione con gli altri enti, associazioni ed istituzioni del territorio.

Plastic free

Plastic Free è una Onlus nata nel 2019 a livello nazionale (e si sta espandendo anche all’estero), che ha come obiettivo quello di sensibilizzare i cittadini sull’utilizzo delle plastiche monouso e sulla raccolta dei rifiuti dall’ambiente.

Essa si struttura con un Presidente, due vice, e tutti i referenti sparsi sul territorio, da quelli regionali, ai provinciali e per finire ai comunali.

Ad oggi in Italia ci sono più di 600 referenti che combattono contro questo enorme problema, ed entro fine anno l’obiettivo è di arrivare a quota 1000, in modo da avere una capillarizzazione ancora maggiore ed una risonanza mediatica migliore per sensibilizzare più persone possibili.

Sons of the ocean

Associazione nata nel 2018 da un gruppo di surfers Livornesi ma che in breve tempo si è fatta conoscere su tutto il territorio nazionale e non solo. La missione dell’associazione è portare tutti gli amanti del mare ad essere fruitori consapevoli di questo bellissimo ma anche fragile ecosistema e quindi a tutelarlo dal gravissimo problema dell’inquinamento marino.

L’associazione si divide in due grandi gruppi: uno sportivo e uno scientifico.

Le azioni poste in essere sono di clean up, di brand audit e di campionamento delle acque per il monitoraggio delle microplastiche. Inoltre, attraverso il sito web, viene fatta informazione sportiva/scientifica in cui si unisce passione del mare e scienza, il tutto promosso anche sui più noti canali social.

Il progetto di “brand audit” è patrocinio dell’università di Pisa e dell’associazione Thalassa.

RIKI Associazione Culturale

L’associazione Culturale RIKI A.P.S. svolge attività di valorizzazione delle Arti e della Cultura, si occupa di sensibilizzare e promuovere l’integrazione sociale e l’accoglienza umanitaria con interventi di tutela e valorizzazione del patrimonio culturale e del paesaggio della città di Livorno. Promuove l’organizzazione e la gestione di attività turistiche di interesse sociale, culturale o religioso. Tra le iniziative più importanti citiamo: il Festival “Livorno al Centro” – Arte e Cultura livornese al Centro dell’Attenzione e il concerto interreligioso “Cantiamo in Pace” che ogni anno coinvolge le comunità religiose ed i laici della Toscana. L’associazione partecipa in collaborazione con le associazioni Reset e Acchiapparifiuti alla sensibilizzazione all’ecologia e al rispetto del territorio nonché al recupero del patrimonio delle strutture di interesse cittadino. In collaborazione con l’associazione “Il Pentagono” promuove la valorizzazione della storia e delle opere architettoniche del Comune di Livorno.

22 Aprile 2021

Giornata di sensibilizzazione alle #buonepratiche: Storci di ‘ollo

L’EVENTO SI SVOLGERA’ NELLA SALA DEGLI ARCHI PRESSO LA FORTEZZA NUOVA

Programma

Ore 12:00 conferenza stampa

Ore 15:00 – 19.00 proiezione a ciclo continuo dei Video Spot Ecologici con dibattito aperto alla cittadinanza. Al dibattito presenzieranno i volontari delle Associazioni Ambientaliste organizzatrici dell’evento.

Riproduzione riservata ©