Cerca nel quotidiano:


Strade più sicure, ecco l’elenco dei lavori

Nel corso dell’ultima giunta del 2016, è stato approvato un pacchetto di progetti sulla sicurezza stradale, con uno stanziamento complessivo di 100 mila euro

Venerdì 30 Dicembre 2016 — 14:58

Mediagallery

Nel corso dell’ultima giunta del 2016, è stato approvato un pacchetto di progetti sulla sicurezza stradale, con uno stanziamento complessivo di 100 mila euro (foto Lanari). “Abbiamo fatto tesoro – commenta l’assessore Vece – delle segnalazioni e dei rilievi che le persone hanno fatto agli uffici tecnici nel corso di questi mesi. Si tratta di 16 interventi diretti a migliorare la sicurezza stradale, puntando anche a regolamentare meglio le soste e il flusso dei mezzi e al rifacimento di molta segnaletica orizzontale e verticale. Insomma abbiamo cercato di trovare delle soluzioni rapide a delle situazioni di criticità evidente”.
Ecco la scheda tecnica degli interventi previsti:

Modifica della fermata dello scuolabus di Via di Montenero: attualmente i ragazzi scendono dal lato destro, trovandosi nel mezzo della corsia di scorrimento. Si prevede quindi lo spostamento della fermata sul ciglio destro con spostamento di parte della sosta veicolare e istituzione di divieto di sosta sul ciglio sinistro oltre ad un attraversamento pedonale.
Modifica sensi di marcia area compresa fra Via dell’Agave, Via degli Scarronzoni e Via delle Abetelle: poiché il doppio senso di marcia crea problemi durante le manovre di attraversamento o immissione, si prevede la realizzazione dei sensi unici e la razionalizzazione della sosta, oltre all’istituzione di una “zona 30”.
Modifica sensi di marcia fra Via Lepanto, Via Brin e Via Betti: si prevede la realizzazione dei sensi unici e la razionalizzazione degli stalli sosta.
Realizzazione segnaletica orizzontale e verticale in Via Olanda e regolamentazione della sosta.
Modifica sensi di marcia veicolari e provvedimenti vari per la sosta in Via delle Cateratte per la massiva presenza di autoarticolati. Si prevede l’istituzione del senso unico di marcia e la creazione di un’area di sosta che permetterà l’attesa di accedere alle aree di stoccaggio. Invece la porzione sud di Via delle Cateratte verrà mantenuta a doppio senso di marcia per permettere sia l’ingresso che l’uscita dall’area ex Borma. Si prevede inoltre di realizzare isole a raso a ridosso dei passi carrabili per migliorare la visibilità.
Apertura Via dei Fabbri e regolamentazione di una nuova intersezione oltre a provvedimenti in Via Nord. Attualmente c’è una forte presenza di autoarticolati in transito sia in Via Nord che in Via Provinciale Pisana con relativa concentrazione di gas inquinanti anche in virtù della presenza dell’impianto semaforico tra Via Nord e Via Firenze.
Quartiere Fabbricotti – Borgo: qui risulta difficoltoso il collegamento verso il centro in virtù dei sensi di marcia presenti nell’area di Piazza Matteotti, Via Mangini e Borgo dei Cappuccini. Si prevede l’istituzione di sensi unici per decongestionare le strade interne al quartiere, spostando i flussi veicolari sugli assi principali di scorrimento.
Via dell’Origine nuovo senso unico e regolamentazione della sosta. Il tratto fra Corso Amedeo e Via Battisti attualmente è a doppio senso di marcia con fenomeni di “sosta selvaggia” e congestionamenti. Si prevede l’istituzione di senso unico di marcia in direzione nord-sud con istituzione di sosta veicolare e ciclomotori su entrambi i lati.
Modifica impianto semaforico intersezione Mameli/Marradi/Montebello. Questa configurazione poiché crea delle difficoltà nelle manovre di svolta sarà riprogrammata con l’aggiunta di un’installazione di lanterne semaforiche che semplificheranno le manovre di svolta da Via marradi vs Via Mameli.
Provvedimenti in Via Zeme, dove si prevede di istituire un senso unico alternato e un divieto di fermata.
Realizzazione parcheggio in Via Settesanti, dove ora c’è un’area di sosta non regolamentata sarà completata la realizzazione di un parcheggio con relativa segnaletica orizzontale e verticale.
Modifica sensi veicolari area compresa fra Viale Cassa di Risparmio, Via Maestri del Lavoro: le ristrette sezioni delle carreggiate che ospitano anche aree di sosta non permettono il regolare scorrimento dei flussi veicolari. Qui saranno creati alcuni sensi unici di marcia e una “zona 30” in Via Ferrigni compresa fra Via Venuti e Viale Cassa di Risparmio.
Divieto di transito in Via Negrelli mediante restringimento fisico di carreggiata: attualmente la strada è costituita da una carreggiata con sosta su un lato, però il transito di autoarticolati ne condiziona il regolare deflusso veicolare. Si prevede l’installazione di new jersey in modo tale da restringere fisicamente la carreggiata e l’istituzione di un divieto di transito per gli autoarticolati.
Posa di parapedonali in Via Magri e provvedimenti in Via Masi: attualmente il tratto compreso fra Via Provinciale Pisana e la medesima Via Magri ospita l’accesso al sottopasso pedonale, nella suddetta sezione stradale si crea una conflittualità fra i ciclomotori, autoveicoli e i pedoni stessi. Attualmente autoarticolati e bus in direzione “uscita” dalla città percorrono la Via Masi, attraversano Via Giacomelli, per raggiungere lo svincolo della Variante Aurelia, tale itinerario fa si che i mezzi attraversino zone residenziali con grosse problematiche a livello di conflittualità con pedoni. Si prevede l’installazione di paletti parapedonali nella porzione di Via Magri dove è presente il sottopasso pedonale. In Via Masi si prevede l’istituzione di un senso unico di marcia che imponga agli autoarticolati la percorrenza in direzione sud-est e ricollegarsi quindi all’area di Porta a Terra per raccordarsi con la Variante Aurelia.
Riorganizzazione della sosta in Via Magenta, dove attualmente è presente un sistema di rilevamento mediante spire per l’attivazione dell’impianto semaforico Magenta/Corso Amedeo, ma la presenza di autovetture in sosta abusiva ne pregiudica il corretto funzionamento. Si prevede quindi la riorganizzazione della sosta in modo tale da ricavare maggiori stalli per carico-scarico e sosta residenti in modo tale da “liberare” la corsia riservata al trasporto pubblico locale.
Realizzazione di attraversamenti pedonali, ubicati in differenti zone del tessuto urbano cittadino, per garantire la sicurezza dei pedoni nelle fasi di attraversamento della carreggiata, mediante la realizzazione di rampe di accesso a livello dei marciapiedi e idonea segnaletica orizzontale e verticale.

