Cerca nel quotidiano:


Tari 2020, rinviata a settembre la scadenza del 16 maggio

Decisione della Giunta, l’invio delle cartelle è stato differito causa Covid-19. Probabile data di scadenza della prima rata al 16 settembre 2020

Giovedì 14 Maggio 2020 — 16:12

Mediagallery

In seguito all’emergenza da Covid-19, l’invio degli avvisi con il bollettino per il pagamento della TARI (tassa sui rifiuti) è al momento sospeso in base alle misure annunciate il 13 maggio dal Governo che fissano al 31 luglio i termini per l’approvazione della tariffa per l’anno 2020. Negli ultimi anni il pagamento della Tari è sempre avvenuto in 3 rate, con scadenza 16 maggio, 16 settembre e 16 novembre (o con pagamento in soluzione unica entro il 16 giugno). Per l’anno in corso la Giunta comunale ha già previsto, nella seduta del 28 aprile, di differire di alcuni mesi l’invio degli avvisi Tari, con probabile data di scadenza della prima rata al 16 settembre 2020. Salta quindi il consueto pagamento di metà maggio. Le effettive scadenze della Tari 2020 saranno comunque precisate meglio con successive comunicazioni, alla luce degli atti deliberativi che saranno adottati. Si ricorda alla cittadinanza che, causa emergenza Covid, l’ufficio Tari di via Marradi 118 è momentaneamente raggiungibile tramite mail ([email protected]) e telefonicamente (0586 886031).

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.