Cerca nel quotidiano:


Studente trova uno zaino con 2mila euro all’autolavaggio e lo restituisce

Lorenzo, 24 anni, studente universitario, rider nel fine settimana, si reca all'autolavaggio di via Cattaneo per lavare lo scooter e vicino alla gettoniera trova lo zaino. Il padre del ragazzo: "C'era una vita dentro"

Domenica 10 Aprile 2022 — 11:46

Mediagallery

Una bella storia. Con la s maiuscola. E’ quella di un ragazzo – studente in ingegneria elettronica a Pisa prossimo alla laurea (“se tutto va secondo i piani mi laureo tra un paio di settimane poi continuerò con la magistrale”), rider nel fine settimana – che trova uno zaino con 2mila euro, contatta il proprietario e glielo restituisce. Ed è anche quella del proprietario dello zaino che ringrazia il ragazzo dandogli una bella mancia. Il protagonista di questa bella storia è Lorenzo, 24 anni. “Mio figlio – racconta il padre Antonio a QuiLivorno.it – il 9 aprile si era recato all’autolavaggio di via Cattaneo per lavare lo scooter”. Lorenzo va per scambiare le monete con gettoni e nota lo zaino accanto al distributore di gettoni. Si è guardato intorno chiedendo se fosse di qualcuno o se qualcuno avesse notato il proprietario senza però avere riscontro. Dopo aver lavato il motorino decide quindi di aprire lo zaino per cercare di risalire al proprietario e fa la scoperta: “C’era la vita in quello zaino – prosegue Antonio – varie chiavi, documenti e i soldi, circa 2mila euro”. Lo studente ha portato lo zaino a casa e il pomeriggio stesso “siamo andati al negozio del proprietario a restituirlo ed è stata in quell’occasione che mio figlio ha ricevuto la mancia. E’ stato un bel gesto, non scontato”.
Il giovane non si è potuto trattenere molto dovendo andare al lavoro e così la mattina del 10 aprile lui e il padre sono tornati da M. (il nome) per conoscerlo meglio e ringraziarlo ancora per la mancia. L’uomo aveva lavato lo scooter appoggiando un attimo lo zaino sull’asfalto per poi tornare all’autolavaggio accortosi di averlo dimenticato. Lo zaino non c’era più, però. L’aveva preso Lorenzo. Che contattato chiude così la bella storia: “Tenermeli? Restituirli è stato un gesto spontaneo, istintivo, 2mila euro non mi avrebbero cambiato la vita. Al proprietario gli avrei fatto passare un brutto fine settimana. Questo sì”.

Riproduzione riservata ©