Cerca nel quotidiano:


Tornano i Farneti Games, domenica 20 marzo sport e salute al campo scuola

Il padrino dell'iniziativa, il dottor Francesco Farneti, titolare dell'omonima farmacia: "Accanto ad attività motorie elementari, non poteva mancare un riferimento alla salute. Ringrazio Pediatrica, main sponsor dell'evento, per aver creduto ed investito in questo progetto"

Venerdì 18 Marzo 2022 — 10:09

Mediagallery

di Lorenzo Evola

Dopo l’interruzione nel 2020 e nel 2021 causa pandemia, tornano, domenica 20 marzo, i “Farneti Games”, il tradizionale appuntamento al campo scuola Martelli di Livorno promosso dalla Farmacia Farneti e dedicato allo sport, alla famiglia e alla salute.
Nata da un’idea di Francesco Farneti nel 2014, l’iniziativa consiste in una piccola olimpiade per i bambini, in grado di coniugare l’attività sportiva, attraverso vari tipi di discipline, con la prevenzione, grazie alla presenza in loco dei collaboratori della farmacia stessa che propongono consigli medici e screening gratuiti per tutta la famiglia. Una giornata, dunque, contraddistinta dal connubio tra sport e salute, destinato a tutto l’universo familiare.

L’edizione di quest’anno sarà divisa in quattro tappe – fissate per una domenica a stagione dalla primavera all’estate e dall’autunno alla prossimità del Natale – e avrà come protagonisti i bambini dai 5 agli 11 anni, impegnati in un ciclo di gare organizzato dalla Farmacia Farneti in collaborazione con l’Atletica Livorno, storica e famosa società sportiva cittadina. Ma quest’anno l’evento potrà contare anche su un altro partner importante e prestigioso come Pediatrica, azienda farmaceutica livornese che opera nella gestione quotidiana del benessere del bambino, che parteciperà con uno stand dedicato all’informazione per il benessere e per la cura dei più piccoli.

In questa prima tappa, saranno a disposizione un macchinario per la misurazione della densitometria ossea e uno screening dermatologico, quest’ultimo che verrà effettuato dalla dottoressa Anna Maria Lo Deserto, medico specialista in dermatologia. Previsto, inoltre, il test audiometrico per la prevenzione della sordità, grazie ad Acustica Umbra. L’evento è stato svelato giovedì 17 marzo in una conferenza tenutasi all’interno della sede dell’Atletica Livorno, in presenza di Fabio Canaccini (presidente Atletica Livorno), Francesco Farneti, Alberto Bonaccorsi (direttore tecnico Atletica Livorno), Laura Negro e Federico Milani (Pediatrica) e Valentina Garau (Acustica Umbra).

“L’Atletica Livorno, dopo due anni di pandemia sta muovendo i passi per una rinascita ed è in questo quadro che si collocano i “Farneti Games” – esordisce il presidente Canaccini – Ci tengo a ringraziare sin da subito il dottor Farneti perché è grazie a lui se siamo qui, oggi, a presentare questo bellissimo progetto. La prima tappa verrà riservata ai ragazzi della nostra società e di Collesalvetti, ma le prossime giornate saranno sicuramente aperte a tutta la Provincia. Abbiamo già più di 200 partecipanti e mi auguro che nelle prossime tappe si possa superare tale quota”.

“Questa è una manifestazione a me molto cara – aggiunge invece Farneti, il padrino dell’iniziativa – e devo ringraziare a mia volta l’Atletica Livorno per il supporto che ci ha fornito in tutti questi anni. È un evento che si rivolge soprattutto ai bambini e alle loro famiglie, improntato sull’educazione sia sportiva che sanitaria per i più piccoli, ma anche per gli adulti. Un evento, insomma, che vuole trasmettere positività e il quale mi auguro possa ripetersi anche nei prossimi anni. Accanto ad attività motorie elementari, non poteva mancare un riferimento alla salute. Con l’ausilio di gazebo, infatti, proporremo dei piccoli ambulatori medici specialistici dedicati anche agli adulti. Ringrazio infine Pediatrica, main sponsor dell’evento, per aver creduto ed investito in questo progetto”.

“Siamo molto contenti di sponsorizzare un evento del genere – interviene Laura Negro di Pediatrica – perché abbiamo a cuore il benessere dei bambini a 360° e perché riteniamo che l’attività fisica sia spesso sottovalutata dai genitori, quando invece rappresenta un’occasione importante non solo dal punto di vista fisico ma anche riguardo la trasmissione di valori fondamentali. Nell’occasione parteciperemo con uno stand informativo sul benessere del bambino e saremo pronti ad omaggiare i partecipanti con uno dei nostri prodotti di punta”.

“Saranno coinvolti i bambini dai 5 agli 11 anni divisi in quattro categorie – chiosa il direttore tecnico Bonaccorsi – I bambini faranno due gare per ogni manifestazione e il filo conduttore sarà rappresentato da un Pentathlon, che diverrà un Triathlon per la categoria Pulcini, con somma di punteggi di gare che si svolgono in date diverse. I risultati verranno, poi, comunicati il giorno dopo ai genitori dei ragazzi”.

Riproduzione riservata ©