Cerca nel quotidiano:


Suolo pubblico, Confesercenti: “Ok ampliamento gratis ma serve proroga”

Ampliamento concessione suolo esercizi di somministrazione: buoni i risultati, ora la proroga a dicembre. Questo, in sintesi, il giudizio che emerge dall'indagine condotta, dalla Confesercenti provinciale di Livorno

Mercoledì 23 Settembre 2020 — 17:39

Mediagallery

Ampliamento concessione suolo esercizi di somministrazione: buoni i risultati, ora la proroga a dicembre. Questo, in sintesi, il giudizio che emerge dall’indagine condotta, dalla Confesercenti provinciale di Livorno, tra i gestori dei pubblici esercizi che hanno beneficiato dell’ampliamento gratuito del suolo pubblico, deciso dall’amministrazione comunale a partire dal 1° giugno e con scadenza 31 ottobre prossimo.

Il 30% degli intervistati ritiene che tale misura abbia mitigato gli effetti negativi del lockdown mentre il restante 70% ha risposto che ciò è avvenuto solo in parte, pur riconoscendo la validità della misura adottata dal Comune.

Altra buona notizia sul fronte del fatturato, infatti il 62% degli operatori dichiara di aver conseguito un buon incremento (rispetto allo stesso periodo dello scorso anno) mentre l’8% pur non rilevando tale incremento, ritiene comunque di aver migliorato l’immagine del proprio locale. Un terzo degli intervistati, invece, non ha rilevato alcun miglioramento su tale fronte.

Parlando degli adempimenti burocratici richiesti per ottenere l’ampliamento degli spazi in concessione, il 57% degli imprenditori non ha rilevato particolari criticità contro il 36% degli stessi che ha rilevato un eccesso di burocrazia.

Per ultimo, ma non certamente per importanza, è la richiesta pervenuta dal 54% degli operatori di prorogare tale agevolazione almeno fino a dicembre, potendo così beneficiare degli effetti positivi del clima autunnale presente nei nostri territori.

“Il settore della ristorazione e dei pubblici esercizi è quello che, insieme all’abbigliamento ed al commercio su aree pubbliche, ha subito maggiormente gli effetti della pandemia – dichiara Alessandro Ciapini (in foto) direttore provinciale Confesercenti – ed è per questo che salutiamo con molto piacere i buoni risultati che emergono, attraverso questa indagine, dalla viva voce degli operatori”.

“Ringraziamo l’amministrazione comunale per aver compreso, concedendo il raddoppio gratuito della concessione, l’importanza e l’esigenza di sostenere un settore così vitale per la nostra città e per il turismo, i clienti stessi lo hanno apprezzato. Ora– propone Francesco Cazzorla, del ristorante L’Ancora, presidente della federazione dei ristoratori associati a Confesercenti– chiediamo uno sforzo maggiore, attraverso la proroga della gratuità almeno fino a dicembre (così da beneficiare del clima mite del nostro autunno e del nostro inverno) e soprattutto a valutare la riduzione delle tariffe per il 2021”.

Riproduzione riservata ©