Cerca nel quotidiano:


Tenta il furto e scappa. “Così l’ho bloccato, ma non sono un eroe”

Parla Walter Chiriatti, soccorritore della Misericordia di Antignano, che giovedì 15 marzo ha inseguito e bloccato un uomo che ha tentato il furto all'interno di una galleria d'arte in via Marradi. "Ho agito d'istinto lo avrebbero fatto tutti"

Venerdì 16 Marzo 2018 — 18:52

di Giacomo Niccolini

Mediagallery

“Ero in via Marradi all’angolo con via Cambini che aspettavo i miei figli sotto casa, quando ho sentito un gran vociare provenire da Il Melograno, la galleria d’arte poco distante, e ho visto un uomo corrermi incontro dando spintoni ai passanti. Ho subito capito che c’era stato qualcuno che aveva provato a rubare qualcosa”. Inizia così il racconto di Walter Chiriatti (nella foto tratta, previo consenso, dal suo profilo facebook), soccorritore della Misericordia di Antignano, che nella giornata di giovedì 15 marzo si è trovato protagonista di un fatto di cronaca avvenuto in pieno centro e in pieno giorno. Erano circa le 10 del mattino quando due rumeni si erano introdotti all’interno del negozio d’arte contemporanea e, mentre uno dei due con domande pretestuose distraeva la titolare della galleria d’arte, l’altro rovistava nei cassetti di un bancone tentando di appropriarsi dei soldi contenuti nel registratore di cassa e del borsello della titolare. Accortasi del fatto, la donna, ha fatto partire l’allarme e la conseguente caccia ai due personaggi, uno dei quali è riuscito a darsi alla fuga facendo perdere le sue tracce. L’altro invece, non aveva fatto i conti con la prontezza di riflessi e di spirito di Walter Chiriatti. “Vedendo la scena – continua a raccontare a Quilivorno.it l’uomo che ha bloccato il fuggitivo – mi è venuto spontaneo rincorrerlo. Sono riuscito a raggiungerlo alla fine di via Cambini, all’angolo con via Roma. Qui ho fermato la sua corsa costringendolo, senza toccarlo, contro un furgone che stava scaricando merce in un negozio della zona. A quel punto ho chiamato i carabinieri e l’ho accompagnato di nuovo all’interno della galleria d’arte, in attesa dei militari, dove ho anche soccorso la titolare che aveva accusato un malore. Ho fatto quello che mi sono sentito di fare in maniera istintiva. Forse lo avrebbero fatto tutti, ma non chiamatemi eroe“.
Il fermato, un cittadino rumeno di 34 anni, nullafacente, senza fissa dimora, è stato denunciato in stato di libertà per tentato furto aggravato dai carabinieri di Livorno.

Riproduzione riservata ©

24 commenti

 
  1. # paolo

    Bravo Walter,non è da tutti quello che hai fatto; mi dispiace solamente che tu hai rischiato ed il ladro se l’è cavata solo con una denuncia a piede libero!

  2. # Stella

    “Denunciato in stato di libertà”…. domani ci riproverà da qualche altra parte, e magari gli andrà bene…. no comment! Un grande bravo comunque a Walter!

  3. # D

    Grande il mio cognato! Bravo! Ci fossero più persone come te il mondo sarebbe migliore

  4. # Beppe

    Il solito problems della pena certa per reati fi furto e truffa

  5. # Gianni

    denunciato in stato di libertà é UN CRIMINE CONTRO l’UMANITÀ!!!

  6. # Sergio

    Ed il Pd ha appena approvato pene sostitutive al carcere!!! Ma che tristezza i nostri politici… Comunque bravo a Walter

  7. # Dredd

    Boia, quando vi pare i dettagli li mettete: “un cittadino rumeno di 34 anni, nullafacente, senza fissa dimora”

  8. # Bravo

    Da prendere ad esempio

  9. # Fighetto

    ⚠️ WALTER TEXAS RANGER ⚠️

  10. # Franco Franco

    Mi raccomando libero…

  11. # Le chat

    “…..è stato denunciato in stato di libertà…..”???
    MAH!!!

  12. # Lisa

    Veramente un gran gesto così come quello di molti altri cittadini che come lui hanno rincorso il ladro. Per fortuna la refurtiva è stata recuperata e nessuno si è fatto male anche perché rincorrendo certe persone purtroppo non si sa mai cosa potrebbe accadere una volta che si vedono alle strette …Peccato però che uno dei malviventi sia scappato e che l’altro abbia avuto solo una denuncia…

  13. # Amaranto

    E poi ci si meraviglia se la Lega prende cosi’ tanti voti !!!

  14. # tuttifuori

    Tutto lavoro inutile quello del cittadino e dei CC. da ieri il vecchio Governo approfittando della prorogatio ha promulgato un’altra legge di misure alternative al carcere a favore dei delinquenti !

