Cerca nel quotidiano:


Toscana in zona gialla dal 10 gennaio. Ecco cosa cambia

I tassi di occupazione dei ricoveri in area medica e delle terapie intensive hanno superato le soglie del 15% e del 10%

Venerdì 7 Gennaio 2022 — 19:12

Mediagallery

Il ministro Speranza ha firmato l’ordinanza: da lunedì 10 gennaio la Toscana sarà in zona gialla. Ad annunciarlo è il presidente del consiglio della Regione, Antonio Mazzeo, sulla propria pagina Facebook.  “I tassi di occupazione dei ricoveri in area medica e delle terapie intensive – si legge nel post del presidente – hanno superato le soglie del 15% e del 10% : oggi siamo al 19% e al 18,9%”.

Le regole da seguire -Dalla zona bianca alla zona gialla non cambierà molto per quanto riguarda la vita quotidiana e le regole da seguire. La mascherina rimane obbligatoria anche all’aperto. Ma, ricordiamolo, in seguito delle nuove norme varate del primo ministro Draghi la mascherina all’aperto era già obbligatoria in tutta Italia all’aperto,

Mezzi pubblici – In zona gialla per prendere i mezzi pubblici è necessario il Green Pass Rafforzato, sia nei trasporti urbani che nei mezzi a lunga percorrenza e obbligo di mascherina a bordo.

Spostamenti tra regioni – Non ci saranno sono limiti per gli spostamenti tra regioni. E’ possibile dunque recarsi e spostarsi da una regione all’altra, anche se la regione di destinazione è di un altro colore.

Ristoranti – I ristoranti restano aperti, con possibilità di usufruire delle sale al chiuso. Rimane attivo il servizio di asporto e la consegna a domicilio. In quanti si può andare al ristorante in zona gialla? Rimane il limite del vecchio Dpcm, ovvero 4 persone. Il numero massimo di clienti che possono andare nei ristoranti in zona gialla e sedere intorno a uno stesso tavolo resta fissato in 4 persone non conviventi, secondo quanto previsto dai “vecchio” Dpcm.
Occorre assicurare il mantenimento delle distanze tra i tavoli sia all’interno che all’esterno e tra i clienti di tavoli differenti.

Negozi e centri commerciali –  Nessuna limitazione per i negozi e centri commerciali: le attività commerciali rimangono tutte aperte senza limiti di orario, lo stesso vale per i centri commerciali.

Riproduzione riservata ©