Cerca nel quotidiano:


Suore, tutti gli Ordini al saluto alle Paoline

Presenti al saluto delle otto Paoline tutte le suore della nostra città che, anche con una sola rappresentante, hanno occupato in ogni ordine di posti tutte le panche della chiesa di Borgo

Mercoledì 6 Luglio 2016 — 06:47

Mediagallery

di Roberto Olivato

È passata meno di una settimana dal saluto delle Suore figlie di San Paolo, avvenuto nella chiesa della Santissima Trinità dei padri Cappuccini, che ha visto le otto paoline attorniate oltre che dal calore di parrocchiani ed amici anche dall’affetto delle consorelle degli altri Ordini presenti nella nostra Diocesi. Per la verità quella di sabato sera è stata una delle poche volte in cui si sono viste tutte le suore della nostra città che, anche con una sola rappresentante, hanno occupato in ogni ordine di posti tutte le panche della chiesa di Borgo. A parte i celebranti, erano assenti inspiegabilmente tutti sacerdoti. Nel vedere così tante donne con tuniche di varie fogge e colori è sorta spontanea la curiosità di conoscerne i vari Ordini che si identificano principalmente in base al colore e così, al grigio delle Figlie del Crocifisso dell’Istituto di S.Maria Maddalena e delle Piccole Missionarie del S.Cuore, faceva da contrasto il bianco abito col velo nero delle Trinitarie della scuola materna di S.Ferdinando e delle Piccole Figlie di S.Giovanni Gualberto di Montenero. Tutte di bianco vestite erano invece le Figlie di Maria Ausiliatrice dell’Istituto S.Spirito, come le Domenicane di S. Caterina dell’Istituto S.Cuore, mentre spiccavano per l’intero loro abito nero le Passioniste dell’Istituto S.Paolo della Croce. Oltre alle suddette, a parte l’assenza delle Carmelitane Scalze perchè suore di clausura del monastero del Carmelo, erano presenti anche se solo singolarmente, le Carmelitane di S.Teresa dell’omonimo Istituto, le Domenicane di S.Caterina da Siena e quelle di S.Tommaso, le Figlie di Nostro Signore della Misericordia, le Figlie della Carità presenti nella casa S.Giuseppe, poi le Maestre Pie Venerini dell’asilo Lido Rossi.
Ma l’elenco non finisce qui: in città sono presenti anche le Suore dell’Addolorata Serve di Maria, le Mantellate suore di Maria, Serve di Maria SS.Addolorata, le Sorelle dei poveri di S.Caterina che operano nell’omonimo Istituto, le suore di San Francesco d’Assisi di Tshumbe, quelle di S.Giuseppe dell’Apparizione e le Suore Francescane della Trasfigurazione. Una presenza molto discreta e silente quella delle Suore che, dedicando il loro tempo all’assistenza a persone malate e disabili, all’aiuto a famiglie bisognose e a profughi, oltre che all’educazione scolastica, contribuiscono ad alleviare parte del dolore e dei bisogni della nostra città senza nulla chiedere in cambio, se non una preghiera.

Riproduzione riservata ©