Cerca nel quotidiano:


Taglio dell’erba: il Comune intensifica l’attività. Ecco dove

Aamps annuncia che una squadra di "pronto intervento diserbo" è attiva tutti i giorni dal lunedì al venerdì e opera avvalendosi direttamente delle segnalazioni dei cittadini: numero verde 800-031.226 (da rete fissa) oppure 0586-416.350 (da rete mobile)

mercoledì 28 Agosto 2019 16:52

Mediagallery

Con tre squadre attive continuativamente durante l’arco della settimana, prosegue incessante l’attività di diserbo che Comune e Aamps hanno programmato su tutto il territorio comunale.
Confermando di non utilizzare sostanze chimiche che, seppur efficaci e con effetti di maggiore durata potrebbero risultare dannosi alla flora e alla fauna circostante, nel mese di settembre gli operatori si concentreranno nelle seguenti aree: Ospedale, Vittoria, Banditella, La Rosa, Borgo Magrignano, Cimarosa-Salviano, Antignano, Montebello, Ferrigni, Guerrazzi, Colline, Coteto, Scopaia, Leccia, Lunardi, Donnini, Fabbricotti, Acquaviva, Ardenza, Collinaia.
Nel frattempo ad agosto gli interventi erano stati realizzati nelle aree Venezia, Pentagono, Mazzini, Larderel, XX settembre, Pontino, Cairoli, Marradi, Vittoria, Scali Manzoni, Scali D’Azeglio, Viale Italia, Montebello, Bassata, Scopaia, Carducci.
“Quest’anno l’alternanza delle piogge e l’innalzarsi delle temperature – spiega l’assessora Giovanna Cepparello – ci ha esposto a condizioni climatiche favorevoli al proliferare delle erbacce infestanti in prossimità dei marciapiedi, a ridosso dei muri o, addirittura, sul manto stradale, adiacenti alle bocche di lupo e alle caditoie indispensabili per il deflusso delle acque piovane. Per questo Aamps si è trovata nella necessità di ridefinire progressivamente il suo piano di intervento. Con l’azienda stiamo però già lavorando per definire una programmazione che risulti ancor più efficace e tempestiva nell’anno a venire”.
Aamps annuncia che una squadra di “pronto intervento diserbo” è attiva tutti i giorni dal lunedì al venerdì e opera avvalendosi direttamente delle segnalazioni dei cittadini: numero verde 800-031.226 (da rete fissa) oppure 0586-416.350 (da rete mobile), [email protected].

Riproduzione riservata ©

9 commenti

 
  1. # Valerio

    Per quanto riguarda il mio quartiere, era molto ma molto più curato dall’amministrazione precedente…non c’era neppure bisogno di telefonare, appena le erbacce erano troppe, pensavano subito a sistemare la situazione. Purtroppo questa task-force di questi giorni serve per compensare il “turno di pulizia” SALTATO che a luglio degli anni passati veniva sempre fatto.

  2. # max

    Veramente a Borgo di Magrignano viviamo tristemente invasi dalla sterpaglia .

    1. # Antonio

      Infatti è una vergogna stiamo aspettando da mesi nel frattempo alcuni condomini compreso me abbiamo dato il nostro contributo pagando comunque tasse onerose !

    2. # tuttocomeprima

      Anche ora che c’è la chiesa nuova ? Avete sbagliato scommessa !

  3. # Enrico Puggelli

    Venite a ripulire in via caduti del lavoro nella PROPRIETÀ COMUNALE grazie ci sono molti topi

  4. # Ale66

    Bella iniziativa. Suggerirei comunque di munire gli spazzini di zappetta potrebbero farlo loro mentre spazzano la strada. Spesso sono 3-4 erbacce che poi crescono e proliferano.

    1. # Cinzia Antonelli

      Sinceramente vedo uno spazzino ..e tre fermi all’ ombra..quasi sempre…io telefono per via di Levante..via Poet..che c e una stradina dove tutti passano per andare al Coteto o zona commerciale….ma niente…canne altissime e pieni di topi…forza Sindaco…vediamo la differenza..hai iniziato bene…nonostante non ti ho votato…!

  5. # Daniele A.

    via guadalajara è una giungla

  6. # Beppe

    La cura del verde richiede interventi costanti,
    Tre o quattro volte l’anno serve a poco se non a regalare un effetto “fienagione”.
    È necessario intensificare gli interventi e coinvolgere i proprietari delle aree non pubbliche, che sono vistosamente in stato di abbandono e la vegetazione invade strade, marciapiedi, fossati, oltre ad occultare il meraviglioso panorama delle s coste. Basta applicare le leggi vigenti in materia di prevenzione incendi e sarebbe tutto un po’ più pulito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.