Cerca nel quotidiano:


Tre bar livornesi inseriti nella guida Bar d’Italia 2021

Si tratta di Drupacaffè in via Marradi, Cristiani in via di Salviano e Chalet della Rotonda in viale Italia

Martedì 22 Dicembre 2020 — 15:47

Mediagallery

Abbiamo raccolto le impressioni di tutti e tre e per tutti, va da sé, c'è grande soddisfazione

Tre bar livornesi inseriti nella guida Bar d’Italia 2021 del Gambero Rosso. Si tratta di Drupacaffè in via Marradi, Cristiani in via di Salviano e Chalet della Rotonda in viale Italia. La guida riconosce fino a tre chicchi per la qualità del caffè e fino a tre tazzine per il giudizio complessivo sul locale. Drupacaffè ha ottenuto tre chicchi e una tazzina; Cristiani ha ottenuto due chicchi e due tazzine; lo Chalet due chicchi e una tazzina.
Abbiamo raccolto le impressioni di tutti e tre e per tutti, va da sé, c’è grande soddisfazione. “Contento per il  risultato? Di più. Sono subentrato da poco ed è un grandissimo piacere – spiega Fallkhadim, per gli amici Bamba ovvero papa in senegalese, titolare di Drupacaffè – Adesso sono impegnato nella ristrutturazione, riaprirò a gennaio 2021. Colgo l’occasione per ringraziare Paolo Milani che ha avuto il locale prima di me gestendolo in modo esemplare”. “Con immenso piacere per il settimo anno consecutivo – aggiunge Paolo Milani, fino ad inizio novembre titolare di Drupacaffè – siamo stati citati sulla guida del Gambero Rosso, il ringraziamento va a tutti i miei collaboratori che con la loro professionalità sono riusciti a diffondere la cultura del caffè: vorrei citare, per il 2020, Giulia Ticciati, Matteo Lippi, Daniele Calvetti e mia moglie Cristina. Spero e penso di aver lasciato le redini del Drupacaffè a una bella squadra che comunque comprenderà sempre due delle persone che già ne facevano parte. In bocca al lupo a tutti”. Soddisfazione doppia per la famiglia Cristiani che gestisce anche lo Chalet: “Come Cristiani è per noi un grande vanto e orgoglio – spiega la titolare Federica Garaffa – tra l’altro come pasticceria siamo stati la prima pasticceria di Livorno a comparire sulla guida. Per quanto riguarda lo Chalet abbiamo lavorato sodo e questa gratificazione non ci fa altro che piacere considerando che è un locale appena nato”. Giorgio Arpesani, in qualità di socio nella gestione dello Chalet, aggiunge: “Siamo soddisfatti per la menzione nella guida dei migliori bar d’Italia. Premia l’impegno di tutti”.

Riproduzione riservata ©