Cerca nel quotidiano:


Tassa sui rifiuti: mercoledì scade l’ultima rata

I cittadini e le imprese possono anche rivolgersi agli Uffici Tares/Tari di via Marradi 118, aperti al pubblico il lunedì e il venerdì dalle 9 alle 13, e il martedì e giovedì dalle 15.30 alle 17.30 (il mercoledì gli uffici sono chiusi).

Lunedì 14 Novembre 2016 — 07:28

Mediagallery

Amministrazione comunale ed Aamps ricordano alla cittadinanza che mercoledì 16 novembre scade il termine per il versamento della terza ed ultima rata della Tassa sui Rifiuti (Tari 2016), per i contribuenti che a maggio non abbiano già provveduto al saldo in unica soluzione.
La scorsa primavera sono stati infatti recapitati alle famiglie e alle imprese gli avvisi di pagamento, insieme ai modelli F24 precompilati (forniti anche dell’identificativo operazione).
Il pagamento può essere effettuato, utilizzando l’F24 precompilato ricevuto, presso gli uffici postali o gli sportelli bancari. In mancanza del precompilato, per il versamento può essere utilizzato anche un modello F24 ordinario, sezione Imu ed altri tributi locali (indicando in tal caso il codice identificativo operazione riportato sul modello inviato).

Per ulteriori chiarimenti può essere utile la consultazione delle pagine dedicate alla Tari sul sito web www.aamps.livorno.it

I cittadini e le imprese possono anche rivolgersi agli Uffici Tares/Tari di via Marradi 118, aperti al pubblico il lunedì e il venerdì dalle 9 alle 13, e il martedì e giovedì dalle 15.30 alle 17.30 (il mercoledì gli uffici sono chiusi).
È possibile contattare gli uffici anche tramite il numero verde 800.031.266, il numero di fax 0586 416.416, o l’indirizzo di posta elettronica [email protected].
Ravvedimento operoso
Si ricorda che i versamenti in ritardo rispetto alle date indicate possono essere regolarizzati attraverso il cosiddetto “ravvedimento operoso”, versando, insieme al tributo, una sanzione pari allo 0,1% dell’importo dovuto per ogni giorno di ritardo fino al quattordicesimo. Se il pagamento è effettuato con un ritardo compreso tra 15 e 30 giorni, la sanzione è complessivamente pari all’1,50% del tributo da versare. Per ritardi compresi tra il trentunesimo e il novantesimo giorno dalla scadenza la sanzione complessiva ammonta all’1,67% del tributo da versare.
Per il calcolo del ravvedimento operoso si può anche utilizzare il programma disponibile sul sito www.comune.livorno.it > Tributi > Tares-Tari > Ravvedimento operoso. È comunque consigliabile rivolgersi agli uffici per ritirare il modello F24 precompilato per procedere al relativo versamento.

Riproduzione riservata ©

8 commenti

 
  1. # karl

    ma paga pure la caserma okkupata.?la torre della Cigna e altri edifici ..occupati.abusivamente…chi paga per loro .se non sbaglio pure loro producono..spazzatura..

    1. # Tar Tassato

      Tranquillo Karl …..con tutte le utenze gratis .dagli almeno il tempo di comprarsi il Porsche Cayenne da parcheggiare davanti l’abitazione …………

  2. # carmelo

    carmelo: come fate presto a ricordare di pagare, la settimana passata con nostro rammarico avete tolto i cassonetti di piazza modigliani per metterli sul viale italia,forse per compiacere qualcuno, le persone anziane devono attraversare il viale con il rischio che si corre, grazie.

  3. # Alla Frutta

    Grazie comune. Come sei buono a ricordarci che bisogna pagarti. Tredicesime alle soglie.

  4. # Alessandro

    Paghi te, pago io, pagano tutte le persone oneste, che ormai onesto è quasi sinonimo di stupido, csì come paghiamo per loro tutte le altre utenze, acqua, corrente, gas, ecc ecc

  5. # scorpione61

    Ma si paghiamo anche l’ultima rata tanto ormai l’unica cosa che funziona bene per i cittadini sono il pagamento delle tasse. Tasse per un servizio INESISTENTE, mi devo tenere sacchi colmi di plastica , di carta e soprattutto di organico in casa per giorni poi li devo mettere fuori prima che passino gli operatori e non so l’orario perchè passano quando gli pare. IDEA GENIALE QUELLA DELLA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA.
    Bastava mantenere i vecchi cassonetti e far lavorare gli operatori alla differenziata in sede. Ma forse era troppo facile.

  6. # marco

    ma i rimborsi del 2015 quando li date????????

  7. # Fa i vaini

    Io non pago, esattamente come ho fatto lo scorso anno, due anni fa e tre anni fa. Poi se volete potete pignorarmi lo stipendio al nero, la macchina intestata alla mi socera o il mobilio del padrone di casa.