Riproduzione riservata ©

24 commenti

 
  1. # a casa

    E voi volete i botti ed i fuochi d’artificio…eccoli

    Vai Vece facci sognare…

  2. # PITTARO

    strade SICURE sono anche quelle SENZA AVVALLAMENTI/DOSSI.. derivanti da lavori fatti male, per non parlare delle BUCHE ovviamente…

  3. # Dredd

    Purtroppo il problema non sono le strisce, ma il fatto che non ho MAI visto un vigile sanzionare una macchina, uno scooter, una bici, un monopattino perchè non ha dato la precedenza ad un pedone. Di strisce pedonali ce ne sono anche troppe! E puntalmente il pedone attraversa sempre dove cappero gli pare

  4. # bella mi' livorno asfaltata

    penso sia tutto da fare ma riguardo la sicurezza ci sono in strada dei crepacci che ci vuole il deltaplano se ci cadi dentro ma un po di asfalto per coprirle no?

  5. # Nedo

    E invece ponte di santa trinità-piazza del pamiglione-piazza micheli rimarrà tutto cosi vero? coda fino al semaforo di via della cinta esterna, nelle ore di punta ci vogliono 20-25 minuti per arrivare alla rotatoria dei 4 mori…
    una sola cosa sarebbe da fare: rendersi conto che la vecchia amministrazione (che l’ha progettata) e la nuova (che non l’hanno bloccata) hanno rovinato la viabilità di una città intera: smog, stress da traffico, vedrete come andrà a finire questo scempio che avete creato: dovreste metterci la faccia e spiegare ai cittadini che si muovono con l’auto per lavoro, o per accompagnare i figli, ecc…perchè devono perdere un’ora al giorno della loro vita per un VOSTRO ERRORE. Vergognatevi.

  6. # Matteo

    Boia la sagra della zona 30 anche dove a 40-50 ci viaggi in totale sicurezza. Chissà i vigili come ci si divertiranno a fare le multe. Ma d’altra parte si sa a voi le macchine danno noia, solo quelle degli altri però perché le vostre da 40’000€ ultimo modello come le usate gaudenti per andare a lavoro in comune. La bicicletta vi fa fatica vero?

  7. # mario1

    Ma VIA UGO FOSCOLO, dimenticata perchè ha cambiato nome? “Parigi dakkar, è interdetta ai ciclisti con dentiera mobile!! ” e totalmente precaria, anche se per comodità di questa giunta, è stato messo il cartello 30 all’ora, che schifezze, come anche la via dell’artigianato dove un’avvallamento perenne, circa davanti al tirreno, che viene rattoppata ma continua nel suo cedimento. Bravo sindaco e tutta la sua giunta incompetente, meno proclami avveniristici e più REALTA’, SPERO IN UN ANNO PIENO DI SORPRESE PER QUESTA AMMINISTRAZIONE!!!