  15. # Ig

    Al “ladro” hanno trovato la refurtiva addosso? Perché nell’articolo non c’è scritto. E allora vi lamentate che é stato denunciato a piede libero ma siamo in uno stato di diritto non di polizia. E meno male. O vorreste che fosse messo in carcere senza processo? Per la detenzione preventiva ci sono casi particolari previsti per legge.
    Pericolo reiterazione reato
    Pericolo fuga
    Pericolo inquinamento prove
    Si vede che il magistrato non ha ravvisato queste fattispecie. Forse, se avesse avuto la refurtiva addosso…..

    1. # ramacciotti

      sotto i tuoi punti di vista , hai piů che ragione……ma cosa deve fare e pensare un cittadino comune , che rischia di ritrovarselo magari nel suo appartamento , una prossima volta?? La legge va cambiata e per me , chi vive su le spalle degli altri, o addirittura approfittandone, come in questo caso …..va fermato preventivamente!!!! e sicuramente non deve piů avere la possibilitá di delinquere in Italia……a casa subito, accompagnato con forza, non ci sono scuse. La legge che te giustamente evidenzi, non va bene per chi non delinque, ma va bene a chi delinque, perché il suo rischio é minimo. Deve stare sotto chiave , sino al processo per direttissima…..se poi non é colpevole: risarcimento e scuse, se lo é , come giá detto: fuori….a casina sua. Se resta soto chiave, sicuramente una prox volta non ci sará.

      1. # Ig

        No la legge così com’è tutela chi é innocente, se io per caso mi trovo a correre in concomitanza di una rapina, qualcuno mi ferma e mi portano dai Carabinieri….divento il criminale….ma non é vero.
        Ecco perché ci vuole il processo.
        La questione è che la microcriminalità é determinata da capitalismo. E tutto torna. Più la gente ha paura meno protesta contro governi e padroni, si scorda il responsabile del fatto che ha perso il lavoro, che il figlio non lo trova….e si scaglia contro gli immigrati criminali, senza peraltro nessun risultato, come vediamo. E perché mai il Governo dovrebbe risolvere la cosa….va a puntino così. Legge Fornero, cancellazione art 18, sfruttamento, precarietà, disoccupazione, senza casa, sanità che non funziona, sempre più cara come la scuola….guerre in giro per il mondo…e noi??? Nulla. Zitti. Tutti a inveire contro lo straniero.
        Inutilmente. Non vi siete accorti qual è il giochino?

        1. # zurma

          Sprechi parole. Peccato perchè quello che dici è di esempio. Spiegato bene e chiaramente, non dovrebbe lasciare dubbi sulla bontà di uno stato garantista. Ma poi ci sono Amaranto e forza Livorno che si tingono di rosso e invece sono leghisti roba da Salvini e capisci che ormai non c’è più nulla da fare: hanno vinto come vinsero, questi brodi, ai tempi del fascismo.

    2. # mauro

      Secondo te il rischio di fuga (uno dei casi da te citati) non c’è? Quello domani chissà dov’è, e’ gente che opportunamente e’ senza fissa dimora. Ma sicuramente se gli telefonano si presenta spontaneamente. Complimenti comunque a Walter, che comunque ha rischiato non poco perché se quello si buttava a terra e lo denunciava per aggressione in galera vi andava lui. Invece di dargli una medaglia.Questa e’ la legge in Italia.

    3. # marco

      solo per aver tentato di rubare si meriterebbe la galera…….grazie a tutti buonisti e garantisti come te che ci siamo
      ritrovati questa città in pieno degrado……purtroppo la societa’ è questa, dipendesse da me metterei il coprifuoco
      per tutti i RECIDIVI…….

    4. # maristella

      Bravissimo e coraggioso walter
      Ma dovete tenerli dentro no dieci minuti…o meglio rispedirli a scontare la giusta pena a casa loro
      E poi dovreste controllare a tappeto i posti che frequentano la maggior parte degli spacciatori…piazza garibaldi…shangay..locali in corso mazzini…ecc

  16. # 0586

    Ci vuol coraggio e prontezza nei riflessi quindi complimenti a Walter,attenzione però perché a prendere troppa iniziativa si rischia grosso come nel caso del poliziotto fuori servizio a Montecatini che ne ha buscate sode a fermare due delinquenti molestatori…..

  17. # StefanoL

    Che dire… un plauso al coraggioso Walter, che ha messo a repentaglio la propria incolumità con un gesto encomiabile però, c’è sempre un però, quel “personaggio” che, di fatto, è stato “assicurato alla giustizia” (?) grazie a lui, è a p i e d e l i b e r o, riuscite a capire cosa voglio (o vorrei) dire?… una parola è poco e due sono troppe, meglio che non dica altro.

  18. # Dredd

    Tranquilli tra poco giggino darà il reddito di cittadinanza a tutti così non si dovrà più rubare.