  8. # Laura

    Ma Viale Ugo Foscolo se lo sono dimenticato? Era previsto alcuni mesi fa e ora non viene menzionato

  9. # karen

    Rivedere anche l’illuminazione in via Bonaini, attualmente è praticamente inesistente. Grazie

  10. # Cittadina

    Da mettere l’illuminazione in via Collinet in alcuni punti inesistente e dove c’è è coperta dai rami degli alberi.
    La strada è stretta, senza marciapiedi ed è pericolossissimo percorrerla a piedi.

  11. # 5stellemaipiù

    Uniamoci tutti in un desiderio per l’anno nuovo…..speriamo che questa giunta si dimetta in massa e si dedichi a quello che dovrebbero fare…..ZAPPARE LA TERRA.

  12. # orso

    Mi faccio il segno della croce ogni volta che si muove questo.
    Siccome dice di essere tanto attento alle segnalazioni (….)forse gli e’ sfuggito che poteva spostare di pochi metri la fermata del bus di piazza Mazzini .Almeno quello,o hanno paura di ammettere il disastro che hanno combinato anche con una piccola modifica ?

  13. # endriu

    prima v.le della libertà poi via gamerra.. da class action

  14. # marioconlapanda

    ma un bel rondò davanti baracchina bianca e baracchina rossa, no?

    1. # francoconlabici

      Così ai Vigili gli toccherebbe fare le multe per divieto di sosta anche in quelle aree da loro considerate extraterritoriali !

  15. # Jacopo

    Quando le faranno, se le faranno, mi raccomando prendetevela con gli operai perchè c’è traffico o alcune strade rimangono chiuse è.
    A tanti li farei fà l’asfalto a ferragosto.

  16. # Emi

    Un saltino anche nella zona Nord di Livorno non guasterebbe. Tipo Via provinciale pisana o Pian di Rota che è sul serio terra di nessuno. La sera par d’esse a Istanbul.

  17. # frapab

    Sig. Sindaco, per aumentare la sicurezza, tappe le buche o rifai l’asfalto (es. Via della Libertà), prendi provvedimenti per ridurre le velocità (pazzesche sul Viale Italia e Via della Libertà) ed aumenta la prevenzione attiva per sanzionare le inversioni ad U (un classico livornese!) ed i sorpassi vietati in città.

  18. # Fabio

    “Il tratto fra Corso Amedeo e Via Battisti attualmente è a doppio senso di marcia con fenomeni di “sosta selvaggia” e congestionamenti.” Ma di che strade state parlando, via battisti è già senso unico (via paoli ingresso via battisti porta in piazza magenta), corso amedeo già senso unico (da p.zza attias fino al semaforo del cisternone)…. che senso unico vorreste istituire?… le leggi ci sono fatele rispettare, le strade ci sono fatele aggiustare.

    1. # Francrospo

      “Il tratto fra Corso Amedeo e Via Battisti attualmente è a doppio senso di marcia con fenomeni di “sosta selvaggia” e congestionamenti.” ……….E’ semplicemente via dell’origine……

  19. # stefano

    Abbiamo chiesto appena insediata la Giunta l’installazione di un semaforo pedonale alle strisce di via grande davanti Galleni /bar Sole per evitare l’attraversamento non controllato della strada x evitare le lunghe code che si creano in tutta la Via Grande dai quattro mori a piazza grande,non mi sembra che rientri in queste misure.Sono d ‘accordo nello spostare la fermata bus (tra l’altro subito dopo il semaforo)in Piazza Mazzini,non tanto x la fila che crea ma perchè prima o poi ci scappa il morto,l’autobus in fermata viene sorpassato da auto e scooter che invadono la corsia opposta superando la doppia striscia continua tutti contromano.

  20. # Marco

    Hanno già provato in passato a mettere via dell’Origine a senso unico, ma è successo un gran casino la gente non sapeva più dove andare, la coda bloccava anche il viale Marconi, io credo che sarebbe stato più funzionale, visto il tratto di strada così nevralgico, adoperare un po’ di carro attrezzi per i furbetti che parcheggiano le auto nella strettoia e non consentono il transito, se la mattina non trovano più l’auto e la devono andare a riprendere al deposito con una mega sanzione li passerebbe la voglia di metterle li.

  21. # Dart

    …. ma una bella telecamera in Via Ricasoli no ?!

  22. # Fox65

    Via foscolo da dove parte la parigi dakar nemmeno un intervento?lo aspettiamo da un decennio ma i sindaci sinistroidi nemmeno considerati…..ora invece pure e mi dispiace perchè ho votato m5s …ma forse a montenero ci sono persone di serie A